Come gestire b&b: consigli utili

Come gestire b&b: consigli utili

Gestire un bed and breakfast o b&b è un’attività dinamica e divertente, di grande soddisfazione per chi ama trascorrere del tempo a contatto con clienti da tutto il mondo. Allo stesso tempo, però, tale attività richiede grande organizzazione e preparazione poiché nulla deve essere lasciato al caso se ci si vuole assicurare la soddisfazione degli ospiti.

Gestione b&b: proprietario di casa

Prima ancora di occuparsi della struttura vera e propria dell’attività, il proprietario deve assicurarsi di aver fatto un lavoro sulla propria personalità. Il contatto con sconosciuto, infatti, non è mai semplice: possono arrivare richieste inaspettate, i turisti possono essere italiani oppure stranieri e potrebbero avere problemi di comunicazione. E’ bello per un ospite essere accolto da un proprietario aperto alle novità e sempre pronto ad accogliere con il sorriso.

La giusta mentalità per un host è quella di vedere l’ospite come qualcuno da cui imparare e da far sentire a proprio agio. Inoltre il proprietario deve essere cosciente di dover dimenticare gli orari da ufficio e dover adattare il proprio lavoro alle esigenze degli ospiti. Infatti, questi potrebbero richiedere un check in durante il weekend, oppure un’arrivo anticipato o posticipato rispetto a quello concordato e a un buon host è richiesto di essere il più possibile disponibile.

Gestione b&b: organizzazione della casa

Anche l’organizzazione della casa è fondamentale quando si tratta di gestire un b&b. Se il proprietario lavora senza un supporto esterno, dovrà occuparsi di ogni step dall’arrivo dell’ospite alla pulizia della stanza dopo la partenza. Se l’immobile adibisce più stanze all’attività dell’ospitalità, il proprietario deve accertarsi che queste siano sempre pulite al momento dell’arrivo degli ospiti, dunque è sempre una buona idea fissare un orario di check in e di check out, così da avere il tempo sufficiente per pulire la stanza.

Leggi anche:  Contratto casa vacanze

Per esempio, fissando l’orario massimo di check out alle 11.00 e orario minimo di check in alle 14.00, tre ore saranno più che sufficienti per rendere la stanza come nuova. Inoltre, è bene considerare che per un b&b non è necessario che ogni stanza abbia il bagno privato, ma in realtà al giorno d’oggi questa caratteristica è molto apprezzata dagli ospiti quindi attrezzarsi in questo senso è di certo un’ottima idea.

b&b

Gestione b&b: arredamento

Tra le curiosità più richieste in merito all’apertura di un b&b, c’è il dubbio su come arredare l’appartamento. Non esistono particolari restrizioni in merito, semplicemente il proprietario potrà affidarsi al proprio istinto e alla propria sensibilità estetica. Qualche accorgimento addizionale. Non eccedere nella decorazione. La decorazione della casa è certamente apprezzata dagli ospiti, soprattutto nei periodi di festività come Pasqua e Natale, tuttavia, nel resto dell’anno è apprezzabile non lasciare oggetti superflui in stanza, soprattutto se di valore.

Infatti gli ospiti avranno bisogno di spazio e lo apprezzeranno più di qualsiasi soprammobile. Per quanto riguarda il bagno, è sempre apprezzato trovare un bagno ben fornito di sapone e kit di benvenuto essenziale. Lo stesso per la stanza, se offrirai una bottiglia di benvenuto o uno snack, i tuoi ospiti saranno certamente felici di trovare un po di ristoro dopo il viaggio.

Gestione b&b: colazione

Il momento più atteso di un soggiorno è sempre la colazione. Quale sorpresa riserverà? Quando si prenota un soggiorno in un b&b ci si aspetta di essere accolti in un ambiente famigliare, e uguali sono le attese per la colazione. Se ne hai la possibilità, il consiglio è quello di preparare personalmente la colazione: torte, biscotti e marmellate fatti in casa riscuotono sempre un grandissimo successo.

Leggi anche:  Contributo affitto 2019: a chi spetta e come richiederlo

Tuttavia, è comprensibile che qualcuno non sia portato per la cucina, quindi ci si potrà appoggiare al bar sotto casa, oppure offrire prodotti confezionati. Se la clientela è internazionale è bene non limitarsi al classico “cappuccino e cornetto” all’italiana, ma attrezzarsi anche con prodotti salati. Inoltre gli ospiti apprezzeranno alternative per allergie e intolleranze, in particolare al lattosio e al glutine. Attrezzarsi con latte di soia e prodotti confezionati per celiaci è la soluzione!