Gestione affitti brevi: cosa cambia con il decreto sicurezza | Guesthero

Gestione affitti brevi: cosa cambia con il decreto sicurezza

Mercoledì 28 novembre 2018, è stato convertito in legge il decreto sicurezza, voluto dal nuovo Governo. In un emendamento del decreto, si estende ai proprietari degli affitti brevi, l’obbligo di comunicare alla Questura le informazioni sulle persone che alloggiano presso l’immobile. Scopri insieme a noi di Guesthero come fare per registrare i tuoi ospiti nel portale alloggiati web e comunicare direttamente online alla Polizia di Stato è nel tuo appartamento.

Gestione affitti brevi

Gestire un appartamento tramite la formula affitti brevi, è diventata un’attività semi-professionale ed è uno dei trend del momento. Dietro il boom c’è lo sviluppo di portali su internet, come Airbnb, che ha visto crescere gli annunci pubblicati dagli 8.126 del 2011 ai 354mila dell’anno scorso; ancora più importante il trend di crescita rispetto al 2016: +53,9% su base annua.

Regole per affitti brevi

Come detto in precedenza, il mercato degli affitti brevi è favorito dall’attività di intermediazione di portali online come Airbnb e Booking. La piattaforma di intermediazione viene utilizzata dai proprietari per incrementare il numero di ospiti potenziali per i propri appartamenti. Sarà quindi fondamentale seguire semplici regole per avere degli annunci al top e incrementare le prenotazioni.

Chi decide di affittare la propria casa temporaneamente, uno degli elementi che maggiormente influenza il numero delle prenotazioni è la presentazione degli ambienti, aspetto molto importante soprattutto per gli ospiti stranieri abituati a standard più alti. L’inserimento nell’annuncio di foto professionali ed un appartamento con interni curati e preparati per il mercato di riferimento diventano quindi elementi essenziali per chi vuole ottenere elevati rendimenti attraverso l’affitto a breve termine.

Leggi anche:  Affitti brevi: prenotazioni invernali in aumento

Comunicazione alla Questura, come funziona

Come fare per comunicare alla Questura le generalità dell’ospite? Il gestore/proprietario dell’appartamento in affitto breve deve entrare nel sito Alloggiati Web, entro 24 ore successive al check-in, o immediatamente se il soggiorno è di una notte.

Se l’invio non è stato effettuato, gli esercenti subiranno delle sanzioni. Se il motivo del mancato invio è dovuto a un non funzionamento del portale o del computer, bisogna avvisare immediatamente la Questura, dare prova del malfunzionamento e discutere di una nuova modalità di invio delle generalità degli ospiti.

Alloggiati web

Alloggiati web è un portale internet gestito dalla Polizia di Stato, nel quale, dal 2006 ormai devono obbligatoriamente registrarsi le strutture ricettive per l’invio giornaliero delle schedine degli ospiti che hanno alloggiato nell’albergo.

Per richiedere l’iscrizione al servizio alloggiati web polizia di stato è necessario essere in possesso dei requisiti previsti dall’art. 11 T. U. L. P. S., di possedere il permesso di soggiorno in Italia e dell’autorizzazione di esercizio rilasciata dal Comune.

Nel caso in cui venga cessata un’attività e avvenga un passaggio proprietà, è necessario richiedere nuove credenziali. Il vecchio proprietario dovrebbe, quindi, comunicare alla questura la cessazione dell’attività in modo che questa disabiliti le vecchie credenziali di accesso.

Compilazione scheda alloggiati

La scheda alloggiati viene compilata direttamente sul portale Alloggiati Web, dopo che si è effettuato il log in. Per effettuare la registrazione degli ospiti alla Questura, ci sono due modalità:

  • metodo manuale: il proprietario inserisce tutti i dati relativi all’ospite, ottenuti da un documento d’identità o passaporto (no patente di guida).
  • metodo automatico: le informazioni dell’ospite sono inserite tutte in una volta tramite l’invio di un file formato testo strutturato secondo un modello di riferimento.
Leggi anche:  Starbucks Milano: arriva il colosso americano del caffè

Oltre alle generalità bisogna specificare la data di arrivo dell’ospite, la durata del soggiorno e eventuali accompagnatori. Al termine della procedura verrà rilasciata una ricevuta con una firma digitale che attesta la registrazione dell’ospite.

Cosa cambia

Fino ad oggi l’obbligo di segnalazione degli ospiti era limitato dalla legge solamente in caso di presenza di cittadini estranei all’UE, e per le permanenze superiori ad un mese, in caso di presenza di cittadini dell’UE (quest’ultimo obbligo “assorbito” dalla registrazione del contratto di locazione). Ora, invece, si è obbligati a registrare l’ospite in ogni caso.

Guesthero

Se vuoi iniziare ad affittare il tuo appartamento con la formula affitti brevi, rivolgiti a noi di Guesthero! Siamo specializzati nella gestione di appartamenti nei portali di Airbnb e Booking.com, con tutti i servizi che riguardano l’affitto a breve termine e, inoltre, formiamo un servizio di gestione completa su Milano! Inoltre, in tutta Italia forniamo un servizio online, tra i quali c’è inclusa la registrazione degli ospiti sul portale Alloggiati Web.

Se hai bisogno di informazioni su come iniziare ad affittare gli appartamenti o vuoi semplicemente una consulenza personalizzata, non esitare a contattarci.

 

 

Leave A Comment