Contratto Transitorio per studenti: perché conviene? - Guesthero

Il Contratto transitorio è uno strumento molto richiesto, ed utilizzato spesso sia per studenti che per lavoratori, che richiedono una locazione breve e transitoria. Esso consiste in un contratto di locazione che viene utilizzato per una permanenza non lunga e per una motivazione ben precisa, e consente di dare in locazione ad un individuo un immobile o una stanza a fronte del pagamento di un canone periodico, spesso mensile.

Caratteristiche del Contratto Transitorio

Per la stipula di un contratto transitorio la legislazione a cui riferirsi è il Decreto Ministeriale del 30 Dicembre 2002, raggiunto grazie alle contrattazioni ottenute dalle associazioni di inquilini e proprietari. Come il contratto regolare, quello transitorio deve essere stipulato in forma scritta e registrato presso uffici dell’agenzia delle entrate. La legislazione definisce una durata minima di 1 mese e massima di 18 mesi. Se la durata supera i 30 giorni allora bisogna procedere entro altri 30 giorni alla registrazione del contratto.

La disciplina fiscale prevede che i canoni siano sottoposti alla tassazione Irpef ed inseriti nella dichiarazione dei redditi. Altrimenti si può scegliere per il pagamento con cedolare secca, qualora le parti siano persone fisiche. Infine l’imposta di registro è divisa in parti uguali tra i due soggetti.

Come si determina il canone di locazione del contratto transitorio?

Tendenzialmente il canone è definito autonomamente dai soggetti interessati. Ad ogni modo vi sono dei trattati regionali più specifici che consentono di avere una base di partenza per la sua definizione. l’erogazione della locazione può verificarsi in contanti con obbligo di rilascio della ricevuta non fiscale dal locatore.

Leggi anche:  Contratti case vacanze: tutte le tipologie

Qualora una delle parti voglia estendere la durata deve, prima della cessazione, avvisare l’altra parte la continuazione di una motivazione di transitorietà. Ciò nonostante la procedura di rinnovo può essere effettuata una sola volta. Qualora si voglia rinnovare ancora è possibile, ma in questo caso però il contratto transitorio si convertirà automaticamente in contratto 4+4.

E per la Disdetta?

Nel contratto transitorio non è richiesta consegna di disdetta da consegnare al locatore. Questo perché nel caso di contratto transitorio esso termina in modo automatico una volta raggiunto il termine prefissato.

Qualora invece sia il locatore a definire una condizione di transitorietà, è opportuno che sia il locatore stesso a confermare il perdurare di questa condizione: in caso contrario, qualora il conduttore continui a godere dell’immobile, il contratto si trasformerà automaticamente in un contratto ordinario 4+4.

Contratto TransitorioQuali sono i vantaggi del contratto transitorio per gli studenti?

I vantaggi riguardano ovviamente la possibilità di poter dare in locazione un immobile per una durata inferiore al classico 4+4.  La legge permette di eludere il vincolo del 4+4 solo e soltanto per “particolare esigenza del locatore o dell’inquilino da tutelare”. Questa particolare contratto non può quindi essere legato a motivazioni turistiche, ma soltanto per studio, lavoro…

Questa tipologia contrattuale è dunque di utile fruizione soprattutto per studenti universitari, che possono approfittare di contratti di durata molto breve e che si adattino perfettamente alle loro esigenze. In questo caso è necessario inserire espressamente nel contratto che il conduttore è iscritto ad uno specifico corso universitario di una specifica università locale.

I vantaggi inoltre sono evidenti anche per i locatori, che possono godere di agevolazioni fiscali, che potrà usufruire di una detrazione fiscale del 5% del canone, oppure qualora scelga l’opzione con cedolare secca con aliquota al 21% invece del 19%.

Leggi anche:  Affitto breve come funziona: regolamentazione

Guesthero

Guesthero è una società che si occupa di affitti a breve-medio termine ed ha un’eccellente esperienza nel settore. Qualora tu sia disposto a mettere in locazione un immobile sfruttando i vantaggi del contratto transitorio ti invito a contattarci per avere una consulenza specifica ed orientarti su quale tipologia di contratto scegliere nel tuo caso specifico!