Come affittare una casa vacanza con gli affitti brevi free web hit counter

Come affittare una casa vacanza con gli affitti brevi

Per i proprietari di seconde case, affittare per brevi periodi si rivela un’ottima soluzione per non lasciare l’immobile vuoto. Come affittare una casa vacanza? Semplice, affidati ad uno specialista come Guesthero per la gestione degli affitti temporanei. In questo articolo ti spiegheremo che cos’è una Casa Vacanza in affitto breve.

Come affittare una casa vacanza? Guida all’affitto breve

Hai comprato una casa al mare o in montagna che usi soltanto un mese all’anno e qualche weekend? Non lasciarla vuota, mettila a reddito con la formula degli affitti brevi. Scopri quali sono i vantaggi per i proprietari di questo innovativo modo di affittare casa.

Casa vacanze: cos’è?

Nella categoria delle case vacanze rientrano tutte quelle strutture extra alberghiere come case, porzioni di case, ville, appartamenti, stanze che vengono date in affitto con contratto di locazione (molto breve formula “weekend”, breve massimo 1 mese, lungo che va da 1 a 3 mesi) gestite sia a livello professionale cioè da chi fa questo per mestiere, sia da privati che affittano saltuariamente il proprio alloggio.

Affitti brevi: come funzionano?

L’affitto breve rappresenta una delle tendenze più diffuse degli ultimi anni in Italia, perché permette di alleggerire i costi derivanti dalla proprietà di un immobile come il mutuo, ed è anche conveniente per chi decide di prendere un appartamento in affitto per un arco di tempo limitato. Il contratto di affitto breve, infatti, non è superiore ai 18 mesi ed è quindi ideale per chi si trasferisce in una città solo temporaneamente oppure per chi semplicemente si sposta per una vacanza.

Tipologie di affitto breve

Esistono due diversi contratti di affitto breve:

  • Affitto breve turistico: per soggiorni dalla durata massima di 30 giorni di permanenza
  • Affitto transitorio: quando la locazione di un appartamento dura per più di 30 giorni, ma entro i 18 mesi

Nel primo caso, vale a dire per l’affitto breve turistico, il contratto non necessiterà di alcuna registrazione presso l’Agenzia delle Entrate, mentre nel caso di un affitto breve transitorio, sarà necessaria una certificazione con marca da bollo.

Leggi anche:  Dichiarazione redditi affitti brevi: scopri la procedura

Vantaggi case vacanze

Il trend in ascesa delle case vacanze è il risultato di una crescita esponenziale sia della richiesta che della domanda di questa tipologia di alloggi rispetto ai classici hotel e alberghi. Rispetto alla struttura alberghiera tradizionale o al villaggio vacanze, alloggiare in una casa vacanze offre molteplici vantaggi:

  • Flessibilità, in quanto si adatta alle esigenze di ogni ospite, sia che si tratti di famiglie, di coppie o di single.
  • Risparmio: soggiornare in una casa consente agli ospiti di risparmiare sui pranzi e sulle cene, con una cucina sarà più semplice preparare i pasti.
  • Immersione totale nell’atmosfera del posto.

Come aprire una casa vacanze?

La casa vacanza si inquadra come attività ricettiva ex art. 6 comma 10 della legge nazionale N° 217 del 1983 e può essere condotta sia in forma imprenditoriale che occasionale.

Ma tutte le case possono diventare una casa vacanza da affittare?

Certo che si, non ci sono vincoli di alcun tipo che lo vietino, da un punto di vista fiscale è molto semplice essendo la gestione occasionale. Essa diviene una attività commerciale quando si decide di gestirne 2 o più e con un periodo di inattività inferiore ai 100 gg. nell’anno solare.

La gestione di una casa vacanza in maniera occasionale non necessita di nessun particolare permesso; ma soltanto un accredito da parte della questura e compilare la Schedina Alloggiati(https://alloggiatiweb.poliziadistato.it) ogni volta che arrivano gli ospiti nell’immobile, questo obbligatorio per legge entro 24 ore dal momento dell’arrivo sia per gli ospiti dei Paesi UE (Unione Europea) che per quelli EXTRA UE.

Come affittare una casa vacanza online

Per poter far conoscere una casa vacanza e ricevere prenotazioni, il proprietario dovrà fare ovviamente della promozione. Se non si conosce l’ambiente conviene delegare tutto il lavoro ad un esperto del settore, come Guesthero.

Nel caso si valuti, invece, l’opzione “fai da te” le cose da fare sono tante, ma la prima per cominciare sarà l’inserimento dell’annuncio della casa vacanza in portali gratuiti o a pagamento (canone o commissione per ogni prenotazione) come Airbnb, Booking, Expedia, …

Gestione delle prenotazione casa vacanze

Una volta che verrà creato l’annuncio sui siti affitti brevi, con fotografie professionali e descrizione dettagliata dei servizi offerti, arriveranno le prenotazioni da parte degli ospiti. Gestire calendario prenotazioni non è semplice: affittando su più portali si corre il rischio di andare in overbooking. Affidando la gestione delle prenotazioni a chi è esperto nel settore degli affitti temporanei, questo non potrà accadere perché viene utilizzato un channel manager apposito.

Leggi anche:  Svendita appartamenti: investimenti immobiliari in salita

Ma non solo, occuparsi dell’accoglienza degli ospiti richiede oltre al tempo anche la presenza fisica all’ora di arrivo. E anche per le pulizie deve essere eseguite ad ogni check-out, per permettere all’appartamento di essere perfetto e pronto per il successivo ospite.

Comunicazione con gli ospiti

Una parte fondamentale nella gestione dei soggiorni in una casa vacanze è quella della comunicazione con gli ospiti, sia prima del loro arrivo sia durante il soggiorno e post.

Prima del loro arrivo, ovvero durante la fase della prenotazione, è necessario rispondere velocemente alle richieste per non perdersi la prenotazione della propria casa, per stabilire la modalità della consegna delle chiavi, l’ora precisa di arrivo ecc… Durante il soggiorno, potrebbero capitare degli impresti. Importante non abbandonare gli ospiti, ma cercare di risolvere i problemi.

Una volta trascorso il soggiorno, una parte importante sugli account siti affitti brevi è quella delle recensioni, ovvero i feedback negativi o positivi riguardanti il soggiorno.

Affida la gestione casa vacanze a Guesthero

Come affittare una casa vacanze come si vede dalla parte qui sopra non è facile, prima di tutto perché richiede molto tempo e professionalità per gestire tutte le attività legate all’affitto breve. Non solo la pubblicazione dell’annuncio, ma prenotazioni, contatti con ospiti, emergenze, recensioni, pulizie….

Quindi come affittare una casa vacanza? La soluzione migliore è affidarsi ad un team specializzato come Guesthero.

Siamo una società specializzata nella gestione di affitti a breve termine e, con la nostra esperienza nel settore, siamo riusciti a garantire ai nostri clienti un rendimento mediamente maggiore del 50% rispetto agli affitti classici.

Offriamo due differenti pacchetti di gestione, un pacchetto di gestione standard e uno all-inclusive.

Pacchetto standard

Il pacchetto di gestione standard si riferisce alla gestione online dell’appartamento in affitto breve e comprende i seguenti servizi:

  • Creazione annunci su Airbnb e Booking
  • Gestione prenotazioni e pagamenti
  • Messaggistica con l’ospite
  • Gestione recensioni

Pacchetto all-inclusive

Oltre ai servizi del pacchetto standard, nel pacchetto all-inclusive sono compresi:

Valutazione dell’immobile

Per cominciare ad affittare casa con la formula degli affitti brevi è opportuno fare una valutazione dell’immobile da un esperto, il quale verificherà la funzionalità della casa e fornirà una consulenza. Contattaci per una valutazione del tuo immobile.

 

 

2 Comments

  1. Teresa-Reply
    21 novembre 2018 at 16:36

    Buonasera, sono interessata ad aprire casa vacanza a Milano e affittare su airbnb e booking, come posso fare per ricevere una valutazione della mia casa?
    Grazie mille

    • Guesthero-Reply
      21 novembre 2018 at 17:26

      Buonasera Teresa,
      può contattarci attraverso il nostro modulo oppure mandare una mail a info@guesthero.com.

      A presto,
      Team Guesthero

Leave A Comment