Diverse tipologie di affitto breve - Guesthero

 Il contratto di locazione (contratto di affitto) è una tipologia di contratto stipulata tra il locatore, che mette a disposizione l’immobile, e il locatario, che gode del bene, versando un canone, impegnandosi a restituirlo alla scadenza prevista.
[n1related i=”0″]

Il contratto di locazione ha una natura consensuale, poiché la sua stipula richiede, formalmente, solo la reciproca manifestazione di consenso, ed ha una forma libera, perché il codice civile non prevede una forma contrattuale specifica, disciplinando solo il contenuto.

E’ soprattutto questo contenuto che differenzia le diverse tipologie di contratto, classificate in base alla durata.

Gli affitti che durano meno di 18 mesi vengono considerati di breve periodo e possono essere regolamentati in formule diverse rispetto al contratto di locazione standard. Dal punto di vista degli adempimenti fiscali, è bene ricordare che qualunque forma di affitto, anche se breve, deve essere regolata per legge con almeno la registrazione dell’ospite pagante

Che si tratti allora di un contratto weekend o di un contratto casa vacanze, utilizzato invece per periodi inferiori a trenta giorni, la legge non prevede obbligo di pagamento di imposte di bollo o di registro.

Se invece il soggiorno dell’ospite supera i 30 giorni, si rientra nella formula dell’affitto breve non turistico che richiede la dichiarazione all’autorità locale dell’inquilino occupante l’abitazione con la motivazione del soggiorno e la registrazione di un contratto di locazione temporaneo, con bollo e raccomandata. La durata varia da un minimo di un mese ad un massimo di 18, non rinnovabili.

Il contratto deve contenere una serie di elementi obbligatori, quali:

  • le generalità delle parti contraenti;
  • l’importo del canone;
  • le modalità di pagamento;
  • la durata della locazione;
  • l’attestazione dell’esigenza transitoria (esempio la dichiarazione di un datore di lavoro circa il trasferimento temporaneo di un dipendente).
Leggi anche:  Affitto a Londra: come funziona e a chi rivolgersi

Se hai dubbi e vuoi farti aiutare c’è Guesthero, il nuovo servizio innovativo per la gestione degli affitti brevi su varie piattaforme come Airbnb, Booking e Wimdu. Si basa su una commissione sull’affitto del proprietario dell’immobile, il quale potrà demandarne integralmente la gestione in tutti i suoi aspetti ai professionisti di Guesthero. Tramite tale servizio l’host potrà migliorare il suo ranking, incrementare le proprie possibilità di guadagno giornaliero, senza occuparsi personalmente di qualsiasi aspetto inerente all’affitto breve, dall’accoglienza dell’ospite fino alle pulizie di fine soggiorno.

Comments are closed.