Scadenze fiscali agosto 2018: cedolare secca affitti brevi

Scadenze fiscali agosto 2018 – scatta la proroga i dati saranno da inviare il 20 Agosto

Affitti brevi disciplina

Dal 1 Giugno 2017 è stata introdotta una particolare disciplina per affitti brevi. La disciplina prevede:

  • la possibilità di usufruire di un regime di tassazione agevolato chiamata cedolare secca
  • nel caso l’affitto avvenga tramite intermediario e questo ha il compito di incassare i canoni devono trattenere l’aliquota del 21%

Facciamo un passo indietro e vediamo cosa sono gli affitti brevi.
[n1related i=”0″]

Affitti brevi: cosa sono?

I contratti di affitto breve riguardano immobili situati in Italia che hanno finalità abitativa. Devono essere stipulati da persone fisiche oppure da intermediari, nel caso si tratti di persone fisiche è necessario per la validità del contratto che l’affitto non costituisca attività d’impresa.

Inoltre per essere considerato affitto breve la locazione deve avere una durata minima di 3 giorni e non può superare i 30 giorni.

Locazioni brevi: comunicazione dei dati dei contratti

scadenze fiscali agosto 2018

Se il proprietario di casa decide di affidarsi a un intermediario per gestione affitti brevi quest’ultimo deve comunicare i dati del contratto che ha concluso tramite il loro operato. In particolare i dati che vanno comunicati sono:

  • nome, cognome e codice fiscale del proprietario di casa
  • durata del contratto
  • importo del corrispettivo lordo
  • indirizzo dell’appartamento

Questi dati vanno comunicati all’Agenzia delle Entrate entro il 30 Giugno dell’anno successivo a quello relativo ai dati inseriti. L’intermediario non è tenuto alla verifica dell’autenticità dei dati del contratto ma solo alla comunicazione. Pertanto il responsabile di una qualsiasi menzogna è il locatore.

Scadenze fiscali agosto 2018: cosa è cambiato nel 2018 su dati contratto

scadenze fiscali agosto 2018

Viste le richieste dei portali online come Airbnb l’Agenzia delle Entrate insieme alla Ragioneria e Tesoreria ha prorogato il termine per la comunicazione dei dati relativi ai contratti conclusi da intermediari nel 2017. Le nuove scadenze fiscali agosto 2018 è il 20 Agosto del 2018, in questo modo gli intermediari hanno più tempo per comunicare i dati contratto indicati precedentemente. Con intermediari si intendono quelli immobiliari e anche quelle che gestiscono portali online come Airbnb e Booking.

Leggi anche:  Sharing economy: cos'è, vantaggi e svantaggi.

La comunicazione dei dati è fondamentale per poter applicare la cedolare secca. In questo caso è sono gli intermediari che dovranno agire come sostituti d’imposta, sono tenuti ad applicare una ritenuta del 21% e dichiarala tramite F24 al Fisco per conto dei proprietari di casa.

Rivolgiti a un intermediario

Sei un proprietario di casa e non vuoi avventurarti nella burocrazia italiana relativa agli affitti temporanei? Rivolgiti a property manager, si tratta di agenzie specializzate che si occupano della gestione di affitti brevi per conto dei proprietari di casa sollevando questi ultimi da ogni incarico. Si occupano di tutto non solo della burocrazia ma anche delle creazione di annunci sui principali portali online, della gestione fisica che prevede pulizia, cambio biancheria e accoglienza ospiti.

Guesthero

Guesthero è un property manager. I nostri servizi includono:

  • creazione dell’annuncio online
  • ottimizzazione del profilo
  • gestione delle prenotazioni
  • selezione dell’ospite
  • check-in e check-out
  • fornitura biancheria bagno e camera e pulizia
  • manutenzione e infine comodi pacchetti assicurativi per garantirvi la massima comodità e sicurezza.

Contattaci per una consulenza.

Comments are closed.