Host Milano: come guadagnare con la propria casa - Guesthero

Host Milano: come guadagnare con la propria casa

Gli host Milano posso sfruttare il proprio immobile per guadagnare mediante l’affitto di essa. Milano è infatti una delle città italiane con più flusso di persone ogni giorno.

Come diventare host Milano

La capitale della moda e del design ospita durante tutto l’anno un numero sempre più alto di persone provenienti da tutte le parti del mondo.  Gli affitti brevi rappresentano una nuova modalità di guadagno per gli host. Con questo termine si intende coloro che possiedono una casa o una stanza inutilizzata e sono disposti ad affittarla per una periodo di tempo limitato.
[n1related i=”0″] Per diventare un host Milano bisogna seguire una determinata procedura.

Prima di poter affittare il proprio appartamento come host Milano è infatti necessario registrarsi presso specifici uffici. Tali operazioni risultano obbligatorie perché in questo modo si ottengono le credenziali di accesso ed possibile documentare tutte le azioni. In primo luogo è bisogna registrarsi su “fare impresa” o “impresa in un giorno”. Inoltre è necessario accreditarsi presso gli uffici per le imposte di soggiorno, alloggiati web della questura e agli uffici di statistica per l’ISTAT. Tutta questa procedura può essere effettuata online. In particolare nella regione Lombardia la tassa di soggiorno da pagare è pari a due euro notte per ospite. I documenti identificativi degli ospiti devono essere mandati presso la questura.

Solo una volta effettuate tutte queste registrazioni è possibile procede con l’affitto breve della propria casa.

Come guadagnano host milano

Gli affitti brevi sono una grande possibilità per gli host Milano di guadagno. Per avere successo, però, è necessario che i proprietari siano attenti a diversi elementi.

Leggi anche:  Imagine Dragons in concerto a Milano: scopri dove e quando

L’appartamento in questione deve essere arredato e preferibilmente con biancheria. Deve inoltre essere sempre pulito e accogliente. In questo modo gli ospiti possono scrivere recensioni o consigliare la casa in questione ad amici o parenti. Il passaparola è un elemento importante per il successo in tale business. Fornire anche dei servizi aggiuntivi può essere gradito. Consigliabili sono delle mappe della città, una brouchure con le informazioni e i contatti utili. Non meno utile può essere un kit di benvenuto con cibo e/o bevande. Gli ospiti si sentono accolti e il loro soggiorno inizia sicuramente bene. In questo settore la prima apparenza conta.

E’ importante essere efficienti e differenziarsi dalla concorrenza. Essendo un mercato in continua crescita, gli host Milano aumentano e dunque devono trovare elementi distintivi della propria offerta. Un host può orientare le proprie scelte anche in base al target di riferimento. A seconda che si preferisca rivolgersi a target più alti o più bassi cambiano non solo le scelte di prezzo, ma anche i servizi offerti. Al momento è possibile trovare appartamenti che rispondono alle esigenze di ogni ospite. Occorre scegliere l’offerta migliore per l’appartamento a disposizione.

A chi rivolgersi per diventare host Milano

Un host Milano può affittare la propria casa attraverso diversi mezzi. Le piattaforme più utilizzate sono Airbnb e Booking in Italia, Homeaway più all’estero. I diversi siti hanno modalità e regole leggermente diverse. Come diverse sono anche le tasse da pagare. I proprietari possono scegliere se gestire autonomamente gli annunci o affidarsi ad aziende nate appositamente. L’obiettivo di queste aziende è quello di creare un sistema organizzato ed efficiente che risponda alle esigenze sia degli host, sia dei guest. Guesthero nasce per perseguire questo fine.

Comments are closed.