Come scrivere un annuncio efficace per affitti brevi

Come scrivere un annuncio efficace per affitti brevi

Annuncio affitti brevi? Come scriverne uno efficace? Chiunque si imbatta nel mondo degli affitti brevi è assolutamente consapevole, soprattutto nell’era dei Bit Coin e dei blockchain, di non potersi sottrarre all’utilizzo del mondo del web.

Creare annunci affitti brevi efficaci: come fare?

Perché, ormai pensare di fare qualcosa, che possa fruttare denaro, senza avere una visibilità interattiva, significherebbe giocare a boxing con entrambe le mani legate. Si consiglierebbe pertanto di cambiare mestiere e dedicarsi al vagabondaggio, perché solo in quel caso si ha interesse a non essere rintracciati via internet.

Internet: impara dal web

Come primo step, in assoluto, bisogna che si cominci a conoscere, comprendere, familiarizzare con l’argomento Internet, facendolo però con un certo grado di professionalità ed accuratezza. Perché il mondo del web non perdona ed una recensione negativa, ricevuta, equivale a 100 volte ad un passaparola negativo della realtà.

Essere consapevoli della pericolosità del mezzo che si sta utilizzando è il modo migliore per trarne beneficio. Consapevolezza che non è sinonimo di paura ma di responsabilità e lungimiranza di ciò che può accadere.

annuncio affitti brevi

Portali affitti brevi:  sharing economy

Fatta questa piccola premessa, doverosa, senza terrorizzare nessuno, il passo successivo sarebbe quello della ricerca dei maggiori player nello sharing economy, facendo quindi un’analisi accurata di quale possa essere quello ideale, con più visibilità.

Citandone uno “a caso”, non proprio a caso perché ormai ha superato anche il colosso Booking, è il player noto Airbnb. Questa piattaforma interattiva è la più consigliabile per chiunque si accinga a questo nuovo mondo degli affitti brevi.

I caratteri salienti che hanno permesso ad airbnb di diventare leader del settore riguardano principalmente rapidità, concretezza, chiarezza e soprattutto affidabilità.

Leggi anche:  Regole della Casa in affitto Airbnb: cosa sapere

Un eccellente intermediario che riesce a rendere felici e mettere d’accordo sia guest che host.

 Come rendere unici gli annunci per affitti brevi unici

***da lasciare nel cliente una traccia indelebile

Nella stesura di un annuncio per case con affitti brevi, un host deve tener bene a mente tre punti fondamentali e non abbandonarli mai una volta individuati:

  1. a chi ci si vuole rivolgere;
  2. sottolineare le caratteristiche più determinati per cui un guest possa scegliere quel appartamento;
  3. fare molta attenzione al linguaggio e alle parole utilizzate.

Capire il proprio target di riferimento è uno dei passaggi più semplici da compiere. Semplice ma fondamentale, non a caso è il primo punto della scaletta. Infatti porsi un’idea di chi idealmente si abbia di fronte è la base per scrivere qualcosa di sensato.

Quali regole tenere a mente?

Per poter comprendere chi effettivamente sarà ospite della propria casa è necessario che si tenga conto di poche e semplici regole: posizione dell’alloggio (se situato in prossimità di punti nevralgici della città), planimetria della casa e soprattutto arredamento inside.

Facendo banali esempi, se una casa dovesse trovarsi in Stazione Centrale a Milano principalmente sarà richiesta da una clientela business per la sua prossimità ai mezzi di trasporto che permettono un facile spostamento.

Mantenendoci su una clientela business, è comprensibile quindi che nella descrizione della casa bisogna sottolineare ed evidenziare quelle caratteristiche della struttura che potrebbero rivelarsi funzionali al soggiorno di un business man: l’utilizzo del wifi, eventuali pulizie comprese nel contratto, vicinanza dell’appartamento a punti di ristoro, quartiere tranquillo e non sottoposto a movida notturna.

Se si dovesse trattare di guest in viaggio, invece, ci si può semplicemente limitare a descrivere l’appartamento così come si presenta.

Per il punto 2, ovvero corpo dell’annuncio, qualcosa è stata già anticipata precedentemente. L’annuncio deve essere funzionale e deve poter indirizzare l’appartamento verso una determinata clientela.

Leggi anche:  AirBnb affitti lunghi: come funziona

Pensare di poter spacciare un appartamento lontano dai mezzi di trasporto, per esempio, come alloggio ideale per business travelers è da sprovveduti.  Passando alla parte tecnica del discorso, airbnb dà la possibilità di approfondire più nel dettaglio la descrizione del proprio appartamento, accompagnando e orchestrando il lavoro dell’host per tutta la durata della stesura.

Si parte da un’ intro, dove per logiche di layout e per porre un freno alla prolissità di molti host, airbnb ha stabilito un limite massimo di caratteri.

Questo paragrafo dovrà essere la sintesi dell’appartamento, indicando gli aspetti principali per cui un ospite potrebbe innamorarsi. Citare possibili fermate di metrò nelle vicinanze, abbondare con aggettivi elogiativi, indicare eventualmente un luogo nelle vicinanze che lo rende unico, immedesimarsi nella psicologia dell’ospite.

Informazioni Airbnb

Successivamente airbnb dà anche la possibilità di inserire info sulla struttura, sul quartiere, sulle vie di trasporto sottostanti, sulla propria disponibilità all’interazione con il cliente, su possibili avvisi legati all’accesso dell’ospite ed infine eventuali comunicazioni aggiuntive.

Questa parte non ha limiti numerici di parole quindi quanto più si arricchisce il discorso tanto più l’ospite si fiderà della struttura. Non a caso la stesura del titolo viene posta da airbnb successivamente alla descrizione dell’alloggio, non per questo però deve essere sottovalutato.

Il titolo permette un posizionamento strategico per il proprio annuncio: maggiore è la presenza di keywords (parole più cliccate dai guest) maggiore sarà la probabilità che l’annuncio abbia più visibilità.

La ciliegina sulla torta invece sarà lo shooting fotografico. Non serve essere esperti fotografi per caricare immagini decenti sul proprio annuncio, il segreto sta nel dare un’inquadratura ampia delle varie stanze in modo che si riescano ad inserire tutti i dettagli dell’appartamento.

Per un lavoro perfetto, bisognerà infine aggiungere piccole descrizioni sotto ogni foto che renderà l’annuncio un fiore all’occhiello.