Locazioni brevi: cosa sapere per affittare

Quello degli affitti brevi è un business in forte crescita ed è ormai affermato da un decennio grazie al lancio della famosa piattaforma Airbnb. Non solo professionisti ma anche privati da ogni parte del mondo hanno oramai deciso di dedicarsi all’attività di host, proprietario appunto, sia a livello amatoriale che come attività principale. Ecco una breve guida su cosa sapere per affittare casa tramite affitti brevi affinché l’attività venga svolta nel migliore dei modi.

Piattaforme OTA

Innanzitutto è bene informarsi sulle piattaforme OTA attualmente esistenti. Di cosa si tratta? Il termine OTA è un’abbreviazione di Online Travel Agency che, tradotto dall’inglese significa Agenzia viaggi online. In sostanza si tratta delle piattaforme che permettono l’incontro della domanda e dell’offerta di soggiorni in appartamenti privati. Tra queste le più conosciute sono appunto Airbnb e Booking. La prima richiede una commissione tra il 3 e il 5% mentre la seconda richiede una commissione del 18%, dal momento che si tratta di un sito maggiormente affermato e conosciuto.

L’utilizzo di tali piattaforme tuttavia è piuttosto semplice. Per quanto riguarda Airbnb basterà accedervi e compilare tutte le informazioni richieste aggiungendo materiale fotografico dell’appartamento con una breve descrizione dello stesso. Il gioco è fatto e le prenotazioni inizieranno ad apparire sul calendario. Per quanto riguarda Booking, invece, l’annuncio è leggermente più lungo ma sempre guidato. Basterà flaggare tutta l’attrezzatura presente ed aggiungere fotografie dell’appartamento e dell’esterno.

Gestione autonoma affitti brevi

Una volta attivato l’account sulle suddette piattaforme, sarete pronti ad essere dei perfetti host. Ci sono pero alcune cose a cui dovrete prestare attenzione. Tra le più importanti la pulizia e la comunicazione con gli ospiti.

Leggi anche:  Mercato immobiliare 2019: tutti gli ultimi dati

Per quanto riguarda le pulizie potete occuparvene autonomamente oppure affidarvi ad una agenzia dedicata che, in cambio di una fee, vi pulirà accuratamente l’appartamento ogni volta che ce ne sarà bisogno. Sarà inoltre apprezzato qualsiasi tocco personalizzato con gli ospiti: cioccolatini, bottiglia di benvenuto, insomma qualsiasi cosa che possa mettere gli ospiti di buon umore.

Per quanto riguarda invece la comunicazione con gli ospiti l’elemento principale è la rapidità di risposta. Si tratta di un elemento dall’importanza fondamentale sia per mettere gli ospiti a proprio agio e sia per mantenere un alto tasso di risposta per il profilo, che si traduca in recensioni di alto livello. Maggiori saranno le valutazioni del profilo e maggiore sarà automaticamente la visibilità che acquisterà. Tradotto: maggiori prenotazioni.

locazioni brevi

Gestione affitti brevi

Se sei proprietario di un appartamento sfitto e hai intenzione di aumentarne la redditività puoi affidarti al business degli affitti brevi. Se, tuttavia, non hai il tempo di occupartene, non temere! Affidati ad un intermediario che possa gestire l’appartamento per te. Si tratta dei cosiddetti property manager, società che garantiscono una gestione puntuale con standard alberghieri sostituendosi al proprietario.

Guesthero: gestione locazioni brevi

Guesthero è un property manager con sede a Milano che gestisce più di un centinaio di appartamenti in diverse località italiane dalla Lombardia, alla Liguria, Veneto, Lazio e Toscana. Il servizio di gestione si classifica in gestione completa e gestione online, a seconda delle esigenze della proprietà.

La prima consiste in una gestione dell’appartamento a 360 gradi, nel caso in cui il proprietario non potesse occuparsene. A partire dallo shooting fotografico, Guesthero si prenderà cura della creazione dell’annuncio, della condivisione del calendario con il proprietario, della relazione con l’ospite e dell’accoglienza. Si occuperà infine delle pulizie dell’appartamento prima di ogni soggiorno. Da non dimenticare anche l’assistenza burocratica e fiscale per l’avvio e il mantenimento dell’attività.

Leggi anche:  Claudio Baglioni in concerto al Mediolanum Forum

La gestione online, invece, consiste in una gestione parziale, qualora il proprietario abbia già adottato soluzioni per l’accoglienza degli ospiti e le pulizie. Tale gestione comprende l’assistenza burocratica e fiscale, la creazione dell’annuncio e la condivisione del calendario con il proprietario.