Casa vacanze: normativa fiscale

Se sei il proprietario di una casa vacanza sfitta in una località turistica, che sia al mare o in montagna, vorrai senz’altro massimizzare la sua redditività. E’ necessario, tuttavia, essere informati su tutte le novità fiscali relative agli affitti brevi in questi casi.

Affitti brevi: cosa sono

Per affitti brevi oggi intendiamo la locazione di un immobile ad uso abitativo per un periodo compreso tra le 2 e le 29 notti. Superato tale periodo si parla invece di affitto a medio termine o transitorio.

Quali sono le differenze tra i due?

Attualmente la diffusione degli affitti di breve termine ha subito un forte incremento dovuto alle più ampie prospettive di guadagno disponibili per i proprietari. Innanzitutto la possibilità di ottenere un pagamento anticipato fa si che diminuisca notevolmente il rischio di inquilini morosi e ritardi nei pagamenti.

Inoltre, il fatto che l’immobile venga usato per brevi periodi rende più lento il processo di usura dell’appartamento stesso, che non verrà personalizzato dall’inquilino.

Oltre a questo, esistono numerosi vantaggi dal punto di vista fiscale.

Case vacanze: cosa sono

casa vacanze

La definizione di casa vacanza è differente da quella degli immobili tradizionali. Si tratta, infatti, di locazioni in forma imprenditoriale.

Cosa significa? Gli immobili affittati in forma imprenditoriale devono essere arredati, non disporre di servizi centralizzati, essere locati per più di un periodo all’anno che non sia inferiore ai 7 giorni o superiore ai 3 mesi.

Se invece la casa vacanze viene affittata senza rispettare suddette caratteristiche, l’attività non sarà di tipo imprenditoriale, dunque il proprietario non sarà sottoposto ad alcuna specifica disciplina.

Leggi anche:  Airbnb travel stories: cosa sono?

Case vacanze: normativa fiscale

Se la durata della locazione ha una durata inferiore a un mese, il proprietario non ha obbligo di presentare il contratto all’Agenzia delle entrate e di registrarlo secondo il modello RLI. Se invece il periodo il periodo d’affitto ha una durata superiore ai 30 giorni, il proprietario ha l’obbligo di denuncia entro 48 ore alla Polizia.

Contratto di locazione

Sebbene il contratto di locazione per casa vacanze sia regolamentato dal Codice Civile, non esiste una regolamentazione precisa in materia, dunque è sempre bene affidarsi ad un contratto esaustivo. Se la durata della locazione è minore a trenta giorni, il proprietario non sarà sottoposto ai costi di registrazione relativi al nuovo modello f24.

Viceversa, se il soggiorno supera la durata di un mese, i costi saranno divisi al 50% tra l’affittuario e il locatore.

Cedolare secca

In base alla Manovra correttiva – Tassa AirBnb, è possibile applicare anche alla casa vacanze la cosiddetta Cedolare secca del 21%. Nel caso in cui la casa sia stata affittata da una agenzia o da un intermediario, questo agirà da sostituto d’imposta e si occuperà del pagamento della Cedolare secca al posto del proprietario.

Inoltre, l’intermediario si occuperà anche di inviare ai proprietari la certificazione unica alla fine dell’anno.

Tasse su casa vacanze

Ulteriori tasse graveranno sulla casa vacanze. Si tratta della TASI, tassa sui costi indivisibili dei comuni, e la TARI, la cassa sui rifiuti. La TARI viene pagata dal proprietario dell’immobile, essendo la permanenza dell’affittuario minore di un anno. Per quanto riguarda la TASI, invece il proprietario ne sarà esente se l’immobile verrà affittato come abitazione principale e se si detiene da più di sei mesi.

Leggi anche:  Come diventare Co Host: mansioni e ambiti di pertinenza

Guesthero: Gestione affitti brevi

Se stai pensando di affittare la tua casa vacanze tramite affitti brevi e vuoi massimizzare la sua redditività, puoi contare su Guesthero, l’esperto degli affitti brevi.

Guesthero potrà offrirti diverse soluzioni in base alle tue necessità: una gestione completa, con cui si prenderà cura della casa a 360 gradi, dallo shooting fotografico professionale alla gestione calendario e degli ospiti, fino ad arrivare al cambio biancheria e alle pulizie.

Con la gestione online, invece, potrai contare sull’aiuto di Guesthero per quanto riguarda la creazione dell’annuncio, la gestione della burocrazia e del calendario e riceverai consigli per ottimizzare la tua proprietà.