Modello affitto transitorio: scopri contratto affitti brevi free web hit counter

Modello affitto transitorio: scopri contratto affitti brevi

Modello affitto transitorio – una particolare forma di locazione utile per affitti brevi, ovvero locazioni dalla durata massima di 30 giorni. Ecco una guida a questa tipologia di contratto di affitto temporaneo proposta da Guesthero

Modello affitto transitorio

L‘affitto transitorio si può richiedere quando una delle due parti ha necessità di affittare o mettere in affitto casa privata per un breve periodo. Le motivazioni possono essere le più svariate dai viaggi di lavoro, a motivi di studio o di apprendistato e così via. Lo scopo dell’affitto transitorio deve essere incluso nel contratto nel caso di elusione o omissione il contratto verrà trasformato in un contratto per uso abitativo.

Chi può stipulare contratto transitorio?

modello affitto transitorio

I contratto di locazione ad uso transitorio possono essere stipulati da privati titolari di un immobile ad uso abitativo per una durata massima di 18 mesi e minima di un mese. Questo tipo di contratto non può essere utilizzato per affittare casa vacanze ma va bene per qualsiasi altro tipo di soggiorno breve.

Canone affitto transitorio

Il canone per modello affitto transitorio è lo stesso dei contratti concordati con durata 3+2 . Questi possono essere fatti solo nei comuni con più di 10 mila abitanti.

Il canone viene stabilito dalle rispettive parti. Tuttavia ci sono eccezioni. Nei comuni con grande densità abitativa, in quelli che confinano con questi ultimi e nei capoluoghi di provincia è possibile usare il canone concordato. In questo caso le fasce massime e minime del canone concordato possono essere maggiorate fino al 20%. Questo per due motivi principali:

  • agevolare il proprietario
  • tiene conto che chi si trasferisce per motivi di lavoro o studio ha le possibilità economiche per sostenere un canone più alto
Leggi anche:  Viaggi lavoro brevi Milano: affitta il tuo appartamento

Il contratto transitorio non può essere rinnovato.

Dove trovare contratto affitto transitorio

Per la stipula del contratto bisogna usare il modello affitto transitorio predisposto dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. Questo modello ti permette di risparmiare tempo. Inoltre nel contratto transitorio è obbligatorio indicare il motivo della transitorietà e allegare documentazione a prova della transitorietà. Nel modello affitto transitorio è già presente la clausola per indicare le finalità del trasferimento.

Per stipulare il contratto affitto transitorio modello basta scaricare e compilare il modello. Tra le informazioni da inserire rientrano:

  • dati sulle parti contraenti, incluso un documento di identità ed il codice fiscale
  • la descrizione dell’immobile
  • informazioni sulla durata della locazione
  • la documentazione che prova l’esistenza di un’esigenza di transitorietà sia da parte del locatore che del conduttore.

Come registrare il contratto affitto transitorio?

Per l’affitto contratto transitorio è obbligatoria la registrazione che va fatta entro 30 giorni dalla conclusione del contratto all’Agenzia delle Entrate. La registrazione può essere effettuata in questi modi:

  • usando i servizi telematici dell’Agenzia
  • in modo tradizionale, presentandosi di persona presso gli uffici locali dell’Agenzia delle Entrate, e compilando il modello RLI cartaceo
  • affidandosi ad un professionista

Tassa sul contratto transitorio

Il canone è tassato con imposta Irpef la cui aliquota è del 21%. Tuttavia è possibile optare la cedolare secca e pagare l‘aliquota del 10% e risparmiare fino al 25% su Imu e Tasi. Tuttavia devono essere rispettate tre condizioni:

  • il contratto deve essere stipulato esclusivamente tra due persone fisiche
  • devi stipulare un contratto di locazione a canone concordato
  • il tuo immobile deve trovarsi un un capoluogo di provincia, o in un’area metropolitana con oltre 10.000 abitanti
Leggi anche:  Affitto turistico inferiore ai 30 giorni

Affitto il tuo appartamento a breve termine

Se hai un appartamento sfitto mettilo a reddito. Sfrutta la domanda di lavoratori in viaggio e di studenti per far fruttare il tuo appartamento. Per ottenere maggiore visibilità crea un annuncio sui più importanti portali online come Airbnb. Le persone che cercano un appartamento su Internet per il loro soggiorno sono sempre di più sia per la semplicità degli strumenti sia per la vasta scelta che riescono a trovare. Tuttavia creare annunci non è così semplice come sembra bisogna conosce i trucchi per rendere l’annuncio efficace. In più per massimizzare la rendita è necessario applicare strategie di prezzo mirate, per questo esistono intermediari che possono fornirti una consulenza e non solo.

Guesthero: gestione affitti brevi

Sul mercato si stanno affacciando nuovi intermediari: i property manager sono terze parti che oltre a fare consulenza su come arredare appartamento, quali servizi includere e le strategie di prezzo, si occupano anche della gestione affitti brevi.

Guesthero è uno di questi. Siamo specializzati nella gestione affitti brevi e offriamo molti servizi ai nostri clienti. Scopri la nostra gestione airbnb e booking.com.

Contattaci per informazioni e una valutazione dell’appartamento

Comments are closed.