Contratto affitto turistico: una guida - Guesthero

Il contratto di affitto turistico è uno dei mezzi con cui molte persone, in questi mesi estivi, affittano i loro immobili a turisti di tutto il mondo. Per quanto sia uno strumento molto versatile, i proprietari spesso lo ignorano, incappando in molti problemi.

Il contratto di affitto turistico: cosa è

Questo è un particolare contratto di locazione che ha come obiettivo coprire periodi di tempo molto brevi, che di solito non superano i 90 giorni, per la sola esigenza turistica. Nonostante la sua breve durata, il contratto deve essere steso per iscritto e il firmato da entrambe le parti. Dato che la durata di per sé non basta a definire un contratto di tipo turistico, nel contratto deve essere chiaramente riportata la finalità turistica per il quale verrà concesso in uso l’immobile. A differenza di tutti gli altri tipi di contratti di locazione questo non prevede un minimo di durata e non è inoltre necessario fornire la disdetta.

Le tipologie di contratto di affitto turistico

Parlando di periodi così brevi ed essendo abituati a così tanta burocrazia, viene spontaneo da chiedersi: ma la cauzione? La luce e il gas? E tante altre domande. Cercheremo qui di chiarirne il più possibile.

Innanzitutto, in base alla durata di ogni soggiorno possiamo distinguere tre tipologie di contratto:

  • Locazione turistica lunga, come ad esempio le case vacanze. Questa tipologia si avvicina di più agli affitti tradizionali, bisogna infatti prevedere clausole sulla durata della locazione, l’importo e il versamento della cauzione e anche le metodologie per il saldo del canone.
  • Locazione turistica breve, come i contratti settimanali. In questa tipologia di contratto di affitto turistico vanno specificate le spese accessorie, le modalità di impiego degli spazi e le informazioni riguardo le modalità di recesso.
  • Locazione turistica brevissima, come i contratti di un solo weekend. Essendo così breve la durata nel contratto deve essere inserita una postilla riportante l’accordo a forfait sulle utenze.
Leggi anche:  Affitto senza contratto: quali sono i rischi

Cose da tenere a mente

A differenza degli alberghi, per questo tipo di contratto non è necessario fornire pulizia giornaliera, cambio della biancheria o ristorazione. Anzi, è molto rischioso lasciare alimenti in casa o fornirne in generale, bisogna avere licenze e permessi! Inoltre, è molto importante sapere che vanno registrati solo i contratti superiori a 30 giorni.

Le spese riguardanti l’erogazione di tutti i servizi (luce, acqua, gas) ma anche le spese condominiali, sono tutte a carico del locatore. Anche se avrai ospiti internazionali da tutto il mondo, il contratto andrà fatto in lingua italiana, sarà l’unico che abbia valenza. Nulla vi impedisce però di redigere contratti aggiuntivi in lingua diversa per cortesia ai vostri ospiti.

Contratto di affitto turistico e Airbnb

Moltissime persone si lanciano su Airbnb attratte dalla semplicità della piattaforma e dalla possibilità di guadagno. Ignorando però la legislazione che riguarda la piattaforma, vanno incontro a possibili rischi.

Serve il contratto di affitto turistico per affittare su Airbnb?

Si, serve. La legge esiste e saresti tu a dover far firmare questo contratto quando arrivano gli ospiti, ma la questione non è così semplice. Infatti, questo contratto esiste più per tutela che per regolamentazione, se usi Airbnb e non redigi questo contratto, la polizia non ti verrà a cercare, ma non avrai niente da impugnare in caso di problemi.

Altro discorso è da fare per la questione fiscale, se non redigi il contratto e non dichiari le entrate, li si che potrebbe sopraggiungere problematiche legali.

Guesthero

Come ti abbiamo evidenziato da questo articolo, affittare una casa ad un turista non è così semplice come sembra. Anche usando Airbnb.

Leggi anche:  Gestione affitti lavoratori Milano: guida

La tua mancanza di esperienza nel settore può provocarti anche forti problematiche legali. La scelta migliore è affidarsi a Guesthero. Siamo un property manager che, oltre a analizzare il tuo immobile ed il mercato, trovando le migliori proposizioni di prezzo, curerà ogni aspetto del percorso di affitto. Dalla selezione degli ospiti, il check-in/out, fino alle pulizie, ci occuperemo di tutto noi, liberandoti da ogni preoccupazione.