Tassazione Airbnb Italia: come si paga Airbnb - Guesthero free web hit counter

Tassazione Airbnb Italia: per ottenere visibilità presso il mercato di potenziali ospiti, i proprietari di appartamenti in affitto breve utilizzano spesso l’intermediazione di community online come Airbnb. In questo ambito è importante sapere che dal 1 Giugno 2017 sono stati previsti dalla normativa fiscale nuovi obblighi per gli intermediari. Vediamo di seguito le specifiche della normativa relativa alla tassazione degli affitti a breve termine.

Tassazione Airbnb Italia

Dal 2017 il regime opzionale della cedolare secca è applicabile anche al reddito prodotto dalle locazioni brevi. In particolare, la normativa ha previsto determinati obblighi per gli intermediari che si vanno a verificare nel caso in cui l’intermediario in questione intervenga nel pagamento del canone di locazione breve.

Come pagare la cedolare secca tramite intermediario

La cedolare secca è un regime fiscale sostitutivo che, se applicato, andrà a sostituire il pagamento degli addizionali Irpef, dell’imposta di registro e di bollo. Si tratta di un regime opzionale perché il contribuente può decidere se sostituire il pagamento della relativa aliquota (21%) all’aliquota Irpef.

Airbnb o qualsiasi altro intermediario che incassi il canone di locazione dovrà applicare sul prezzo totale una ritenuta del 21% che sarà tenuto in seguito a riversare all’erario. Nello specifico quindi gli obblighi a cui deve sottostare il portale Airbnb sono i seguenti:

  • Comunicare all’agenzia delle entrate i contratti di affitto breve conclusi attraverso suo tramite, anche se gli affitti di durata inferiore ai 30 giorni non sono soggetti all’obbligo di registrazione;
  • Applicare al momento del pagamento dell’ospite un’aliquota del 21%, trattenuta a mo’ di ritenuta d’acconto;
  • In quanto sostituto d’imposta, dovrà riversare all’erario la cedolare secca e rilasciare al proprietario dell’appartamento affittato la così detta Certificazione Unica.
Leggi anche:  Modello affitto transitorio: scopri contratto affitti brevi

Airbnb percentuale commissioni

Oltre alla cedolare secca, al canone di locazione breve verranno trattenute le commissioni previste per l’intermediazione da parte del portale. Queste commissioni vengono denominate dal portale “costi del servizio” e si aggirano intorno al 3%, potrebbero essere però di importo maggiore per chi ad esempio applica termini di cancellazione piuttosto rigidi. Questi costi vengono calcolati partendo dal subtotale della prenotazione (prezzo giornaliero a cui vengono sommate le spese di pulizia e gli eventuali costi per
l’ospite aggiuntivo, escludendo i costi di Airbnb e le tasse) e sono automaticamente detratti dal compenso del proprietario.

Come guadagnare con Airbnb

Come detto in precedenza, molti proprietari si affidano all’intermediazione dei portali come Airbnb per incrementare i rendimenti del proprio investimento, ottenendo maggiore visibilità presso il pubblico dei viaggiatori che visitano il portale. Per sfruttare al meglio la mediazione del portale e incrementare i propri guadagni basta seguire qualche linea guida.

Stile dell’alloggio

La parola d’ordine in questo caso è originalità. Non conta tanto il valore dell’arredo ma il “tocco” che viene dato all’appartamento da parte del proprietario. Un tocco di personalità nell’arredamento e nello stile della casa pare infatti che attiri turisti che sono alla ricerca di un design curato per arricchire la propria permanenza.

Foto curate

Le foto sull’annuncio rappresentano il biglietto da visita della tuo appartamento. Valorizza i suoi spazi e i suoi accessori, dandogli un’aspetto elegante, rispettabile e affidabile. Le foto belle fanno sembrare le location più attraenti e sono importanti per incrementare le prenotazioni della tuo alloggio, anche se possiede già un buon potenziale di base. Da questo punto di vista potrebbe essere utile rivolgersi a un fotografo professionista che sappia valorizzare il tuo appartamento.

Utilizzare strumenti del portale

I portali online sono lo strumento perfetto per ottenere visibilità presso i potenziali ospiti e lo sono altrettanto gli strumenti che mettono a disposizione. Airbnb ad esempio mette a disposizione degli Host alcuni strumenti utili per pubblicare un annuncio efficace. Un esempio sono i prezzi smart; una volta stabilito un prezzo minimo e uno massimo, attivando l’opzione prezzi smart, Airbnb stabilisce i prezzi migliori per l’alloggio in affitto, in base alla domanda. Sul sito c’è anche una piccola sezione di consigli su come creare un annuncio accurato.

Leggi anche:  Affitto casa vacanze: novità normativa

Gestione dell’annuncio

Come le fotografie, l’annuncio presenta il tuo appartamento al pubblico di potenziali ospiti. Per fare in modo che il primo contatto con l’ospite avvenga in maniera ottimale potrebbe essere utile ad esempio utilizzare parole chiave che i viaggiatori potrebbero utilizzare per trovare un annuncio, sia nel titolo che nelle descrizioni. Inoltre è consigliabile mantenere l’annuncio sempre aggiornato per dimostrare ai viaggiatori di essere attivo.

Se non hai abbastanza tempo per gestire il tuo appartamento su Airbnb rivolgiti agli esperti di Guesthero!

Affida il tuo appartamento a Guesthero

Siamo una società specializzata nella gestione di affitti a breve termine che si occupa di tutti gli oneri di gestione dell’appartamento per conto del proprietario. Tra i nostri servizi un pacchetto di gestione standard e uno all-inclusive.

Pacchetto standard

All’interno del pacchetto standard è previsto un servizio di gestione online dell’appartamento che comprende:

  • Creazione dell’annuncio su portali come Airbnb e Booking
  • Gestione delle prenotazioni e dei pagamenti
  • Messaggistica con l’ospite
  • Gestione delle recensioni

Pacchetto all-inclusive

All’interno del pacchetto all-inclusive, oltre ai servizi del pacchetto standard, sono compresi i seguenti servizi di gestione:

  • Accoglienza ospite (check in e check out)
  • Pulizia professionale dell’appartamento
  • Cambio biancheria
  • Consulenza burocratica (registrazione ospiti in questura con il così detto portale alloggiati)
  • Pacchetto assicurativo
  • Consulenza fiscale (pagamento cedolare secca)

Valutazione dell’immobile

Per ottimizzare i tuoi guadagni potrebbe essere utile la valutazione del tuo appartamento da parte di un esperto. Contattaci per una valutazione del tuo immobile!

Comments are closed.