Immobili a reddito: quando la seconda casa non è un costo free web hit counter

Immobili a reddito: quando la seconda casa non è un costo

Immobili a reddito una pratica sempre più diffusa soprattutto in Italia dove l’immobile rappresenta un bene primario sul quale investire.

Le numerose, ma soprattutto gravose tasse su prime e seconde case (IMU, TASI e TARI) hanno messo alla stretta numerosi proprietari, indecisi sulla vendita o sull’affitto della propria casa.  Gli immobili a reddito per definizione producono una redditività che di solito non si limita a rimanere costante nel tempo, bensì a crescere.

[n1related i=”0″]
Immobili a reddito: tutti i vantaggi

Negli ultimi anni, ovviamente a seconda della zona e del territorio i prezzi di acquisto delle case hanno subito un ribasso, questo ha scoraggiato quindi i proprietari di casa alla vendita dell’immobile per paura di una notevole svalutazione di questo, invece i prezzi degli affitti sono rimasti più o meno stabili. Questo trend ha portato al boom degli affitti, che siano a breve o a lungo termine consentono di ottenere notevoli guadagni che consentono di far fronte ai costi di gestione dell’immobile e alle relative tassazioni, la redditività dell’immobile ovviamente varia in base alla locazione e allo stato dell’immobile.

L’imposizione fiscale

La cedolare secca sugli affitti è un regime fiscale che consente di separare il reddito derivante dall’affitto dal proprio reddito personale, inoltre il reddito derivante dall’affitto sarà tassato al 20%. La cedolare secca consente di pagare un’imposta che si sostituisce al pagamento dell’IRPEF, inoltre, chi adotta questo regime è esente dal pagamento dell’imposta di registro e dell’imposta di bollo.

Costanza nella redditività

La redditività derivante dagli immobili a reddito è costante, infatti subisce poche oscillazioni in un ampio arco temporale. Invece la vendita immobiliare è più scostante e maggiormente rischiosa, inoltre possono passare anni prima che l’immobile possa essere venduto ad un prezzo equo per le parti ma sempre vantaggioso per il proprietario. Nel frattempo quindi quest’ultimo dovrà sostenere costi di manutenzione dell’immobile che se sommati alle tasse diventano gravosi.

Leggi anche:  Short rent: portali di prenotazione online

E’ dunque fondamentale documentarsi ed informarsi sullo stato e sulla redditività del mercato immobiliare e sulle relative norme e procedure da seguire per l’affitto. Gli affitti brevi consentono di tenere sfitto il proprio appartamento per meno tempo e quindi di aumentare i guadagni.

Per non incorrere in problemi amministrativi, legali o finanziari il consiglio è quello di rivolgersi a professionisti o ad agenzie specializzate come Guesthero che può aiutarti a mettere sul mercato degli affitti brevi il tuo immobile più rapidamente, aiutandoti con le relative procedure e soprattutto facendoti risparmiare tempo che potrai dedicare ad altro.

Guesthero affitti brevi senza pensieri.

Comments are closed.