Assicurazione Airbnb: come farla e come funziona - Guesthero

Assicurazione Airbnb: come farla e come funziona

Come funziona l’assicurazione Airbnb per gli host, e che differenze ci sono tra la Garanzia Host e la Protezione Assicurativa Host, quando conviene attivarle e come

assicurazione airbnb

L’assicurazione Airbnb per gli host è una copertura che tutela tutti gli host anche se hanno attive altre polizze per la loro casa.
[n1related i=”0″]La Garanzia Host e la Protezione Assicurativa Host sono due programmi differenti offerti ai proprietari di casa in caso di danni o lesioni.

Garanzia Host

La Garanzia Host Airbnb offre ai proprietari di casa una protezione fino a 800.000€ per la proprietà, che sarà coperta in caso di danni materiali causati da un ospite, indipendentemente dal fatto che sia stato aggiunto o meno un deposito cauzionale. Non è un’assicurazione e non sostituisce quella del proprietario o del locatario.
Essa non si applica a beni come contanti, titoli, oggetti da collezione, opere d’arte, gioielli, animali o responsabilità civile. Inoltre non copre i danni causati da usura: per questo tipo di danni chi ospita può richiedere un deposito cauzionale ai propri ospiti aggiungendolo nelle impostazioni di prezzo.
E’ importante sottolineare che la Garanzia Host non è un’assicurazione e non sostituisce la l’assicurazione come proprietario o conduttore dell’affitto.

Protezione assicurativa Host

La Protezione Assicurativa Host, invece, è una polizza assicurativa che copre i proprietari di casa fino a 1 milione di dollari in caso di richieste di risarcimento di terzi per lesioni fisiche o danni alla proprietà. E’ disponibile per ogni host, ma servirà da assicurazione primaria soltanto in caso di un incidente durante un soggiorno di Airbnb.
Tutti i danni che vengono fatti intenzionalmente, le accuse di diffamazione e i danni d’immagine anche se portano perdite economiche, i problemi che non sono imputabili all’host come l’inquinamento, ma anche problemi di insetti o muffa, intossicazione da materiali come amianto, cartongesso cinese, silice e piombo, e danni dovuti a incidenti con auto, non sono coperte da questa polizza assicurativa.
La Protezione Assicurativa Host costituisce ormai una copertura assicurativa primaria ed è, quindi, disponibile per tutti gli host, indipendentemente da altre coperture assicurative che hanno sottoscritto.

Leggi anche:  Affitti temporanei a Milano

Entrambe sono diverse dalla cauzione, che è un deposito che si paga all’inizio del soggiorno e viene restituito alla fine se non ci sono danni. Questo copre incidenti come la perdita di una chiave o una macchia sul tappeto.

Di seguito viene riportato un esempio per chiarire in cosa differiscono questi due tipi di assicurazione Airbnb:
“Durante un soggiorno in uno dei paesi coperti dal programma, un ospite rompe accidentalmente il gabinetto. Il bagno dell’host e il soggiorno dell’appartamento del vicino di casa si allagano. Il vicino o il proprietario di casa chiedono un risarcimento all’host per i danni arrecati al soggiorno.”
In questo caso, il danno arrecato al bagno dell’host potrebbe essere coperto dalla Garanzia host, in quanto la proprietà è dell’host. Invece, il danno arrecato al soggiorno del vicino di casa potrebbe rientrare nella Protezione Assicurativa Host, poiché viene presentato un reclamo contro l’host dal vicino o del proprietario di casa per responsabilità.

Richiesta di rimborso per la Garanzia Host

Se un host vuole avere un rimborso per l’assicurazione Airbnb di Garanzia Host deve:

  • Contattare l’ospite per avvisarlo del reclamo.
    Se non riesce a trovare un soluzione con l’ospite, il consiglio è di aggiornare il caso nel Trova Soluzioni.
  • Raccogliere quanta più documentazione possibile per inviarla insieme al modulo, incluse foto, ricevute, la denuncia e ogni altro tipo di documentazione che dimostri la proprietà, i danni e la stima del valore di mercato degli articoli danneggiati.
  • Accedere al sito da un computer desktop e inviare la richiesta dalla pagina seguente:it.airbnb.com/incidents/new
    La richiesta deve essere inviata entro 14 giorni dal check-out dell’ospite o prima che il nuovo ospite effettui il check-in se l’arrivo è previsto prima.
Leggi anche:  Gestione casa Airbnb: come abbellire immobile

Una volta raccolte le informazioni sufficienti da parte di entrambi, Airbnb verificherà tutta la documentazione e valuterà la richiesta di rimborso. La durata del processo varia in base alla gravità del caso, alla qualità della documentazione e alla collaborazione delle parti coinvolte.

Per evitare ogni inconveniente ti possa capitare con un ospite, puoi anche scegliere di affidarti a Guesthero, che offre un servizio per gestire ogni aspetto legato al tuo affitto su Airbnb, dall’accoglienza dell’ospite fino alle pulizie di fine soggiorno.

Comments are closed.