Novità airbnb 2019: viaggi d'affari, esperienze

Novità airbnb 2019: viaggi d’affari, esperienze

Airbnb, ad oggi valutata a oltre 30 miliardi, non ha ancora arrestato la sua crescita, ormai inarrestabile. Ma non solo in termini di nuovi appartamenti in diverse località, ma attivando una vera e propria diversificazione che sfocia nell’offerta di nuove attività coinvolgenti per gli ospiti o nell’acquisizione di nuove start up, dedicate agli affitti brevi per viaggi d’affari.
Scopri con Guesthero, l’esperto degli affitti brevi, le più entusiasmanti novità Airbnb 2019.

Novità airbnb 2019

Numerose sono state le acquisizioni del colosso delle case vacanza nell’ultimo anno. Oltre Trenta le start up che sono entrate sotto l’ala protettiva di Air bnb, consentendole di diversificare in aree totalmente differenti rispetto alla sua attività principale. Tra le imprese che maggiormente sono degne di essere menzionate, c’è Hotel Tonight  che domina il settore delle prenotazioni last minute degli alberghi prenotabili ad ore. Inoltre oltre alle acquisizioni Airbnb ha lanciato anche un evento noto come “il giro del mondo in ottanta giorni”, con la finalità di celebrare un nuovo ciclo di esperienze e attività promosse dalla piattaforma, abbinate al soggiorno.

Airbnb per viaggi d’affari: Gaest

Ma quello che ha reso ancora più di valore la piattaforma di affitti brevi è l’aver acquisito Gaest, una startup Danese, che fornisce una piattaforma in stile marketplace che consente l’incontro di persone che pubblicano e prenotano luoghi  per riunioni di alcune ore o giornaliere e altri eventi legati al lavoro fuori sede in Europa e altrove.
Airbnb afferma che il servizio – che attualmente ha annunci per circa 3.000 sedi, da hotel a spazi di co-working e altre stanze – rimarrà operativo, per il prossimo futuro,sulla sua piattaforma, vista anche la sua natura innovativa rispetto all’offerta dei main competitors.
“Il nostro sogno fin dal primo giorno è stato quello di rendere più facile, più veloce e più conveniente elencare, scoprire e prenotare spazi unici che stimolano la creatività, motivano l’interazione e incoraggiano la condivisione delle conoscenze” ha affermato il fondatore di Gaest, dicendosi orgoglioso di far parte della realtà di airbnb, per le opportunità dategli di poter raggruppare, in un’unica piattaforma, tantissimi spazi per eventi e consentire di confrontarli tra loro comodamente.
L’acquisizione di questa start up mira a due obiettivi strategici, ovvero quello di diversificare e allo stesso tempo di accrescere i ricavi.

Leggi anche:  Cedolare secca contratto transitorio: come si paga?

Per diversificare, la modalità prescelta è stata proprio quella di espandere l’offerta di Airbnb in servizi per il mercato aziendale indirizzato al business dei viaggi d’affari e alla prenotazione di alloggi per i viaggiatori di tipo business. Ad oggi più di 700000 aziende si iscrivono e prenotano l’alloggio tramite il programma Gaest. Questa idea di airbnb for work è nata per quegli utenti business, che preferiscono avere delle opzioni più individualizzare rispetto all’hotel, riuscendo maggiormente a vivere una esperienza quotidiana. Questa esigenza di diversificare è nata dal fatto che esistono moltissimi operatori, soprattutto start up che offrono opzioni in stile airbnb invece di hotel per viaggi di lavoro,come 2nd Address e Homelike.
In aggiunta un secondo obiettivo è quello di portare ulteriori clienti alla piattaforma Airbnb, infatti ha notato che nel settembre 2018 alcuni utenti aziendali avevano già iniziato a utilizzare Airbnb per i propri viaggi di lavoro o per incontri di lavoro. Questa acquisizione di Gaest potrebbe aiutare a rendere la ricerca di tali particolari alloggi più semplice, oltre che consentire agli host di Airbnb di pubblicare le loro case, appositamente per questa finalità business.

Airbnb e il Giro del mondo in ottanta giorni

Airbnb ha capito che i sei milioni di annunci di case e stanze rinnovati ogni giorno sono solo l’inizio di un lungo viaggio: sono la base su cui innestare tutte le nostre esigenze di viaggio. Da qui l’idea di lanciare un’iniziativa del tutto nuova: le esperienze airbnb, compreso il giro del mondo in 80 giorni.
Ques’ultima possibilità permette ai viaggiatori avventurosi e sognatori di rompere i confini dello spazio, facendo il giro del mondo in 80 giorni alla Jules Verne, con soli 5000 euro. Una delle esperienze lanciate nella sezione avventure di airbnb che va ben oltre il semplice pernottamento, ma che risponde alle esigenze dei curiosi che, la vita, la vogliono vivere al 100% tutti i giorni.

Leggi anche:  Affitto per brevi periodi: grandi città d'Italia

Il Giro del mondo in 80 giorni ha dato avvio a una serie di altre esperienze e adventures. Di cosa si tratta? AirBnb ha deciso di offrire dei viaggi adatti a chi ha uno spirito d’avventura e che si vuole differenziarsi dal compiere i soliti viaggi turistici ma senza spendere una fortuna, che comprendono alloggio, pasti e escursioni: insomma veri e propri pacchetti completi per gli esploratori.

Guesthero

Scopri di più con l’esperto degli affitti brevi sul mondo delle case vacanza di Airbnb. L’affitto breve ti permetterà di avere l’indipendenza che desideri e il supporto dell’host per ogni evenienza.

Se non hai il tempo da dedicare al tuo appartamento ma desideri avere dei guadagni entrando nel mondo degli affitti brevi puoi affidarti ad un property manager come Guesthero, che si  occupi per conto tuo dalla creazione di molteplici annunci, fino alla scelta dei guest più affidabili e alla gestione dell’intero appartamento:  non dovrai pensare a nulla!