Vivere di airbnb: come fare free web hit counter

Vivere di airbnb è possibile. Sono moltissimi i casi nel mondo di persone che hanno iniziato un’attività di casa vacanze e che vista la rendita elevata, hanno fatto di essa il loro unico business. Un caso classico che testimonia come sia possibile trasformare il tuo airbnb in un lavoro è quello di un affitta camere seriale, che con soli 6 appartamenti è riuscito a guadagnare oltre 144 mila dollari all’anno, con una media di 2 mila dollari al mese. Scopri con Guesthero, property manager degli affitti brevi, come far fruttare il tuo business di affitti brevi, rendendolo una vera attività redditizia di cui vivere.

è Possibile vivere di airbnb?

Leggendo la community di Airbnb, si può notare come siano moltissimi quelli che raccontano di sé e della propria esperienza come Host che ha consentito loro non solo di avviare una attività redditizia ma anche di fare di essa una vera attività imprenditoriale.

I veri proprietari di casa si raccontano, danno consigli, parlano di come abbiano personalizzato i loro appartamenti, di come li abbiamo resi indimenticabili, di come abbiamo migliorato i servizi offerti, arrivando addirittura ad offrire voucher per la colazione al bar sotto casa, per i più pigri, che la colazione la vogliono già servita, e rigorosamente costituita da cappuccio e brioche.

Abbiamo allora raccolto i principali consigli dati dagli Host stessi, sulla base delle loro esperienze concrete sul campo. Tra i tanti cercare di personalizzare il più possibile l’appartamento, cercare di dare al guest la possibilità di arredarlo con i propri oggetti. Un modo apprezzato per essere considerati i migliori Host è quello di lasciar loro delle cornici porta foto, in cui questi potranno inserire temporaneamente le proprie foto e sentirsi davvero come a casa. Oltretutto la cura del ospite è essenziale e farlo sentire a casa è la parola d’ordine. Vediamo allora insieme alcuni dei principali step da seguire per implementare la propria attività.

Leggi anche:  Wimdu: funzionamento e caratteristiche

Vivere di airbnb

Vivere di airbnb: consigli

Innanzitutto gli Host consigliano la customizzazione. Siate originali epersonalizzate la casa, rendetela unica, arricchitela con dettagli vostri, che permettano di potenziare l’esperienza dell’ospite. La Manager dell’Hospitality di Airbnb, Laura Hughes, ha dichiarato “Tutti apprezzano un’esperienza locale […]. È l’unicità che fa la differenza nelle esperienze degli ospiti”.

In aggiunta una buona regola da tener presente è la professionalità. Certamente l’Host può essere il più possibile amichevole e “Friendly” ma allo stesso tempo quello che si richiede è un elevato livello del servizio offerto: proprio come se la casa fosse un piccolo Hotel. Essenziale sarà la presenza del wifi. Pensate a turisti che provengono da altre parti del mondo e che quindi contano sulla connessione internet almeno nell’appartamento, in modo da poter contattare famigliari e amici. Che dire poi del kit di benvenuto con necessaire per il bagno? Asciugamani puliti, kit cortesia con Shampoo e Bagnoschiuma, non sono solo apprezzati, bensì graditi dagli ospiti che arrivano stanchi e a volte in tarda serata, e non hanno avuto il tempo di procurarsi il necessario da sé. Pulizia, organizzazione e ogni altra attenzione per l’ospite, portano ad avere buone recensioni che vi permetteranno di salire nell’algoritmo delle ricerche di Airbnb, e apparire tra i primi host oltre che la possibilità di entrare tra i Superhost.

Per sopravvivere nella selva ultra competitiva degli affitti brevi, una cosa è essenziale: l’annuncio! Dettagliato, accattivante, chiaro, ben specifico, dando così l’idea di come possa essere vivere davvero nell’appartamento. Dovranno essere presenti informazioni sul wifi, sugli oggetti utili alla vita quotidiana come la lavatrice, il ferro da stiro, l’aria condizionata (che di questi tempi è davvero un plus), oltre che la presenza o meno di una caffettiera e altri oggetti.

Leggi anche:  Airbnb business: cos'è e come funziona

Ma non bisogna dimenticarsi delle foto. Alcuni studi recenti di tale tematica hanno mostrato come siano state proprio le foto, a far salire di ranking e a far sì che i clienti aprano sicuramente l’annuncio, dandogli un’aura di eleganza, rispettabilità e affidabilità. Le foto belle faranno risaltare le location, facendole apparire più belle e spingendo i viaggiatori a guardarle ancor più con piacere.

Oltretutto sempre consigliata è la scelta di affidarsi a un intermediario nella gestione del proprio appartamento, che svolga le principali se non tutte le mansioni per conto del proprietario, in modo professionale.  Il property manager o intermediario è colui che si occupa dell’annuncio, della sua ottimizzazione, dell’analisi del mercato e dei competitrs oltre che della gestione del check in e check out. Guesthero, in questo campo, è riconosciuto per la propria professionalità ed esperienza e saprà gestire e massimizzare il rendimento della tua casa vacanze. Sapremo gestire i tuoi ospiti nel modo migliore, creeremo per te annunci dettagliati, gestiremo il check in dando agli ospiti un cordiale benvenuto.

 

 

2 Comments

  1. Liliana-Reply
    8 luglio 2019 at 16:49

    Dare spazio alla mia fantasia per arredare il mio appartamento ha fatto la differenza! Tutti sono rimasti colpiti dai miei mobili vintage!

    • Redazione Guesthero-Reply
      8 luglio 2019 at 16:51

      Grazie Liliana, grazie per averci letto! Continua a seguirci!

Leave A Comment