Comodato d'uso gratuito: cos'è e come funziona - Guesthero

Il comodato d’uso consiste nel contratto con il quale “una parte consegna all’altra una cosa mobile o immobile, affinché se ne serva per un tempo o per un uso determinato, con l’obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta”. Esso è disciplinato dall’articolo 1803 del Codice Civile e consiste in una formula molto diffusa tra privati e imprese. Questo contratto permette dunque di godere di un bene, in questo caso un’immobile, in modo gratuito, a differenza del classico contratto di locazione che richiede invece il pagamento di un canone.

comodato d'usoComodato d’uso registrazione

La registrazione del contratto di comodato d’uso deve essere effettuata presso l’Agenzia delle Entrate. Questo è richiesta sia nel caso di contratto stipulato in forma scritta, in quel caso si hanno 20 giorni di tempo, sia qualora sia stato concordato in forma verbale.

Nel caso in cui non si proceda a registrazione entro il termine p necessario emettere un ravvedimento operoso. Se si dovessero superare i 30 giorni invece scatta a quel punto una sanzione amministrativa per un importo del 60-120% dell’imposta.

E’ richiesta la formulazione del modello 69 e pagamento dell’imposta di registro. Una volta completata la compilazione è necessario consegnare una copia all’Agenzia delle Entrate, ed una al comodatario. Infine è necessario il pagamento di marca da bollo per 16€ ogni 4 pagine del contratto.

Comodato d’uso obblighi del comodatario

Gli Obblighi prevedono che, colui che gode di ciò che il contratto di comodato d’uso recita , in questo caso l’abitazione, si impegna a rispettare quanto consegnatogli, utilizzandolo solo per gli scopi dichiarati nel contratto. Inoltre è vietato cedere a terzi il godimento dell’immobile, tranne nel caso in cui si abbia un consenso scritto del proprietario.

Leggi anche:  Controllo casa: come ristrutturare trovando i problemi da risolvere

Le parti possono decidere di definire una scadenza, oppure possono usufruire del comodato precario, che ha una durata indeterminata, trasformandosi a tempo indeterminato (potrebbe durare anche per tutta la vita del comodatario)

Il proprietario può fare richiesta di rimborso per eventuali spese ordinarie, quali ad esempio bollette, e straordinarie, come interventi di manutenzione urgenti.

Ricordiamo che è comunque previsto l’obbligo di rispettare la libertà della persona data la possibilità di commettere il reato di violazione di domicilio qualora il proprietario si introduca senza preavviso e senza permesso nell’immobile.

Rischi comodato d’uso gratuito immobile e vantaggi

i Rischi presuppongono che solo in caso di estrema necessità, colui che gode dell’uso dell’immobile debba restituire immediatamente l’abitazione al proprietario, rischiando dunque di non avere più un posto dove stare.

Inoltre qualora non venga apposto nessun limite temporale nel contratto, il proprietario può richiedere in qualsiasi momento di liberare la casa e restituirla.

Il proprietario di contro è una parte molto protetta. Egli gode sempre del risarcimento di qualsiasi danno, ed inoltre qualora richieda per motivazioni urgenti di godere dell’immobile, può immediatamente richiedere che gli venga riconsegnato.

Tra i Vantaggi ritroviamo invece la possibilità di godere in modo gratuito dell’immobile per colui che ne usufruisce, evitando di dover pagare un canone periodico. Questo inoltre permette di ottenere una riduzione per IMU e TASI del 50% ma soltanto su seconde case; e deve essere effettuato tra parenti di primo grado (genitori figli).

comodato d'usoGuesthero

Guesthero è una società di property management di successo. Siamo specializzati nella gestione di immobili per affitti a breve-medio termine. Sappiamo bene quanto può essere complicato gestire un immobile, documenti, registrazione ecc. Affidati a noi per non avere più nulla a cui pensare ed avere un servizio personalizzato per ogni tua esigenza. Contattaci per avere informazioni specifiche e fissare un’appuntamento informativo.