Ristrutturare casa: renderla più sicura in 4 passaggi free web hit counter

Ristrutturare casa: renderla più sicura in 4 passaggi

Ristrutturare casa apporta notevoli benefici sia nel caso vogliate continuare ad abitarci, sia nel caso siate interessati a venderla.

Ristrutturare casa per affitti brevi

Di seguito 5 passi da seguire per ristrutturare casa in maniera efficace e veloce:

1. Migliorare la qualità dell’aria della vostra casa

Bisogna essere consapevoli del fatto che molti materiali possono contenere sostanze inquinanti o nocive per la vostra salute:

  • amianto: è un materiale cancerogeno che negli anni 80 è stato ampiamente utilizzato per la realizzazione di coperture, pavimentazioni e come isolante. Se siete a conoscenza della presenza di amianto nella vostra casa dovete assicurarvi che i materiali siano intatti, la loro rottura infatti provoca la dispersione di particelle dannose nell’aria. Se non dovessero essere intatti rivolgetevi ad un esperto per la loro rimozione.
  • vernici a base di piombopresenti in case costruite prima del 1978; sono pericolose soprattutto per i bambini in quanto potrebbero provocare intossicazioni. Se la vernice è intatta è sufficiente riverniciare con della vernice a base di lattice; altrimenti è consigliabile la rimozione ad opera di un esperto.
  • muffa: è pericolosa per la salute poiché può portare allo sviluppo di allergie e problemi respiratori. Per rimuoverla è indicato strofinarla via con candeggina e tanto olio di gomito.
  • radon: è un gas invisibile e inodore che secondo molti studi è causa di tumori polmonari; generalmente fuoriesce da perdite da fondamenta e seminterrati. Bisogna far controllare la casa da un ispettore e nel caso rilevasse delle perdite, probabilmente avrai bisogno di istallare sistemi per la bonifica dell’aria.

2. Migliorare l’impianto elettrico

Se la tua casa ha più di 5 anni, probabilmente dovreste pensare a eseguire un check up all’impianto elettrico prima di ristrutturare casa. L’impianto elettrico potrebbe aver bisogno di essere sostituito se:

  • alla casa è stata aggiunta o si ha intenzione di aggiungere una o più stanze
  • il sistema non è dotato di un interruttore differenziale (il cosiddetto “salvavita”) – obbligatorio per legge
  • all’impianto sono collegati elementi ad alto consumo energetico, come ad esempio vasca idromassaggio, frigorifero supplementare, freezer, ecc.
  • l’impianto ha più di 40 anni
  • il circuito elettrico è in alluminio (spesso causa di incendi nelle abitazioni)
Leggi anche:  Servizi simili a Airbnb sono affidabili?

3. Controllare le tubature e la caldaia

Le tubature delle vostre case possono subire dei danneggiamenti che sono causa di perdite e infiltrazioni. Tenere sotto controllo lo stato del vostro impianto idraulico è una buona regola da seguire per evitare di incorrere in danni più gravi. In caso rileviate muffe o infiltrazioni è necessario contattare subito un esperto.
[n1related i=”0″] Sono inoltre necessari controlli periodici della caldaia (da eseguire obbligatoriamente per legge ogni 2 anni) per rilevare il corretto funzionamento della caldaia e per controllare che l’emissione dei fumi rientri nei limiti stabiliti dalla legge.

4. Riparare le fondamenta e il tetto

Se piccoli lesioni nelle fondamenta o nel tetto vengono trascurate, potrebbero provocare in breve tempo gravi danni la cui riparazione comporterebbe ingenti spese.

Nel ristrutturare casa è consigliabile, prima di procedere ai lavori, contattare un esperto che verifichi l’assenza di anomalie nelle fondamenta e sul tetto.

Rivolgiti a Guesthero

Per ulteriori consigli e informazioni, contattate noi di Guesthero.

Comments are closed.