Cir, il decreto obbligatorio per gli affittuari lombardi

Cir, il decreto obbligatorio per gli affittuari lombardi

Cir è l’acronimo di codice identificativo di riferimento ed è un elemento di importanza cruciale per chi decide di affittare a breve la propria abitazione nella regione della Lombardia. Scopri insieme a Guesthero di cosa si tratta nel dettaglio!

Che cos’è il Cir?

Il Cir è il codice identificativo di riferimento che identifica e distingue ogni alloggio. Si tratta di un codice composto da 6 cifre che fanno riferimento al codice Istat associato al comune di appartenenza dell’alloggio; 3 caratteri di tipo alfanumerico che fanno riferimento alla tipologia di struttura; 5 ulteriori  caratteri casuali generati dal computer.

Il Cir è ora obbligatorio in tutti gli annunci che pubblicizzano, in qualsiasi forma, cartacea o informatica, appartamenti in affitto a scopo turistico nella regione Lombardia.

Il Cir è unico e distinto per ogni alloggio, quindi dovrà essere premura del proprietario procurasene uno per ciascuna abitazione dedicata agli alloggi turistici.

Da chi viene rilasciato?

Il Cir viene erogato  in modo automatico alla fine della procedura di richiesta di accreditamento sul portale Turismo 5.

Al fine di ottenere il rilascio del Cir è necessario avere già effettuato la comunicazione dell’attività presso il comune di appartenenza dell’alloggio. Inoltre è indispensabile aver già effettuato la comunicazione dell’attività alla Polizia di Stato attraverso la registrazione su Alloggiatiweb

Il Cir viene rilasciato dalla regione di appartenenza solo dopo la presentazione presso lo sportello Suap del comune in cui si trova l’alloggio. Si tratta dello stesso sportello presso cui si richiede solitamente la Scia, altra dichiarazione obbligatoria per poter avviare una attività di affitti brevi.

Leggi anche:  Museo egizio di Torino

cir

Entrata in vigore

Il Cir è entrato in vigore il 1 novembre del 2018 in Lombardia in seguito all’emissione del decreto legislativo del 28 giugno 2018. Tale decreto regola gli obblighi per coloro che pubblicano annunci per affitti di breve durata. L’obbligo è quello di esporre all’interno dell’articolo, ovunque esso sia pubblicato, il codice Cir specifico dell’appartamento di riferimento.

Obbligo legislativo

L’obbligo di esporre il Cir nell’annuncio si applica solo agli appartamenti situati nella regione lombardia. SI tratta di una misura volta a ridurre le evasioni. Infatti, grazie al Cir sarà più semplice individuare i locali adibiti ad alloggi turistici in maniera abusiva e irregolare.

Sanzioni

Per coloro che ometteranno o non avranno un Cir sono previste dure sanzioni. E’ possibile incorrere in multe che vanno dai 500 ai 2500 euro per ogni singolo annuncio privo dell’informazione.

 

Altri obblighi

Tra gli altri obblighi necessari per avviare un’attività di gestione degli affitti brevi ci sono: Scia, versamento della tassa di soggiorno e registrazione degli ospiti presso la questura.

Affida il tuo appartamento a Guesthero

Hai uno o più appartamenti sfitti? Avresti voglia di guaragnare con i tuoi alloggi ma l’idea di cimentarti con tutta questa burocrazia ti scoraggia? Nessun problema, c’è Guesthero!

Guesthero è una società specializzata negli affitti a breve termine, ha sede a Milano in viale Sabotino, 4. Proponiamo due tipologie di servizi per i proprietari di immobili da affittare: una gestione online (che consiste nella gestione airbnb e siti simili) e una gestione completa degli affitti temporanei.

Nell’ultimo caso provvediamo noi ad accogliere l’ospite e a consegnargli le chiavi, mentre nel primo caso la gestione fisica è a carico del proprietario e qualcuno delegato.

Leggi anche:  Quartieri Milano: dove affittare

Gestione affitti brevi Guesthero

Contattaci per ricevere una consulenza, ecco elencati tutti i nostri servizi disponibili:

  • shooting fotografico
  • creazione account airbnb e booking.com
  • creazione annunci efficaci
  • gestione calendario prenotazioni
  • pagamenti
  • burocrazia, come registrazione ospiti in questura, cav, tassa di soggiorno
  • pagamento cedolare secca
  • accoglienza check in e check out
  • pulizia appartamento
  • lavaggio, stiraggio e cambio biancheria da camera e da bagno
  • consegna kit cortesia
  • pacchetto assicurativo