Come funziona: affitto casa vacanze a Firenze free web hit counter

Come funziona: affitto casa vacanze a Firenze

Firenze è un’ambitissima meta turistica ed è molto utile sapere come funziona l’affitto di una casa vacanze in questa meravigliosa città.  Possedere un immobile a Firenze significa avere una grande potenziale forma di guadagno. Polo artistico a livello mondiale, ogni giorno attira migliaia e migliaia di visitatori da tutto il mondo, grazie al suo unico e prestigiosissimo patrimonio culturale.
[n1related i=”0″]

Come funziona: affitto casa vacanze a Firenze

Una casa vacanze fa parte dell’ospitalità extra alberghiera, insieme agli ostelli, ai Bed & Breakfast e simili e pertanto è soggetta ad alcune norme specifiche. Tali norme non sono le stesse per tutta Italia, ogni Regione segue specifiche direttive. In Toscana, ad esempio, non è possibile gestire un appartamento ad uso turistico per soggiorni brevi senza Partita Iva e SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività). Inoltre, a Firenze vigono alcune restrizioni del regolamento edilizio, in base alle quali non è possibile adibire il 100% dell’immobile a scopo ricettivo. La spesa iniziale non è esorbitante, ma occorre pensare anche a come gestire i requisiti di sicurezza dell’abitazione, la pubblicità, le pulizie, fissare i prezzi etc.

Affittare una seconda casa

L’affitto di una casa vacanze può può portare con sé, per chi possiede una seconda casa o per chi vuole mettere a segno un investimento immobiliare, buone, forse meglio dire ottime, prospettive di guadagno e di reddito.

affitti brevi firenze

Quanto si può guadagnare?

Con l’affitto di una casa, si stima in media un’entrata di cassa pari ad 8 mila euro ogni anno al netto di tasse ed altri costi di gestione ordinaria (ed eventuali costi di gestione straordinaria). La si può intendere come una cifra indicativa che rappresenta una via di mezzo tra le principali, nonché più care, città italiane: basti pensare alle località top come Milano, Venezia ed anche Firenze che prevedono un prezzo in media di 100 euro a notte, senza ovviamente escludere picchi di gran lunga superiori qualora si optasse per zone centrali e particolarmente rinomate.

Leggi anche:  Calcolo valore immobile: cosa sapere, guida

Investimenti affitti brevi Firenze

Per chi desideri investire nello short rent a Firenze, è bene tenere a mente le seguenti regole:

  • valutare di essere disposti ad impegnarsi con costanza ad essere disponibili nei confronti degli ospiti e nella manutenzione dell’immobile
  • stabilire in modo chiaro e trasparente le regole da tenere all’interno della casa
  • controllare in modo attento tasse ed aspetti burocratici
  • stabilire un tariffa trasparente ed eventuali promozioni
  • non limitarsi alla formalità, ma cercare di rendersi il più accoglienti possibile

Avviare una casa vacanze a Firenze in completa autonomia significa andare incontro a molti rischi, sia da un punto di vista legale, sia da un punto di vista commerciale. Fortunatamente, alcune aziende specializzate, come ad esempio Guesthero.com, sono in grado di fornire un supporto a 360 gradi a chiunque voglia tentare questo tipo di esperienza.

Comments are closed.