Locazione turistica: condizioni del contratto - Guesthero free web hit counter

Locazione turistica: condizioni del contratto

I contratti di locazione turistica, sono una delle tipologie di contratto che non sono soggetti a registrazione presso l’Agenzia delle Entrate se la loro durata non supera i 30 giorni. In questo caso, quindi il contratto non è soggetto ne ad imposta di registro, ne all’imposta di bollo.
[n1related i=”0″] Si tratta di un contratto espressamente libero, in quanto non vengono imposte regole per il calcolo del canone stabilito, che resta alla libera contrattazione delle parti, che regoleranno autonomamente anche le condizioni di pagamento. L’unico vincolo è che per importi superiori ai €. 2.999 deve avvenire obbligatoriamente mediante mezzi di pagamento tracciabili (bonifico, assegno, carta di credito, ecc). La somma va pagata per intero, al termine del periodo contrattuale. Inoltre, rispetto agli altri tipi di contratti di affitto, non vi è alcun obbligo di versare ne caparre, ne tanto meno cauzioni.

Nelle locazioni turistiche il conduttore deve essere necessariamente informato sul fatto che l’appartamento è sprovvisto di servizio di cambio biancheria, sia da bagno che da letto, e che quindi, è tenuto in autonomia al riassetto delle stesse, sino al termine della sua permanenza. Nel caso in cui, invece, si intenda offrire anche questi servizi, ci allontaniamo dal mondo delle locazioni e dobbiamo pensare ad attività di tipo alberghiero, che però possono essere esercitate solamente in via imprenditoriale, attraverso l’apertura di una partita Iva.

Le locazioni turistiche, invece, presentano l’indubbio vantaggio di poter essere utilizzate anche in forma non imprenditoriale, se l’attività non è abituale, effettuata cioè saltuariamente e per brevi periodi. In caso contrario è necessario avviare un’attività imprenditoriale, che richiede l’apertura di una partita Iva, l’iscrizione in Camera di Commercio, e la presentazione di una SCIA in Comune per comunicare l’inizio dell’attività.

Ultimo aspetto, ma non meno importante, riguarda il rispetto della normativa RegionaleComunale in tema di locazioni turistiche. Ogni Comune, specialmente quelli di più grandi dimensioni, hanno adottato un proprio regolamento volto a disciplinare la locazione turistica. Ad esempio, molti Comuni hanno adottato una tassa di soggiorno, o richiedono l’iscrizione in un apposito registro di tutti i soggetti che effettuano locazioni turistiche anche in forma non imprenditoriale.

Volete maggiori informazioni? Potreste provare l’innovativo servizio offerto da Guesthero, che permette una gestione più rapida dell’affitto del tuo immobile, senza che sia tu a dovertene occupare (gestione dell’annuncio su più piattaforme, check-in, check-out, servizio di pulizia, cambio biancheria e manutenzione). Contattaci.

Comments are closed.