Registrazione contratto di locazione per affitti brevi | Guesthero free web hit counter

Registrazione contratto di locazione per affitti brevi

Registrazione contratto di locazione: registrare il contratto di locazione è importante per non incorrere in sanzioni e multe. L’unico contratto che non ha l’obbligo di essere registrato è quello di locazione breve per fini turistici. Vedi insieme a noi di Guesthero più in dettaglio, come funziona la registrazione del contratto di affitto.

Affitti brevi, cosa sono

Per affitto breve si intende affittare il proprio appartamento o la propria casa vacanze per un periodo che non superi i 30 giorni; gli ospiti soggiornano soprattutto per finalità turistiche o per lavoro. Per la formula degli affitti brevi, non è necessario registrare il contratto di affitto presso l’Agenzia delle Entrate, risparmiando così sulle tasse che vengono applicate a questo tipo di registrazione.

Come gestire affitto breve

Per l’affitto breve, visto che non si hanno certezze di un guadagno continuativo, bisogna saper gestire bene gli annunci nei vari portali online di intermediazione. Inserire un annuncio curato e funzionale non costa nulla, inoltre introdurre delle foto professionali farà del vostro, un annuncio super. Ma per attirare gli ospiti a prenotare e scegliere il vostro appartamento non basta solo questo: occorre creare una serie di servizi utili ed esclusivi, impegnarsi anche nel seguire regole e norme relative l’ospitalità e alla sicurezza.

Registrazione contratto di locazione breve

Anche se il contratto di affitto breve non deve essere registrato, tutti gli altri tipi di contratto di affitto, compresi gli affitti transitori, devono essere registrati presso l’Agenzia delle Entrate. Gli affitti transitori sono quei tipi di contratti brevi, dove la locazione di un appartamento dura per più di 30 giorni, ma entro i 18 mesi.

La registrazione del contratto di locazione deve essere effettuata dal conduttore, cioè colui che affitta l’immobile, o dal locatore, cioè dal proprietario dell’immobile.

Registrazione, quando è obbligatoria

La registrazione del contratto è obbligatoria per tutti i beni immobili, indipendentemente dall’importo del canone stabilito dalle parti. L’unico caso dove la registrazione del contratto non è obbligatoria riguarda i contratti di durata inferiore a 30 giorni, quindi i soggiorni di affitto breve. Non registrare il contratto vuol dire andare incontro a pesanti sanzioni per mancato versamento delle imposte di registro.
Infatti, secondo la legge “i contratti di locazione di unità immobiliari stipulati sono nulli se non sono registrati”.

Termini

La registrazione del contratto di affitto deve avvenire entro 30 giorni dalla data di decorrenza; l’Agenzia delle Entrate fornisce i moduli di registrazione e sono reperibili direttamente sul sito; il pagamento dell’imposta può essere corrisposto o per l’anno o per l’intero periodo di locazione.

Guesthero

Per gestire al meglio gli affitti brevi della propria casa vacanze esiste la possibilità di affidarsi a delle agenzie di gestione affitti per conto terzi, come per esempio la nostra agenzia Guesthero. La nostra gestione comprende la creazione di annunci efficaci sui portali di intermediazione Airbnb e Booking, l’ottimizzazione degli annunci, gestione delle strategie di prezzo in base all’andamento del mercato, gestione del calendario prenotazioni e dei pagamenti, un servizio di customer care, la gestione di tutte le pratiche burocratiche legate agli affitti, le pulizie professionali e il cambio biancheria con kit di cortesia fornito da noi.

Valutazione immobile

Per cominciare ad affittare casa con la formula degli affitti brevi è opportuno fare una valutazione dell’immobile. Contattaci e un nostro consulente valuterà il tuo immobile.

Leave A Comment