Modello RLI: istruzioni compilazione agenzia entrate free web hit counter

Modello RLI: istruzioni compilazione agenzia entrate

Hai un contratto di locazione da registrare? Scopri come funziona  modello rli editabile online. E’ in vigore da 20 maggio il nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione. Ecco qui sotto indicate le istruzioni per l’utilizzo e la compilazione del nuovo modulo, a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Modello RLI: Che cosa è e come funziona

Modello rli agenzia delle entrate è il modello che il contribuente deve utilizzare dal 20 maggio 2019 per richiedere qualsiasi adempimento relativo a affitti brevi. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato anche istruzioni modello RLI e il software per la compilazione online; nel modello rli devono confluire una serie di dati per assolvere la maggior parte degli adempimenti fiscali relativi alla registrazione del contratto affitto brevi.

Modello RLI a cosa serve

Chi affitta un immobile deve comunicarlo all’Agenzia delle Entrate tramite modello RLI tramite il quale il proprietario di casa deve comunicare i dati catastali e i dati fiscali relativi all’immobile dato in affitto.

Il modello serve per la registrazione del contratto, per una proroga di un contratto già esistente oppure per la cessione.

Modello rli compilabile serve anche per esercitare l’opzione della cedolare secca o eventualmente per revocare tale scelta. Questo regime fiscale agevolato può essere scelto al momento della stipula del contratto o successivamente, l’importante è che l’opzione venga esercitata entro i termini dei versamenti per l’imposta di registro. Sia in caso di adesione si in caso di revoca il proprietario di casa deve comunicare il proprio codice fiscale.

Come compilare modello RLI

modello rli

Modello rli editabile può essere compilato manualmente su carta e successivamente inviare il cartaceo all’Agenzia delle Entrate, oppure online tramite il software messo a disposizione dalla stessa agenzia. Per quanto riguarda gli agenti immobiliari e gli intermediari sono obbligati a compilare in modo telematico il modello. Insieme al modello devono essere allegati una copia del contratto sottoscritto dalle parti e altri eventuali documenti rilevanti per la registrazione.

Leggi anche:  Appartamenti Courmayeur: perché scegliere gli affitti brevi

Come compilare RLI

Il modello consiste in quattro quadri:

  • il quadro A – dati generali
  • quadro B – soggetti
  • il terzo quadro C – dati degli immobili
  • quadro D – locazione ad uso abitativo e cedolare secca

Nel quadro A si specifica la motivazione per cui si presenta il modello barrando una delle tre caselle che riportano:

  • pagamento intera durata ( si riferisce al pagamento dell’imposta di registro)
  • eventi eccezionali ( nel caso si richiedano agevolazioni fiscali)
  • casi particolari ( tutti i casi che non rientrano nei primi due)

Il quadro B è diviso in due sezioni, una per i dati del locatore e una per il conduttore, per entrambe vanno indicati i seguenti dati:

  • il numero del locatore
  • il codice fiscale
  • il Comune di nascita (o lo Stato, se nati all’estero)
  • l’indicazione se si è o meno soggetti all’IVA
  • l’opzione se si è cedenti o cessionari del contratto di locazione o d’affitto

Nel quadro C si inseriti i dati dell’immobile in particolare i dati catastali, la posizione geografica (Comune, Provincia, Indirizzo), le indicazioni della registrazione catastale (foglio,particella, subalterno), categoria e rendita catastale e tipo di immobile.

Nel quadro D va indicato il numero d’ordine dell’immobile e del locatore, la percentuale di possesso e se si decide di esercitare la cedolare secca bisogna barrare la casella.

Modello RLI chi lo compila?

Il modello può essere compilato dal proprietario in prima persona, oppure se quest’ultimo si avvale di terze parti, ad esempio intermediari immobiliari, saranno questi a farsi carico della compilazione e invio dei documenti all’Agenzia delle Entrate. Gli intermediari sono obbligati a effettuare la compilazione online, andando sul sito dell’agenzia trovano il link che li collega al software direttamente.

Leggi anche:  Affitti brevi Natale: come addobbare casa in affitto?

Gestione appartamenti turistici

Se sei un proprietario di un appartamento sfitto e vuoi massimizzarne la redditività puoi affidarti agli affitti brevi, che ti permetteranno di applicare all’immobile il miglior prezzo per notte sfruttando i periodi festivi e gli eventi della tua città. Se non hai tempo di occupartene, puoi rivolgerti ad un property manager, che si occuperà della tua casa a 360 gradi dallo shooting fotografico al rapporto con l’ospite e la gestione del calendario.

 

Leave A Comment