Cedolare secca: come si paga l'imposta sulle locazioni brevi

Cedolare secca: come si paga l’imposta sulle locazioni brevi

Cedolare secca – come funzione questo regime di imposizione fiscale sostitutivo Irpef

Cedolare secca

Cos’è?

cedolare secca

La cedolare secca è un regime facoltativo che consiste in un regime di imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali. Inoltre adottando questo sistema fiscale non sono dovute le imposte di registro e bollo che normalmente sono dovute. Nel momento in cui si sceglie la cedolare non si può usufruire dell’aggiornamento del canone di locazione per tutta la durata dell’opzione.
[n1related i=”0″]

Chi può scegliere la cedolare secca?

La cedolare secca può essere richiesta da persone fisiche titolari del diritto di proprietà o del diritto reale del godimento che non locano l’immobile nell’esercizio di attività di impresa o libere professioni.

La cedolare affitti brevi può essere applicata su immobili che rientrano nelle categorie catastali da A1 a A11 escluso A10.

Come funziona?

Si può scegliere di applicare la cedolare al momento della stipula del contratto o negli anni successivi. Le scadenze e le modalità di pagamento sono le stesse per l’Irpef. Ciò che cambia è l’importo pari al 95% dell’imposta dovuta l’anno precedente. In generale la cedolare non si paga il primo anno di affitto ma si inizia a pagarla dall’anno successivo.

Per quanto riguarda l’aliquota ce ne sono due che dipendono da come viene fissato il canone:

  • 21%: nel caso si opti per il mercato libero e quindi il proprietario fissi liberamente il canone di locazione
  • 10%: nel caso si opti per il canone concordato, quindi, il proprietario rispetti limiti minimi e massimi di affitto imposti a livello locale
Leggi anche:  Alanis Morissette: torna in Italia in concerto, affitta il tuo appartamento

Come si paga?

Se la cedolare per l’anno precedente supera i €51,65 si deve pagare:

  • un unica soluzione se l’importo è inferiore a €257,52 entro il 30 Novembre
  • in due rate nel caso sia superiore. In questo caso la prima rata che consiste nel 40% (del 95%) si paga entro il 30 Giugno, la seconda rata che consiste nel restante 60% va pagata entro il 30 Novembre.

Per versare l’imposta bisogna compilare il foglio F24 utilizzando i seguenti codici:

  • 1840: Cedolare secca locazioni – Acconto prima rata
  • 1841: Cedolare secca locazioni – Acconto seconda rata o unica soluzione
  • 1842: Cedolare secca locazioni – Saldo

Rivolgiti a un intermediario

Se sei un proprietario di casa e puoi usufruire di questo regime d’imposta sostitutivo. Se non vuoi occuparti personalmente del versamento dell’imposta rivolgiti a un intermediario. Gli intermediari agiscono come sostituti d’imposta, quindi si occuperanno loro di trattenere l’aliquota e di versare l’importo all’erario.

Guesthero

Guesthero è una società che gestisce affitti brevi. La nostra azienda offre una serie di servizi per i nostri clienti in modo da sollevare il proprietario da ogni incarico, togliendo ogni preoccupazione.

Pacchetto standard

Il pacchetto standard è valido per appartamenti in tutta Italia e prevede:

  • creazione di annunci sui portali online più importanti come Airbnb e Booking
  • gestiamo prenotazioni online
  • gestione pagamenti verificando gli incassi

Pacchetto premium

Il pacchetto premium è valido soltanto per appartamenti a Milano. In aggiunta ai servizi del pacchetto standard, prevede:

  • l’accoglienza dell’ospite
  • il servizio di pulizia e lavaggio biancheria
  • di check-in/check-out
  • shooting fotografico con un professionista

Per chi ha un appartamento a Milano offriamo un contratto che dà la possibilità di stipulare una polizza assicurativa, divenuta obbligatoria in Lombardia.

Leggi anche:  Modello 69: cos'è, come funziona e come si compila

Per coloro che hanno un appartamento fuori Milano offriamo solo il pacchetto standard.

Contattaci per una consulenza personalizzata

 

Comments are closed.