Come migliorare la visibilità di un annuncio air b&b - Blog Guesthero

Come migliorare la visibilità di un annuncio air b&b?

Esordirei dicendo che il miglior host air bnb è sicuramente stato anche un viaggiatore air bnb.

Per migliorare la visibilità di un annuncio air b&b è sicuramente necessario fare alcune premesse. Il pubblico che ricerca appartamenti, stanze e b&b è un pubblico per lo più giovane e internazionale. Questo pertanto si riperquote anche su quelle che possono essere le scelte dell’host per l’annuncio e per l’arredamento dell’immbile che viene proposto.
[n1related i=”0″]

Scrittura dell’annuncio su Airbnb

L’algoritmo di ari b&b posiziona gli immobili nei risultati di ricerca utilizzando diversi fattori, tra cui il numero di clic, la permanenza sull’annuncio e le richieste informazioni da parte del guest. Cosa vuol dire? Che l’utente deve trovare il nostro annuncio interessante già a partire dal titolo e dalle foto in evidenza; questo interesse deve poi essere mantenuto anche dopo che ha cliccato sul nostro annuncio.

Per fare questo è necessario scrivere contenuti completi e avere un book fotografico adeguato per presentare al meglio il nostro immobile. Airbnb offre anche un servizio fotografico professionale in molte città.

Avendo la possibilità, potrebbe essere utile, anche se non fondamentale, ottimizzare i contenuti in ottica SEO per poter essere indicizzati anche nei motori di ricerca.

Risulta importante anche completare il proprio profilo personale con tanto di riconoscimento attraverso numero di cellulare, per comunicare affidabilità al portale e ai guest.

Gestione dell’annuncio e massima affidabilità

Dopo aver scritto un buon annuncio sono fondamentali anche gli step successivi per migliorare la visibilità di un annuncio air b&b. Tenendo sempre presente che l’obiettivo di Airbnb è quello di garantire la massima soddisfazione dei guest e migliorare sempre più la loro esperienza sul portale, ottimizzando anche i guadagni degli Host, ecco un breve elenco dei punti fondamentali da non trascurare:

  • la tempestività e il tasso di risposte : molto importante per Airbnb, poichè rispondendo entro le 24 ore miglioreremo il posizionamento nelle ricerche
  • la gestione del prezzo e della permanenza minima: il prezzo è sicuramente uno dei fattori principali di consultazione e scelta di un immobile da parte dei guest, pertanto l’identificazione corretta della fascia di prezzo che non sia troppo bassa ma che sia concorrenziale rispetto ai prezzi della zona.
Leggi anche:  Come scrivere un annuncio efficace per affitti brevi

La permanenza minima va gestita con cura e assegnata solo se crea probilemi all’host. Consentire, almeno per alcuni periodi, il soggiorno minimo di una notte può aiutare nella visibilità

  • le recensioni: l’algoritmo di ricerca tiene conto del numero di prenotazioni ottenute dall’host e delle recensioni che vengono rilasciate dagli ospiti. Più questo rapporto è elevato e più l’annuncio avrà credibilità verso airbnb e di consguenza scalerà la classifica di ricerca
  • il titolo di superhost: non è fondamentale per posizionarsi meglio sul portale, al contrario sono le caratteristiche che portano a diventare superhost che aiuteranno a migliorare il posizionamento e la visibilità dell’annuncio su air b&b
  • rifiuto delle prenotazioni: l’algoritmo tiene conto del numero di richiesta rifiutate per chi non ha attivato la prenotazione immediata
  • prenotazione immediata: gli ospiti prediligono consultazioni e prenotazioni snelle ed immediate, pertanto vengono premiati in visibilità gli annunci che offrono la possibilità agli ospiti di effettuare la prenotazione immediata.

Gestione del calendario

Per trasmettere al portale che l’annuncio è attivo è necessario mantenere costantemente aggiornato il calendario in modo da evitare prenotazioni su periodi non disponibili che poi devono essere annullate o cancellate.

Visitare ogni giorno il calendario per aggiornare le disponibilità darà all’host la consapevolezza che le date bloccate siano corrette e ad airbnb la certezza che siate affidabile.

Molto importante è anche cercare di evitare lunghi periodi di blocco anche se dovuti alla sincronizzazione con altri portali di prenotazione.

Conlusione

In conclusione posso consigliarvi di immedesimarvi nel vostro ospite e valutare quali sono le cose che assolutamente ritenete indispensabili.

Non trascurate il potenziale che può fornirvi anche la condivisione dell’annuncio sui social in termini di visibilità, di link, di retweet, di pin. Questa semplice accortezza può portare numerose visite e cambiare il posizionamento del vostro annuncio in base a quanto detto all’inzio dell’articolo.

Leggi anche:  Airbnb affitti lunghi: non solo brevi periodi

Guesthero propone uno dei servizi è la gestione degli annunci su air b&b. Se gestisci da solo il tuo airbnb o hai in mente di mettere la tua casa in affitto breve, contatta Guesthero per una consulenza o valutazione.

Comments are closed.