Modello RLI editabile: che cosa è e come funziona

Modello RLI editabile: che cosa è e come funziona

 

A partire dal 20 maggio 2019 è obbligatorio utilizzare il Nuovo modello RLI editabile 2020 Agenzia delle Entrate.

Con il nuovo regolamento i contribuenti che devono registrare un contratto o comunicare adempimenti successivi (quali proroga, cessione, subentro…) sono obbligati a presentare il nuovo RLI e procedere alla compilazione. RLI significa “Registrazione Locazione Immobili”. Modello RLI editabile: che cosa è e come funziona ?

Cerchiamo di capire insieme bene il nuovo modello.

Nuovo modello RLI 2020: cos’è e a cosa serve?

Come anticipato, il nuovo modello è un modulo che ogni contribuente deve adottare per richiedere la registrazione di un contratto affitto, la sua proroga o la sua risoluzione. Inoltre tale modello è essenziale per la comunicazione di informazioni fiscali concernenti immobili in affitto o in locazione. Infine, risulta necessario per aderire al nuovo regime della cedolare secca e per la revoca della stessa.

Il modello RLI editabile compilabile in tre modi:

  1. Forma cartacea, a seguito della presentazione dei dovuti documenti all’ufficio competente
  2. RLI web, accessibile online
  3. Attraverso un software da installare sul proprio computer, scaricabile dal sito web dell’Agenzia delle Entrate.

Come compilare il modello RLI?

Compilare il modello RLI è un lavoro abbastanza complesso. Infatti il nuovo Modello è articolato in 5 sezioni:

  • il quadro A con i Dati Generali;
  • B per i soggetti del contratto;
  • C, contenente i Dati degli Immobili;
  • D, nel quale è riportata la locazione ad uso abitativo e opzione/revoca della cedolare secca;
  • E, per la Locazione con canone differente per una o più annualità.

Tuttavia online è possibile trovare una guida alla compilazione del modello RLI editabile 2020.

E’ importante ricordare che il modello deve  essere compilato per intero e può essere presentato sia dal proprietario dell’immobile in locazione che dall’affittuario.

Modello RLI editabile: imposta di registro

Nella sezione I, Quadro A del modello RLI editabile per locazioni è richiesto di indicare, mediate il relativo codice, la tipologia di contratto per il quale si intende procedere.

Qui sotto si può trovare la lista delle sigle utilizzabili per ciascun tipo di contratto di locazione, insieme alle relative imposte di registro.

Codice Tipo di contratto Imposta di registro
L1 Locazione di immobile ad uso abitativo 2%
L2 Locazione agevolata di immobile ad uso abitativo 2% del 70% del canone
L3 Locazione di immobile a uso abitativo (contratto assoggettato ad IVA) 67 euro
L4 Locazione finanziaria di immobile a uso abitativo 200 euro
S1 Locazione di immobile a uso diverso dall’abitativo 2%
S2 Locazione di immobile strumentale con locatore soggetto ad IVA 1%
S3 Locazione finanziaria di immobile a uso diverso dall’abitativo 200 euro
T1 Affitto di fondo rustico 0,50%
T2 Affitto di fondo rustico agevolato 67 euro
T3 Affitto di terreni ed aree non edificabili, cave e torbiere 2%
T4 Affitto di terreni edificabili o non edificabili destinati a parcheggio (contratto assoggettato ad IVA) 67 euro

 

Il versamento dell’imposta di registro richiesta per la registrazione di locazioni mediante modulo RLI si può essere effettuata, tra gli altri modi, attraverso il modello F24 “Elementi Identificativi” .

Guesthero: gestione e consulenza affitti

Modello RLI editabile

Modello RLI editabile

Come abbiamo visto, gestire la propria casa con la formula di affitto breve può risultare più difficile di quel che si pensa: in primo luogo la gestione necessita di tempo e sacrifici per seguire tutte le attività necessarie allo svolgimento dell’affitto.

In secondo luogo, per quanto riguarda la burocrazia, per un non-esperto del settore risulta complesso stare dietro ai continui cambiamenti delle leggi, e restare costantemente aggiornati e attenti a ciò che succede al mercato è necessario.

Di conseguenza, esistono agenzie create appositamente al fine della gestione degli appartamenti di terzi.

Tra queste, Guesthero è una delle più attente ai bisogni dell’affittuario così come di quelli dell’ospite. Affidare la propria casa a Guesthero è la scelta migliore, essendo un gruppo specializzato nella gestione di affitti brevi e che, grazie al suo team di professionisti si occuperà di migliorare la visibilità, le prenotazioni e i guadagni dei propri clienti.

Guesthero offre due diverse tipologie di servizi: la gestione online o la gestione completa.

Tra i servizi offerti quello di gestione online prevede la creazione e l’ottimizzazione dell’annuncio online, il calendario delle prenotazioni e l’incazzo dei pagamenti.

Per quanto riguarda la gestione completa, Guesthero (oltre ai servizi offerti nella gestione online) assicura: consulenza amministrativa e burocratica, shooting fotografico professione dell’alloggio, servizi di pulizia e biancheria e infine un servizio di costume care 24h.

Non esitate, contattateci al più presto!