Come riconoscere un Co-Host professionista - Guesthero free web hit counter

Come riconoscere un co-host professionista: sei il proprietario di un appartamento sfitto o inutilizzato che desideri mettere a reddito con la formula dell’affitto breve? non hai abbastanza tempo per gestire questo tipo di attività? scopri le opportunità offerte dalla figura professionale del Co-Host e i suoi ambiti di pertinenza con Guesthero.
[n1related i=”0″]

Cosa si intende per Co-Host?

Il portale online Airbnb ha  introdotta la figura del co-host, persona che aiuta i proprietari degli annunci a gestire la casa e gli ospiti in cambio di un compenso in denaro. I Co-host sono quindi figure che possono aiutare i proprietari che decidono di locare il proprio appartamento, anche tramite la formula dell’ affitto non imprenditoriale, a occuparsi della loro casa e degli ospiti in cambio di una parte dei compensi per le prenotazioni.

Un Co-Host può essere qualcuno che il proprietario conosce già, come ad esempio un amico o un parente, oppure una persona del vicinato che l’Host ingaggia attraverso il marketplace dei Co-Host. Le due parti concordano i rispettivi compiti, quale percentuale dei compensi della prenotazione andrà al Co-Host e quali saranno i rimborsi per le spese di quest’ultimo.

Ambiti di pertinenza

Un Co-Host può aiutare il proprietario a gestire l’alloggio, gli ospiti o entrambe le cose. Sarà lui a definire quanto dell’attività di affitto breve prendere in carico e a concordare i dettagli dell’accordo con il proprietario. Di seguito alcune delle attività che rientrano nell’ambito di pertinenza dei Co-Host;

  • Predisposizione dello spazio: se il proprietario si sta preparando a locare il proprio appartamento, il Co-Host può prepararlo per renderlo pronto ad accogliere gli ospiti. Può infatti consigliare riparazioni, l’acquisizione di oggetti necessari (per esempio, sapone e carta igienica), installare una cassaforte e creare un manuale della casa;
  • Creazione di un annuncio: il Co- Host può affiancare il proprietario nella creazione dell’annuncio, scrivendo titoli e descrizioni, scattando e caricando foto e aiutando a decidere il prezzo giornaliero;
  • Messaggistica con l’ospite: i Co-Host possono inviare messaggi agli ospiti per conto del proprietario per conoscerli, rispondere a eventuali domande e coordinare il loro arrivo e partenza;
  • Gestione delle prenotazioni: possono accettare o rifiutare le prenotazioni, definendone i termini;
  • Accoglienza dell’ospite: possono accogliere gli ospiti di persona, mostrare l’oro l’alloggio e rispondere a domande su casa e vicinato;
  • Assistenza dell’ospite durante il soggiorno: per qualsiasi problema o esigenza dell’ospite, i co-host possono comunicare con loro per risolverlo;
  • Recensioni: i Co-Host possono recensire l’ospite per conto del proprietario;
  • Aggiornamento di calendario e i prezzi: possono occuparsi dell’aggiornamento del calendario e gestire le impostazioni dei prezzi dell’annuncio;
  • Rifornimento di prodotti essenziali: possono aiutare a rifornire la casa con gli elementi base per gli ospiti, come asciugamani, carta igienica e sapone;
  • Pulizia e manutenzione: i Co-Host possono pulire direttamente l’alloggio, affidarsi a un servizio di pulizia o entrambe le cose.
Leggi anche:  Contratti case vacanze: tipologie contratti per affitti brevi

Co-Host professionista

La gestione di camere, appartamenti o casa vacanze offre ottimi rendimenti, soprattutto per i contratti a breve termine. L’altro lato della medaglia è il fatto che questo tipo di attività porta anche numerose responsabilità e adempimenti amministrativi e burocratici che costituiscono un peso non indifferente per il proprietario. Non tutti i proprietari di immobili sono infatti in grado di gestire nel migliore dei modi i loro annunci, creando non pochi problemi e disguidi con gli ospiti. Per questo motivo è nata la figura del Co-Host.

Di chi fidarsi?

Questo programma, come accennato precedentemente, offre al proprietario la possibilità di delegare gran parte delle sue mansioni legate alla locazione ad una persona di fiducia o tramite ricerca sul marketplace dei Co-Host.

Nel secondo caso occorre valutare con attenzione la persona con cui si ha intenzione di di collaborare, controllando con attenzione le recensioni, la percentuale di risposta, il numero di prenotazioni confermate e lo stile delle case che gestisce.  Inoltre, non è da sottovalutare la descrizione sul profilo di ciascuna figura presa in considerazione, poiché è in grado di fornire una prima visione d’insieme, evidenziandone attitudini e caratteristiche. È a questo punto fondamentale stabilire un primo contatto con il potenziale Co-Host, incontrarlo e conoscerlo meglio, nonché valutare il suo approccio con gli ospiti.

Agenzie di gestione affitti breve

Se non si ha una persona di fiducia a cui affidarsi per la locazione del proprio appartamento, esiste la possibilità di affidarlo a una società specializzata che si occuperà di tutte le fasi di gestione affitti brevi in maniera professionale come Guesthero.

Affida il tuo appartamento a Guesthero

Guesthero, oltre a gestire, supervisionare e controllare tutte le fasi di messa in affitto di un immobile, dall’aggiornamento dell’annuncio alla consegna e ritiro delle chiavi, assicura anche un continuo feedback con l’ospite.

Leggi anche:  Come trascorrere vacanza in famiglia Firenze

Pacchetto di gestione all-inclusive

All’interno del nostro pacchetto di gestione completa sono disponibili diversi servizi che ti consentiranno di guadagnare dall’attività di affitto breve direttamente dal divano di casa. La gestione pacchetto all-inclusive comprende:

  • creazione dell’annuncio su Airbnb e Booking
  • gestione prenotazioni e pagamenti
  • messaggistica con l’ospite
  • gestione recensioni
  • shooting fotografico dell’appartamento
  • servizio di pulizia professionale e cambio biancheria
  • accoglienza ospite: check-in e check-out
  • gestione amministrativa (registrazione ospiti in questura tramite (Portale Alloggiati)
  • gestione eventuali emergenze degli ospiti
  • pacchetto assicurativo

Valutazione dell’immobile

Per cominciare ad affittare casa con gli affitti brevi è bene fare una valutazione dell’immobile da un esperto, il quale verificherà la funzionalità della casa e fornirà una consulenza. Contattaci per riceverla.

Comments are closed.