Tassa di soggiorno Roma: quanto costa - Guesthero

Tassa di soggiorno Roma: come funziona

La tassa di soggiorno è un’imposta che le persone che soggiornano a Roma devono versare alla struttura che li ospita, la quale sarà poi tenuta a versarla al Comune.
[n1related i=”0″]Questa tassa non è presente in tutte le città italiane, è a discrezione del municipio applicarla o meno, i comuni nel Lazio che la richiedono sono: Fiano Romano, Fiuggi, Fiumicino e Fregene, Monterotondo Scalo, Pomezia, Roma, Terracina.

tassa di soggiorno roma

tassa di soggiorno roma

Il comune di Roma ha imposto differenti tariffe a seconda del tipo di struttura, la legge del 2014 è attualmente (dicembre 2016) ancora in vigore, con aggiunte e modifiche di una delibera di marzo 2016:

  • Alberghi:
    3 Euro al giorno per persona negli hotel a 1 stella
    3 Euro al giorno per persona negli hotel a 2 stelle
    4 Euro al giorno per persona negli hotel a 3 stelle
    6 Euro al giorno per persona negli hotel a 4 stelle
    7 Euro al giorno per persona negli hotel a 5 stelle
  • 4 Euro al giorno per persona negli agriturismi e nelle residenze turistiche alberghiere
  • 3.50 Euro al giorno per persona in:
    Bed and breakfast, guest house e affittacamere
    Case e appartamenti per vacanze e nelle case per ferie
    Ostelli(hostel, mentre negli ostelli della gioventù non si applica)
  • 2 Euro al giorno per persona per strutture ricettive all’aria aperta, come campeggi ed aree attrezzate alla sosta temporanea.

Se vuoi sapere la differenza tra bed and breakfast, affittacamere e case per vacanze qui un articolo che la spiega.

Tutti gli importi per la tassa di soggiorno Roma valgono per un massimo di dieci giorni consecutivi (cinque per quelli all’aria aperta) sempre nella stessa struttura, nello stesso anno solare.

Leggi anche:  Ecobonus 2017: cosa sapere sul tema

Sono esenti dal pagamento della tassa di soggiorno:

  • I malati ricoverati in strutture sanitarie e i loro accompagnatori, i quali dovranno dichiarare che il soggiorno è per fini di degenza o di assistenza a un degente.
  • Chi soggiorna in un ostello della gioventù
  • I minori fino a dieci anni
  • Le persone appartenenti alle forze armate
  • Ogni struttura ricettiva all’interno della zona denominata frazione territoriale di Polline e Martignano
  • Gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici, per assistenza a gruppi di almeno 25 persone

Può godere di riduzioni chiunque certifichi che il pernottamento è per motivi di studio o di lavoro e rimane per un periodo prolungato di tempo, anche non consecutivo, nella stessa struttura a fronte di un contratto con la stessa.

Regole per chi ospita

I soggetti ospitanti devono comunicare al Comune tramite internet per ogni trimestre il numero di clienti avuti e la loro permanenza. Le strutture dovranno successivamente versare i pagamenti ricevuti riguardanti l’imposta di soggiorno entro il sedicesimo giorno dalla fine del trimestre solare. Le sanzioni per il mancato versamento o per la mancata comunicazione variano da 25 a 500 euro.

Se devi affittare casa per brevi periodi a Roma o in qualunque città italiana, contattaci: gestiremo noi tutte le tue necessità.

 

Comments are closed.