Rinnovare casa: abbellire con poca spesa - Guesthero

Rinnovare casa: abbellire con poca spesa

Rinnovare casa con poca spesa , come abbellire la propria abitazione con alcune idee a basso costo e che miglioreranno la vostra esperienza domestica.

Come rinnovare casa

Rinnovare casa con una spesa ridotta può essere una sfida per molte persone, in particolare quelle meno esperte di home staging. E’ un sogno che tutti noi hanno quello di avere un’abitazione piacevole in cui stare, che possa darvi una sensazione di familiarità , in ambienti che siano accoglienti e, allo stesso tempo, eleganti ma senza comunicare freddezza e distacco. Ci possono essere tanti  consigli utili per coloro che vogliono rimettere a nuovo la propria abitazione,rinnovare casa, magari perché non è più alla moda come un tempo ,o perché gli elementi decorativi, le pitture e gli altri particolari che avevate scelto con gran cura un tempo, si sono deteriorati. 

Questa guida intende darvi alcune dritte utili nel processo di abbellimento casa, sia che vogliate poi godere della casa così sistemata e abbellita, sia che vogliate rinnovare casa per venderla o, magari , affittarla con la formula degli affitti brevi

Primo consiglio : per rinnovare casa ci vuole ordine

Uno dei primi consigli che si possono dare a coloro che vogliono rinnovare casa è quello di metterla in ordine. Si può mettere in ordine un ambiente casalingo sia spostando mobili e oggetti in modo che siano più utili, dividano meglio lo spazio e rendano le stanze più funzionali, sia eliminando tutto quello che è stato accumulato nel tempo e che risulta essere inutile. Questo darà una nuova sensazione di decoro, di ordine e di bellezza alla vostra casa, ad esempio , per attirare possibili nuovi acquirenti o affittuari per affitti a breve termine.
[n1related i=”0″]

Secondo consiglio: tinteggiare DIY

Un altro modo molto importante per rinnovare casa è quello di tinteggiarla da sé, senza chiamare una ditta specializzata. Questo vi permetterà di avere mano libera nel processo di tinteggiatura e di limitare i costi. Vi serviranno alcuni attrezzi del mestiere, come pennelli da imbianchino, secchi, rullo, pittura lavabile, a cui aggiungere della madre tempera per far si che la tinta acquisisca il colore che volete. Sono utili anche dei teli di plastica trasparenti da poggiare a terra per evitare che il pavimento si sporchi di vernice e un nastro adesivo gommato che possa coprire il torello o il batti scopa che si trova intorno al vostro pavimento, sotto ai muri. Dopo aver fatto questo, potete tinteggiare. E’ bene far prendere aria alla casa dopo aver pitturato, almeno un paio di giorni. 

Leggi anche:  Affitti brevi a Milano: come funzionano

Tenete presente che le tinte che dovreste scegliere devono avere un colore che sia sopportabile nel tempo. Quindi, evitate colori troppo accesi, che potrebbero far dolere la vista e dolori difficili, come il nero. Preferite tinte neutre, chiare, gradevoli. 

Per le pareti, potreste anche optare per la carta da parati oppure per delle decorazioni aggiuntive, ad esempio quelle di cartongesso, ma anche stencil e piccoli elementi decorativi possono fare la differenza.

Terzo consiglio: un po’ per volta

Rinnovare casa può essere un processo lungo, che richiede tempo, soldi e concentrazione. Volendo mantenere bassa la spesa, è meglio focalizzarsi inizialmente su una parte della casa che vi sta particolarmente a cuore e che usate tanto. Ad esempio, la camera da letto o il salone. Per questo, quando iniziate un processo di abbellimento della vostra casa, anche solo per farvi un’idea dei costi reali e dell’impiego di tempo che dovrete dedicare per tutta la casa, iniziate da un ambiente alla volta. Così, potrete incominciare a rinnovare casa, migliorare la vivibilità dei vostri spazi preferiti e , poi, col tempo, dedicarvi al resto dell’immobile, magari scegliendo quali altri ambienti dovranno ricevere un trattamento in base a dei criteri come l’importanza relativa che ha per voi quella stanza, quanto la usate, la probabilità che qualche ospite possa vederla ecc…

Quarto consiglio: scegliete accuratamente i complementi

Per complementi si intendono tutte quegli oggetti che non sono  mobili ma contribuiscono sensibilmente a dare stile e una personalità unica alla casa. Tra i complementi, ad esempio, si possono annoverare i corredi per il letto, quelli per il divano, quindi lenzuola, coperte, piumoni, cuscini, ma anche i soprammobili, i tappeti e le cornici. Questa oggettistica può spezzare la monotonia dei colori e infondere vivacità e calore agli ambienti. Per questo, scegliere complementi coordinati e in armonia con il resto degli ambienti, può conferire un nuovo aspetto alla casa, per poterla rinnovare.

Leggi anche:  Contratto comodato d' uso gratuito immobile, come funziona

Quinto consiglio: scelta dei tessuti e tendaggi

I tessuti, sempre per migliorare gli ambienti e vivacizzare la casa, sono una delle componenti fondamentali. Sia che poi questi tessuti siano usati per ricoprire i divani e le sedute, sia che questi tessuti vadano a comporre i tendaggi, il tessuto perfetto va cercato con calma. Bisogna tastarne la qualità e considerare la tinta, oltre che l’abbinamento della tinta stessa al resto dell’ambiente. Inoltre, anche le qualità fisiche del tessuto vanno considerate, se è ruvido, morbido, opaco, trasparente, spesso, se è di lana, di seta, di cotone , di materiale acrilico ecc…

I tendaggi sono un altro esempio di come potreste impiegare i tessuti. In questo caso, accertatevi che i tendaggi si accordino allo stile che avete voluto dare. Sia alle pareti e al resto dei tessuti impiegati per i complementi come corredi e copri divani. Usate le tende in modo strategico: vi permetteranno di creare un’atmosfera di vivibilità, di comfort, di calore. Una tenda a balze, di un colore chiaro, ma non troppo sottile, vi permetterà di creare un atmosfera soffusa e rilassante. Adatta a un salotto dove ci si voglia riposare il pomeriggio, ad esempio.

Tutto si gioca sul modo che ha la tenda di far entrare la luce : il tendaggio, infatti, con una tenda più spesa, con sovrapposizioni o una tenda più sottile quasi trasparente, potrà permettervi di dare una nuova impressione alla casa. Un salotto signorile potrebbe essere il luogo adatto per sfoderare delle tende di un materiale spesso, opaco, ma elegante, come il raso.

Infine, ricordatevi di formulare un budget di spesa

Formulare un budget di spesa, preventivando, ossia prevedendo i possibili costi dei materiali che impiegherete, vi permetterà di rimanere nelle spese per rinnovare casa e di mantenere basso il costo finale del vostro abbellimento. Infatti, se avrete ben chiari dei limiti da rispettare per rinnovare casa, tenderete a risparmiare e , quindi, a mantenere bassi gli esborsi totali.

Se avete una casa e volete affittarla o volete altre dritte riguardo a come rinnovare casa, home staging e quant’altro, non esitate a contattare noi di Guesthero .

 

Comments are closed.