Superaffitto breve Milano: la novità del comune lombardo - Guesthero

Milano è città cosmopolita per eccellenza. Un vero e proprio crogiuolo di gente proveniente da ogni parte del mondo. L’andirivieni di studenti e lavoratori rappresenta un’enorme opportunità, spesso sottovalutata, soprattutto per i proprietari di immobili. Quando si possiede un appartamento, si può valutare di affittarlo proprio a queste categorie di locatari “temporanei”. Si può credere erroneamente che tutto questo non sia così conveniente. Scopriamo insieme i vantaggi del Superaffitto breve Milano, la novità elaborata proprio dal comune lombardo.

Superaffitto breve Milano: il canone concordato come punto di partenza

Il canone concordato è il punto di partenza sfruttato nell’elaborazione del Superaffitto breve Milano. In generale, il canone concordato è una forma di agevolazione non indifferente sia per gli inquilini che per i proprietari. La formula di affitto a canone concordato è caratterizzata da un importo fisso contenuto. Tale formula è stata pensata per andare incontro alle esigenze di inquilini come gli studenti fuori sede o i lavoratori al principio della loro carriera, i quali possono trovare quasi insostenibile affrontare la spesa del canone di affitto in una metropoli.

In realtà, il vantaggio è reale anche per i proprietari. Infatti, il canone concordato offre diversi incentivi economici a questa categoria, che gode già di molteplici agevolazioni fiscali previste dalla Legge nel caso di affitti brevi. Tra queste agevolazioni rientrano la riduzione dell’IMU e della base imponibile sull’imposta di registro, nonché l’accesso al regime della cedolare secca.

Superaffitto breve MilanoSuperaffitto breve Milano: di cosa si tratta

Il comune di Milano ha deciso di compiere un ulteriore passo in avanti. Infatti, grazie alla collaborazione con l’Agenzia Sociale per la Locazione – Milano Abitare, è stato approntato il contributo Superaffitto breve Milano. Si tratta di una misura sperimentale di ricompensa pensata soprattutto per i giovani di età compresa tra i 20 e i 35 anni. Per tale iniziativa sono stati stanziati circa 100 mila euro da parte del Comune di Milano. Lo scopo è quello di favorire la forma di locazione transitoria a canone concordato per tutti quegli alloggi (interi appartamenti o stanze) che risultino sfitti e il cui numero è notevolmente aumentato a causa della pandemia. I versamenti saranno poi veicolati proprio dall’Agenzia Sociale per la Locazione – Milano Abitare.

Leggi anche:  Affitto a tempo determinato: tutte le informazioni utili

Condizioni di applicazione e requisiti

Il contributo Superaffitto breve Milano è applicabile solo agli immobili che risulteranno locati tramite la formula degli affitti brevi. Per affitti brevi o contratto di locazione transitorio si intende un contratto della durata minima di 30 giorni e massima di 18 mesi. Inoltre, il canone totale annuo non deve superare l’importo di 9.600 euro. I requisiti degli inquilini riguarderanno l’età, che dovrà essere compresa tra i 20 e i 35 anni; l’ISEE familiare non superiore ai 30.000 euro; inoltre, non dovranno risultare già proprietari di immobili nel Comune di Milano o in Lombardia. Sicuramente i vantaggi per gli inquilini sono notevoli.

Cos’è previsto per i proprietari? Anche per i proprietari sono previsti diversi benefici. Sappiamo che diverse agevolazioni fiscali sono già contemplate dalla Legge in materia di affitti brevi, ma nel caso del Superaffitto breve, i proprietari potranno ricevere un contributo annuo pari a 3 mensilità, che copra i canoni a carico dell’inquilino. Tale contributo non potrà superare gli 800 euro per gli alloggi e i 400 euro per le stanze.

I moduli e le scadenze

Il bando del Superaffitto breve può essere consultato online. Il form deve essere compilato dal proprietario dell’immobile entro il 31/01/2021.

Guesthero

Sei proprietario di un immobile a Milano, al momento vuoto, e vorresti metterlo in affitto? Hai sentito parlare del canone concordato e del Superaffitto breve Milano? Temi che la gestione della tua proprietà ti porti via troppo tempo? Conosci i vantaggi degli affitti brevi e del property manager? Guesthero è la soluzione giusta per te. Guesthero è esperto nella gestione di affitti brevi. Il suo scopo è massimizzare i profitti e ottimizzare i tempi per i proprietari, facilitando la gestione dei loro immobili. Guesthero si occuperà di tutto in maniera professionale, dalle pratiche burocratiche all’amministrazione degli annunci online sulle principali piattaforme OTA.

Leggi anche:  Tassa di soggiorno: cosa è e come pagarla

In qualità di property manager sapremo offrirti la nostra consulenza e ti accompagneremo passo per passo in questa nuova attività. Saremo noi ad organizzare gli annunci, mettendo a tua disposizione anche uno shooting fotografico ad hoc, calendarizzeremo e sincronizzeremo le prenotazioni, organizzeremo il momento del check-in e del check-out fino a garantirti un servizio di pulizie impeccabile. Contattaci per ulteriori informazioni!