Contratto di affitto per studenti: cosa c’è da sapere - Guesthero

Settembre è il mese ideale per affittare la propria casa a studenti fuorisede e il contratto di affitto per studenti rappresenta una soluzione per chi possiede un immobile e decide di rivolgersi al mercato degli affitti a medio termine. Ma come affittare la propria casa a uno o più studenti? Quale contratto bisogna applicare? Quali sono i benefici?

Contratto di locazione transitorio per studenti

Contratto affitto studenti
Con il contratto di locazione transitorio il locatore, o proprietario, mette a disposizione un immobile per un periodo di tempo che va da 6 a 18 mesi. Questo contratto è di solito stipulato da qualsiasi persona abbia bisogno di un appartamento per un periodo generalmente annuale, o semestrale, per motivi di studio o di lavoro. Il contratto di locazione transitorio è ideale per chi vuole rendere disponibile la propria casa per un periodo superiore rispetto al classico contratto a breve termine, ma non vuole stipulare un contratto di locazione a lungo termine (come il 4+4).Alla prima scadenza il contratto viene automaticamente rinnovato, a meno che l’inquilino non comunichi al proprio la disdetta, che deve avvenire almeno 3 mesi prima della data di scadenza. Da questa tipologia di contratto l’inquilino può recedere, soltanto per gravi motivi, tramite una comunicazione, da inviare sempre almeno 3 mesi prima del recesso.

Tassazione contratto di affitto per studenti

Passiamo ora ad analizzare la tassazione contratto di affitto per studenti. Essendo un contratto transitorio, i vantaggi sono notevoli rispetto alla classica tassazione per un contratto di affitto. In particolare, tramite questo contratto si evita il pagamento dell’imposta di registro del 2% del canone, dell’imposta di bollo e dell’IRPEF. Si paga soltanto la cedolare secca, un’imposta sostitutiva pari al 21% del canone annuo, che può scendere fino al 10% nei casi a di locazione a canone concordato. In questo caso però il proprietario non potrà decidere liberamente l’importo dell’affitto mensile, che dovrà rispettare alcune regole specifiche. Questa soluzione è stata pensata perché, nonostante l’enorme domanda per soluzioni di affitto transitorie, in Italia è evidente la carenza di offerte di immobili da affittare. Di conseguenza, con una simile agevolazione si punta a risolvere un problema di occupazione, che coinvolge oltre 500mila case vuote nel nostro paese.

Leggi anche:  Property Management definizione e novità

Contratto di affitto per studenti: vantaggi

Il vantaggio più evidente di un contratto di affitto per studenti è chiaramente l’agevolazione fiscale, ma non è l’unico. Affittare a studenti universitari, tramite un contratto di locazione transitorio significa, soprattutto nelle città con maggior presenza di studenti universitari e nei Comuni a più alta densità, che all’offerta risponda una domanda sempre più in crescita. Per chi cerca di affittare la propria casa per un periodo tra i 6 e i 36 mesi, affittare a studenti può essere la soluzione ideale per avere flessibilità nella gestione dell’immobile.

Property Manager

Affittare un appartamento, al miglior prezzo possibile, non è sempre semplice. Sono tanti gli elementi da dover tenere in considerazione e da dover valutare. Per questo motivo molti proprietari si affidano a un Property Manager per diverse operazioni. Ad esempio la valutazione dell’immobile, la preparazione degli annunci, l’accoglienza degli ospiti, un servizio fotografico professionale per la casa e la gestione di tutte le pratiche burocratiche. Rivolgersi a un Property Manager significa semplificare la procedura di affitto del tuo appartamento.

Guesthero

Guesthero è il leader dei Property Manager in Italia. Possiamo aiutarti nella gestione del tuo immobile e consigliarti la tipologia di affitto e contratto ideale. Grazie a noi non dovrai più preoccuparti di nulla. Ci occuperemo di tutto e grazie ai nostri pacchetti online e a gestione completa potremo offrire il miglior servizio. Contattaci per una consulenza!