Cosa fare se l'affittuario rovina la casa: affitti brevi - Guesthero free web hit counter

Cosa fare se l’affittuario rovina la casa: affitti brevi

Cosa si deve fare se l’affittuario rovina la vostra casa? Scopri insieme a Guesthero.

Danni in casa da parte dell’inquilino: come fare?

Ritrovare un appartamento rovinato dopo averlo dato in affitto non è un episodio poi così unico raro. Vi spieghiamo come comportarvi se dovesse succedere anche a voi.

Dare in locazione un appartamento impeccabile e trovarlo rovinato. Non è poi un episodio così eccezionale. Mobilio ben tenuto, pieno di graffi e ammacchi, giardini curati trasformati in vere e proprie discariche. Cosa si deve fare se l’affittuario rovina la casa? Verificata una condotta di questo genere il proprietario dell’alloggio può tranquillamente decidere di rescindere il contratto di affitto. Oltre a pagare regolarmente il canone di locazione, tra gli obblighi dell’affittuario c’è anche quello di osservare la diligenza del buon padre di famiglia nella cura dell’appartamento per cui ha stipulato un contratto.

Accordo tra proprietario e inquilino

Prima di effettuare la risoluzione dell’accordo, il proprietario di casa potrà chiedere di accedere all’alloggio con un tecnico di fiducia che prenderà nota di tutto ciò che è stato rovinato. A questo punto sarà possibile chiedere la rescissione del contratto per grave inadempimento, con la possibilità di richiedere un risarcimento dei danni. Per ovviare a problemi di questo genere la soluzione migliore è affittare casa con affitti brevi. Su Guesthero.com, portale pensato esclusivamente per il proprietario, cosiddetto host, è possibile trovare tutte le informazioni necessarie.

Le spese all’interno dell’appartamento

Uno dei temi che più viene dibattuto tra gli affittuari è relativo alla ripartizione delle spese: ovvero quali sono le spese a carico dell’inquilino e quali invece del proprietario?

Leggi anche:  La tua casa su Airbnb Milano in 5 semplici mosse

“Il principio è che la manutenzione ordinaria spetta al conduttore, mentre quella straordinaria va a capo della proprietà”. Quindi, ad esempio, prendendo in considerazione le spese relative agli interni dell’abitazione, l’affittuario è tenuto a pagare i costi per la tinteggiatura delle pareti, per la riparazione del boiler, del frigorifero o di un termosifone guasto, o ancora la lamatura del parquet o del marmo. “Attenzione però: al contrario, se il frigorifero o il boiler o il termosifone vanno sostituiti, la spesa è a carico del proprietario”. Sempre all’inquilino spettano, inoltre, la pulizia e la manutenzione ordinaria degli impianti, di arredi, rubinetterie, infissi, così come la riparazione o la sostituzione di vetri, prese, interruttori e cavi del citofono.

casa

Quali sono i motivi validi per mandare via un inquilino?

Come sfrattare l’inquilino senza il rischio di contestazioni?  Sono presenti una serie di motivazioni valide, riconosciute dalla legge, per mandare via di casa l’affittuario. Esistono quindi diverse modalità che permettono di sfrattare legalmente l’inquilino senza dover attendere la scadenza del contratto di affitto: dalla morosità nei canoni di affitto al mancato pagamento degli oneri accessori relativi alle spese condominiali; dalla violazione delle regole contenute nel regolamento di condominio alle molestie provocate ai vicini di casa (rumori oppure cattivi odori); dalla necessità di ristrutturare la casa a quella di adibire l’immobile a propria abitazione o a quella dei propri figli.

Usura: responsabilità del locatario

Per quanto riguarda i tappeti, la moquette, i lavabi, ecc., per tutti gli oggetti di un appartamento esiste una durata di vita definita. Distinguiamo tra usura normale ed usura straordinaria. La prima indica e modificazioni che si determinano con un utilizzo normale e accurato degli oggetti, come per esempio delle tracce sul muro.

Leggi anche:  Come cancellare prenotazione Airbnb: termini e condizioni

L’usura straordinaria, invece, comprende i danni derivanti da un’usura diversa dal normale e causati direttamente dal locatario durante il periodo di locazione o da coinquilini, ospiti o animali domestici.

Guesthero: gestione affitti brevi

Guesthero si occupa della gestione affitti brevi di appartamenti e case vacanze, creando annunci efficaci sulle piattaforme airbnb e booking.com, gestendo calendario prenotazioni e pagamenti, registrazione degli ospiti in questura, pulizie e cambio biancheria. Per una valutazione degli immobili da affittare contatta Guesthero!

 

Comments are closed.