Come compilare modello RLI 2020 - Guesthero

Bisogna pagare l’impostaConcluso un contratto di locazione, il passo successivo è compilare modello RLI. Tutto questo è diventato obbligatorio dall’inizio del 2014, superando il precedente modello 69. Il modello RLI infatti consente la registrazione di un contratto di locazione con l’opzione (o la revoca) della cedolare secca. Permette inoltre di effettuare tutti gli adempimenti successivi: la cessazione, il subentro, la proroga…

Compilare modello RLI: Affitti brevi

Il modello RLI viene utilizzato spesso quando si effettuano gli affitti brevi. È una formula molto vantaggiosa per chi possiede appartamenti ben posizionati nelle grandi città, spesso dalle dimensioni contenute. Tra i numerosi vantaggi troviamo la possibilità di fermare alcune date per sé stessi, la diminuzione del rischio di morosità (dal momento che gli affittuari pagano la cifra totale all’inizio) e un sensibile aumento dei guadagni, dal momento che è possibile adeguare i prezzi anche agli eventi presenti nelle diverse zone della città.

modello RLI

Novità nel compilare modello RLI 2019-2020

Nel marzo 2019 è stato introdotto un nuovo modello con alcuni aggiornamenti rispetto alla versione passata. Per qualche mese è stato concesso l’uso di entrambe le versioni, quella nuova e quella vecchia, ma da maggio 2019 il nuovo modello si è reso obbligatorio. È possibile scaricarne la versione editabile dall’agenzia delle entrate, in pdf (diffidate dalle versioni in word, perché non sono regolari). Questa va scaricata e stampata.

Modello RLI: come funziona

Compilare modello RLI è vantaggioso, perché si tratta di un modello unico che racchiude in sé numerose funzioni ed è molto semplice e intuitivo.

Leggi anche:  Gestione immobili conto terzi Milano: guida

Il modello, una volta compilato in tutte le sue parti, va poi trasferito all’agenzia delle entrate: questo si può fare sia in versione cartacea (presentandosi negli uffici dell’agenzia delle entrate) che in versione online (attraverso il software “modello RLI web”, gratuito, sul sito dell’agenzia delle entrate).

Nel modello sono presenti cinque quadri, indicati con delle lettere, che si riferiscono a diversi ambiti. Vanno tutti compilati con attenzione. Inoltre, all’inizio di ogni facciata del modello, si trova uno spazio in cui inserire il proprio codice fiscale, da non dimenticare in nessuna pagina.

Quadro A: dati generali

La prima parte obbligatoria per compilare modello RLI è quella di inserire in questo punto riguarda il tipo di contratto, da cui dipende l’imposta di registro corrispondente. Ad esempio, per la locazione di immobile ad uso abitativo l’imposta di registro corrisponde al 2%; per la locazione finanziaria di immobile ad uso abitativo, invece, l’imposta è fissa ed è di 200 euro. All’inizio del quadro A c’è un lungo elenco di opzioni, tra cui si potrà scegliere quella che fa al caso proprio.

In seguito, all’ultimo punto del quadro A, c’è uno spazio per gli allegati: per ciascuno, bisogna inserire anche il numero corretto di fogli che costituiscono il contratto. Bisogna pagare  l’imposta di bollo di 16 euro in questa fase anche se si consegnano i documenti  via web e non solo in maniera cartacea.

Quadro B: soggetti

In questo quadro vanno inseriti tutti i soggetti che sono parte dei contratti, sia di locazione che di affitto. Per ciascuno di essi occorre indicare tutti i dati personali e anagrafici (nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale…)

Leggi anche:  Casa vacanze irregolare: cosa rischia chi affitta in nero

All’inizio vanno indicate le generalità del locatore (proprietario dell’immobile), e in seguito quelle del conduttore (colui che riceve l’immobile e lo conduce in locazione).

Quadri C e D: dati degli immobili e locazione ad uso abitativo

I quadri successivi sono abbastanza intuitivi. Si potrebbe creare confusione, nel quadro D, sulla questione della cedolare secca: ricordiamo che, sia che si voglia esercitare l’opzione della cedolare secca, sia nel caso in cui si decida di revocarla, occorre compilare questa fase.

Guesthero

L’articolo su come compilare modello RLI ti è stato utile? Per altre informazioni del genere è possibile seguirci sul nostro blog. Oppure contattaci, se sei interessato ai nostri servizi: offriamo diversi pacchetti di gestione affitti brevi sul territorio Italiano.

Per il tuo appartamento o la tua casa, ti proponiamo una gestione online: disponibile in tutta Italia, essa prevede la creazione e la gestione di annunci sui maggiori siti di affitti online, come Booking e Airbnb, compresa di customer care e ottimizzazione delle piattaforme
In alternativa offriamo la gestione completa, che in aggiunta a tutto questo prevede uno shooting professionale dell’immobile e tutta la gestione della parte fisica, compresa di check in, check out, pulizie e cambio biancheria. Questa è disponibile nelle maggiori città italiane.