Superhost Airbnb: i vantaggi e come diventarlo - Guesthero

Superhost Airbnb: i vantaggi e come diventarlo

Diventare SuperHost Airbnb è un obiettivo per molti proprietari che decidono di affittare a breve. Le motivazioni sono chiare: maggiore fiducia agli occhi degli ospiti e di conseguenza un maggior numero di prenotazioni. Come fare per diventarlo e perchè non tutti riescono a raggiungere questo obiettivo?

Superhost Airbnb: i vantaggi

Quanto tempo spendono in media i clienti di Airbnb per trovare un alloggio? Quali sono i segnali più importanti e cosa fa desistere dalla prenotazione? Il primo segnale è costituito sicuramente dalle foto dell’annuncio. Foto ben fatte, con molta luce e dettagli interessanti possono attirare immediatamente l’attenzione del cliente. In secondo luogo, chiaramente, i servizi offerti. Offrite un Wi-Fi? Cucina, stoviglie e kit bagno? Nel caso la risposta sia positiva, non preoccupatevi, sarete sicuramente apprezzati, nel caso sia negativa invece, vi conviene attrezzarvi o i vostri profitti ne risentiranno.

Ora andiamo al fattore saliente: le recensioni. Molti host vedono le loro prenotazioni scendere vertiginosamente quando ottengono una recensione non proprio buona. La soddisfazione del cliente è al primo posto, e le recensioni sono il primo segnale che indica la serietà dell’host. Rispondere per tempo ai messaggi, effettuare check-in e check-out con precisione ed assicurarsi che la pulizia dell’appartamento sia eccellente, sono obblighi dell’host. Nel caso vengano a mancare, i clienti si faranno sentire e questo potrebbe rovinare per molto tempo la reputazione dell’host.

I vantaggi del Superhost, sono sicuramente derivanti dal badge dato da Airbnb che certifica l’abilità dell’host ad offrire esperienze meravigliose per i suoi ospiti. Ma non è tutto: i superhost vengono messi in cima ai risultati di ricerca e ricevono anche vantaggi economici. Si, avete capito bene, i Superhost possono guadagnare cifre superiori rispetto ai “normali host Airbnb”. Spesso questi aumenti arrivano fino al 20 percento in più, e possono ricevere fino a 100 euro di bonus annuali.

Leggi anche:  Superhost Airbnb: come diventarlo con Guesthero

Superhost Airbnb: come diventarlo

Sei interessato? Allora andiamo a vedere come diventare Superhost Airbnb ed iniziare a godere di tutti i vantaggi il prima possibile. Passo uno: avere ottime recensioni. E per superhost airbnbottime intendiamo superiori al 4.8. Sembra difficile? Probabilmente lo è. Soprattutto per host che hanno iniziato da poco tempo ma risulta un risultato raggiungibile facilmente per host esperti o per Propriety Manager, gli specialisti dell’affitto a breve. Passo due: aver completato almeno dieci soggiorni. Questo obiettivo è facilmente raggiungibile, sopratutto in città dinamiche come Roma, Milano, Venezia, Firenze e Bologna, dove i turisti sono presenti in ogni periodo dell’anno e le richieste sono molte.

Passo tre: avere un tasso di cancellazione inferiore all’uno percento. Qui iniziano a complicarsi le cose, infatti ottenere un tasso di cancellazione basso non è sempre facile e sopratutto può non dipendere dall’host. Una dritta per ottenere bassi tassi di cancellazione è sicuramente quella di essere molto chiari nelle condizioni contrattuali e cercare di rispondere prontamente alle richieste dell’host. Passo quattro: 90% di tasso di risposta. Tiriamo un sospiro di sollievo. Questo è l’obiettivo più facile e raggiungibile da tutti, a meno che non conosciate la lingua inglese, indispensabile per comunicare con i vostri ospiti. Le verifiche vengono effettuate direttamente da Airbnb ogni 3 mesi. Se avrete tutto in regola, sarete contattati da Airbnb ed otterrete il badge che avete sempre sognato.

Sembra complicato? Affidati a Guesthero, specialista negli affitti brevi

Se diventare un Superhost sembra una impresa quasi impossibile, non preoccuparti ma affidati ad un Propriety manager con anni di esperienza: Guesthero. Guesthero si occupa della gestione completa degli affitti a breve termine. Con gestione completa intendiamo: gestione pulizie, check-in, check-out, gestione annunci, shooting professionale della proprietà, gestione dei prezzi a seconda della domanda, channel manager e gestione fiscale completa (pagamento della cedolare secca come sostituto d’imposta, tasse di soggiorno etc.). Contattaci per avere maggiori informazioni riguardo la gestione dell’affitto breve!

Leggi anche:  Diventare Superhost Airbnb: errori da evitare