Co Host: tutto quello che devi sapere su questa figura free web hit counter

Co Host: tutto quello che devi sapere su questa figura

Attualmente nel settore degli affitti molti proprietari per motivi lavorativi, non hanno abbastanza tempo di gestire tutte le faccende che un appartamento in affitto richiede. Per questo motivo la soluzione migliore potrebbe essere quella di affidarsi ad un Co Host.
[n1related i=”0″]

Chi sono i Co Host

Questa figura, che si sta affermando sempre di più nel settore, si occupa di dare una mano al proprietario di un annuncio nel gestire  l’appartamento (gli spazi, l’arredamento, i servizi ecc.) e gli ospiti. Ovviamente tutto questo viene fatto richiedendo poi un compenso che in base al compito stabilito verrà deciso insieme al proprietario in anticipo.

Attività di cui si occupano

Nel momento in cui l’host dell’appartamento riesce a trovare un co host a cui affidarsi, verranno stabilite le attività di cui si dovrà occupare. Tra i compiti che rientrano nelle sue competenze:

  • predisporre l’appartamento per gli ospiti: se l’attività di locazione è appena iniziata e non si ha mai affittato prima il co host, esperto, può consigliare di fare qualche modifica nell’appartamento (es. arredamento personalizzato, accessori).
  • creare l’annuncio: si possono occupare di realizzare annunci sui portali di affitto come Airbnb e Booking
  • gestire la messaggistica con gli ospiti: le risposte che vengono date alle richieste degli ospiti influiscono poi molto sulle recensioni. Il co host si deve occupare di rispondere con tempestività e con gentilezza.
  • accogliere gli ospiti: aspettare nell’appartamento, oppure in un altro luogo concordato in anticipo, l’arrivo degli ospiti
  • aiutare l’ospite durante il soggiorno: se ad esempio l’ospite nell’appartamento riscontra un problema perchè non funziona lo scaldabagno, è compito del co host attivarsi per risolvere il problema
  • controllare e scrivere le recensioni: controllare le recensioni che vengono lasciate è un compito molto importante ma è anche importante recensire l’ospite
  • tenere rapporti con Airbnb: questa figura terrà un rapporto diretto con la gestione clienti di Airbnb e in caso di problema metterà in contatto il proprietario.
Leggi anche:  Arredo monolocale: consigli utili su arredare monolocale in affitto

co host

Come sceglierlo e trovarlo

Se siete alla ricerca di un co host che vi aiuti nell’attività di locazione, non preoccupatevi! Potete scegliere una persone che già conoscete(es. amico o familiare), oppure un vicino di casa, del condominio che viene ingaggiato il maket-place dei co host. Una volta individuata la persona giusta l’host dovrà aggiungerla all’annuncio seguendo questi passaggi:

  • selezionare “i tuoi annunci” su Airbnb
  • cliccare sull’annuncio che si vuole modificare
  • selezionare co host

Possono essere aggiunti un massimo di 3 con host per annuncio.

Come gestire al meglio l’attività di affitto

Occuparsi di un appartamento in affitto può risultare complicato per i proprietari che si sono appena inseriti nel settore e non dispongono di molto tempo. L’inizio della gestione richiede molte procedure burocratiche ed amministrative per poter avviare l’attività in maniera regolare:

  • inviare una richiesta di inizio attività al comune (CAV) richiesta solo da alcuni comuni italiani
  • scrivere una mail alla questura con SUAP e MDA per un nuovo account con il quale si potranno registrare gli ospiti
  • dichiarazione ISTAT
  • GEIS piattaforma per il versamento elle imposte riscosse dagli ospiti

co host

Gestione online

Per avere maggiore visibilità e ottenere cosi un numero più elevato di richieste di prenotazioni la scelta migliore è di pubblicare il proprio annuncio sulle piattaforme online. La gestione online richiede:

  • servizio fotografico
  • gestione delle prenotazioni
  • messaggistica con l’ospite prima, durante e dopo il soggiorno
  • gestione dei pagamenti
  • recensioni degli ospiti

Software gestione affitti

Quando l’annuncio viene messo online, inizieranno ad arrivare le richieste di prenotazione da parte degli ospiti. Avere il proprio appartamento online su più portali può causare dei problemi se non viene utilizzato un software che consente di gestire le prenotazioni. Il problema principale è per esempio che nelle stesse date l’appartamento viene prenotato sia da un utente di Airbnb che da uno di Booking.

Leggi anche:  Quali sono le responsabilità dell'host?

Per evitare queste spiacevoli situazioni, i Channel Manager, sono software con un calendario che consentono di sincronizzarli con i calendari dei portali per evitare situazione di overbooking.

Inizia ad affittare affidandoti agli specialisti del settore

Se non riesci a trovare un co host, ma hai bisogno di un aiuto per la gestione rivolgiti ad un property manager. Sono società specializzate nella gestione degli affitti brevi che prevedono un soggiorno da un minimo di 2 notti ad un massimo di 29. Questa tipologia di affitto è una nuova modalità che viene regolata da un contratto transitorio.

co host

Guesthero

Scegli noi di Guesthero, siamo un’azienda di Milano che offre un servizio di gestione completa, sia fisica che online, per gli appartamenti situati a Milano e un servizio di gestione online per gli appartamenti che si trovano nelle altre parti di Italia. Il nostro obiettivo è quello di incrementare la redditività dei proprietari che danno in gestione il loro appartamento.

Tra i servizi che vengono offerti separatamente:

Se sei interessato clicca qui, cosi potremmo fissare un appuntamento per valutare il tuo immobile.

Comments are closed.