Mercato immobiliare 2019: tutti gli ultimi dati

Mercato immobiliare 2019: tutti gli ultimi dati

Gli anni della crisi hanno fortemente segnato il mercato immobiliare mondiale portando perdite e cali significativi. L’incertezza e l’estrema prudenza da parte degli istituti di credito sono ricordi ancora vividi nella mente del pubblico. Il biennio 2012-2013 rimane il peggiore degli ultimi anni con una riduzione dei prezzi di -10,2% e dei volumi di compravendita, del -25,8%, rispetto al 2011. Inoltre, l’aumento dei prezzi dei mutui e l’eccessiva pressione fiscale si aggiungono al quadro di crisi sopra dipinto, determinando un aumento generale dei volumi d’offerta, contro una decisa riduzione della domanda. E’ proprio in questo clima che si registra il minimo delle transazioni, pari a 403.124, che riporta la situazione del mercato immobiliare ai livelli degli anni ’80.

mercato immobiliare 2019

Il mercato immobiliare post crisi in Italia

A partire dal 2014 i mutui vengono erogati con maggiore rapidità e semplicità, la richiesta di credito familiare è in  aumento e, complice l’immissione di liquidità da parte della BCE, si inizia a respirare un clima di maggiore fiducia nei mercati.  Il mercato immobiliare in Italia comincia timidamente a riprendersi, sviluppandosi in diverse sottocategorie, come ad esempio gli affitti brevi.

Nel 2015, grazie a bassi tassi e prezzi modici il mercato si avvia verso una nuova fase di ripresa.  Tutto ciò crea una fertile base per la crescita del settore immobiliare. Nell’anno successivo, infatti, le compravendite aumentano del 18,9%. Il ciclo positivo continua nel 2017 e nel 2018 segnando la ripresa e il ritorno della fiducia e degli investitori.

mercato immobiliare 2019

Di seguito riportiamo nel dettaglio i trend del mercato immobiliare in Italia nelle due principali città, Milano e Roma.

Leggi anche:  Normativa fiscale affitti brevi: cedolare secca

Milano: Il capoluogo Milanese è una delle mete più ambite dove acquistare casa in tutta Italia. Nella città le zone più ricercate sono quelle nel centro storico, quali zona Duomo, Brera e Navigli. Per acquistare in queste zone l’investimento richiesto è molto elevato, infatti secondo le analisi svolte da immobiliare.it il prezzo medio al metro quadro è di 2.144 euro. Per questo sempre di più l’attenzione si sta spostando nelle zone più esterne, quali Isola e Tortona.

Roma: Anche a Roma le zone più richieste sono quelle centrali, in cui il prezzo medio al metro quadro si aggira intorno ai 8.099 euro. La zona più economiche a Roma risulta essere, secondo immobiliare.it, Lunghezza a Castelverde, con una media di 1.681 euro al metro.

In base agli ultimi dati e alle ultime previsioni disponibili, sembra che il trend positivo del mercato immobiliare sia confermato anche per l’anno 2019.

Guesthero

Guesthero è una società specializzata nella gestione di appartamenti in affitto breve. Il suo obiettivo è quello di massimizzare i guadagni dei proprietari che decidono affidarsi all’azienda. I servizi offerti si differenziano in base all’ubicazione dell’appartamento. Separatamente  offre anche servizio di:

  • assicurazione
  • pulizia appartamento

Gestione online

La gestione online prevista per tutti gli appartamenti sul territorio italiano prevede:

  • creazione annuncio online su Airbnb e Booking
  • gestione messaggistica
  • calendario prenotazioni

Gestione completa

La gestione completa invece viene offerta a tutti gli appartamenti di Milano includendo oltre ai servizi di gestione online:

  • shooting fotografico
  • servizio di pulizia e biancheria
  • gestione pagamenti e prenotazioni
  • accoglienza ospite
  • ecc.

Se sei interessato, contattaci per avere una valutazione del tuo immobile.

Leggi anche:  Affitti brevi, 5 cose da sapere per evitare problemi.

Oltre ad offrire un servizio di completa amministrazione del profilo host, si occupa anche della gestione logistica a 360 gradi con accoglienza dei clienti e pulizie dell’alloggio. Insomma un vero e proprio toccasana per il proprietario che non dovrà interessarsi più a nulla e potrà dedicarsi ad altro, perché della gestione degli ospiti se ne farà carico una società specializzata.