Cosa vedere a Roma in 3 giorni: monumenti da non perdere free web hit counter

Cosa vedere a Roma in 3 giorni: monumenti da non perdere

Rispondere alla domanda “cosa vedere a Roma in 3 giorni” non è semplice: la Capitale è senza dubbio una delle città più belle del mondo. Grazie ai numerosi e suggestivi reperti archeologici, le sue 900 chiese e le meravigliose piazze che la dominano, la “Città eterna” è una delle mete turistiche più ambite in assoluto.
[n1related i=”0″] Oltre ad essere splendida, è – al contempo – una città immensa: per visitarla in modo accurato sarebbe necessario un soggiorno di almeno una settimana, ma è anche possibile visitarla in pochi giorni, se ci si organizza al meglio.

Giorno 1: Dal Colosseo a Piazza del Popolo

Cosa vedere a Roma in 3 giorni

Cosa vedere a Roma in 3 giorni – Giorno 1

Visitare Roma in poco tempo è un po’ come intraprendere un’affascinante caccia al tesoro. Trovarsi in una buona posizione di partenza rappresenta già un grande vantaggio. Partendo dal Colosseo, infatti, sarà possibile via via ammirare la maggior parte delle attrazioni principali. A pochi passi dall’Anfieatro Flavio potrete ammirare i meravigliosi fori imperiali, che raccontano migliaia di anni di storia. Una volta superata questa zona, vi ritroverete a Piazza Venezia, dove si innalza l’Altare della Patria, uno dei monumenti più maestosi della città.

Una volta superata Piazza Venezia percorrerete Via del Corso, la via più famosa di Roma. Partendo da qui potrete infatti raggiungere moltissimi altri luoghi di interesse come la Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, Piazza Navona, il Pantheon, fino ad arrivare a Piazza del Popolo, ammirabile dall’alto grazie al Pincio, da cui si estende la famosa Villa Borghese.

Giorno 2: Città del Vaticano

Cosa vedere a Roma in 3 giorni

Cosa vedere a Roma in 3 giorni – Giorno 2

Come affermato in precedenza, Roma deve la sua unicità anche alla presenza dello Stato Pontificio. Visitare Piazza San Pietro e la sua Basilica è sicuramente un’esperienza indimenticabile, a prescindere dal fatto di essere credenti o meno. Per non parlare dei Musei Vaticani, che ospitano la preziosa collezione di opere d’arte appartenete ai diversi Papi, oltre ovviamente alla possibilità di visitare la Cappella Sistina e gli appartamenti papali affrescati da Michelangelo e Raffaello.

Leggi anche:  Case studenti: dove alloggiare a Milano

A pochi passi da Piazza San Pietro potrete raggiungere Castel Sant’Angelo, anch’esso molto suggestivo e sicuramente da visitare.

Giorno 3: Dal Circo Massimo a Trastevere

Una bella passeggiata fino a Trastevere è la ciliegina sulla torta di 3 giorni fantastici. Partendo dal Circo Massimo, che in antichità era dedicato alle corse con i cavalli, è possibile raggiungere il romantico Giardino degli Aranci, ottimo da visitare al tramonto. Per chi non lo sapesse, a pochi metri di distanza si trova l’Ambasciata di Malta,  famosa per il “buco nella serratura”, uno spiraglio dal quale, grazie ad una fantastica prospettiva, è possibile vedere il Cupolone.

Proseguendo il percorso, si arriverà poi a Testaccio, famoso per il suo mercato, e infine a Trastevere, in assoluto una delle perle più belle di Roma. I vicoli stretti e i negozi di artigianato vi faranno assaporare la vera Roma, ma è anche una zona adatta ai giovani, grazie alla presenza di numerosi locali che rendono la vita notturna molto divertente.

Cosa vedere a Roma in 3 giorni

Cosa vedere a Roma in 3 giorni – Giorno 3

Ovviamente, questo è solo uno dei moltissimi itinerari che si possono progettare per visitare la Città Eterna. I luoghi d’interesse sono veramente troppi, ma questa potrebbe rivelarsi una buona soluzione per racchiudere Roma in una manciata di giorni.

Per coronare e rendere ancora più indimenticabile la tua vacanza è consigliabile non prenotare in un albergo, ma usufruire delle formule di affitti brevi. Contattate www.guesthero.com, per ricevere un preventivo del tuo soggiorno in un appartamento con la formula affitto breve termine: Roma alla portata di tutti!

Comments are closed.