Cancellazioni coronavirus: Airbnb e Booking - Guesthero

Cancellazioni coronavirus: Airbnb e Booking

Cancellazioni coronavirus: Col dilagare del nuovo coronavirus sia in Italia che in Europa, il settore dei viaggi e degli affitti brevi è stato particolarmente colpito. I governi consigliano di viaggiare il meno possibile, e in certi luoghi (le cosiddette “zone rosse”) è addirittura stato impedito di muoversi. Per chi vuole cancellare un viaggio, dunque, si aprono diversi problemi, specialmente per quanto riguarda le cancellazioni.

Viaggiare in sicurezza

Innanzitutto, ovviamente, bisogna assicurarsi che questa cancellazione sia necessaria. Come già sottolineato, chi abita nelle “zone rosse” non può assolutamente muoversi. Altre limitazioni dipendono dai paesi esteri che vietano l’accesso agli italiani: Iraq, Giordania, Seychelles sono solo alcuni dei paesi che hanno bloccato tutti gli italiani all’ingresso. Altri invece si sono limitati a sconsigliare l’accesso ai turisti provenienti dal Nord Italia. Occorre sempre rifarsi al sito del Ministero degli Esteri per continui aggiornamenti su questo fronte. Ma per i paesi in cui non vige l’esplicito divieto di accesso agli italiani, viaggiare non è sconsigliato: occorre prendere tutte le dovute precauzioni (e ovviamente non partire se si sospetta di essere contagiosi), ma non è necessario annullare tutti i viaggi già programmati.

 

Affitti brevi e coronavirus

Tra i soggetti più colpiti economicamente da questa emergenza, oltre ai vari ristoranti e alle diverse attività cinesi, ci sono i proprietari di case vacanze. Il coronavirus ha infatti danneggiato fortemente il turismo, e anche a causa della disinformazione sono state numerosissime le cancellazioni. Nella speranza che la situazione si stabilizzi al più preso, le diverse piattaforme hanno comunque dovuto prendere dei provvedimenti per tutelare sia chi abita nelle zone rosse e non può uscire, sia chi ha casa in quelle zone e non può affittare. Vediamo nel dettaglio cosa hanno fatto e come si sono mossi Booking e Airbnb.

Leggi anche:  Case studenti: dove alloggiare a Milano

 

Le precauzioni di Booking

La piattaforma di Booking ha subito preso provvedimenti, che si possono leggere attraverso il suo sito internet. Lì si trova scritto che sono previste cancellazioni gratuite per chiunque venga o vada verso le zone rosse, eliminando anche lecommissioni della piattaforma. Per le zone meno toccate dall’epidemia, come ad esempio alcune parti della Lombardia e del Veneto, invece, non è prevista la cancellazione gratuita.

 

Cosa fa Airbnb

Anche Airbnb sta attuando una politica di cancellazione speciale. La massima è che se non si può viaggiare per indicazione delle autorità competenti, allora è prevista la cancellazione gratuita. Questa è estesa anche a chi deve cancellare il viaggio per motivi medici e a chi si è visto cancellare il volo o comunque il trasporto che contava di utilizzare.

 

ENAC

L’Enac, o Ente Nazionale dell’Aviazione Civile, ha preso delle misure preventive. Attraverso una nota ha fatto sapere che chi non può più prendere un volo che aveva già prenotato verrà rimborsato: sia per chi è in quarantena, sia per chi ha subito il blocco di alcuni paesi nei confronti dei voli provenienti dall’Italia. L’Enac ha fatto sapere che invece non avverrà il rimborso nei confronti di chi sceglie per prudenza di non volare, senza altri impedimenti come una quarantena o una concreta impossibilità di partire.

 

 

Guesthero

L’articolo ti è sembrato interessante? Puoi continuare a seguirci sul nostro blog per altre informazioni nell’ambito degli affitti brevi, o contattaci, se sei interessato ai nostri servizi: offriamo diversi pacchetti di gestione affitti brevi su Milano, Roma, Venezia, Torino, Firenze.

Leggi anche:  Contratti affitti brevi: come funzionano e normative

Per il tuo immobile ti proponiamo una gestione online in tutta Italia, che prevede la creazione e la gestione di annunci sui maggiori siti di affitti online; oppure la gestione completa, che in aggiunta a tutto questo prevede uno shooting professionale dell’immobile e tutta la gestione della parte fisica, compresa di check in, check out, pulizie e cambio biancheria.