Area B Milano: dove affittare un appartamento

Area B Milano, dove affittare un appartamento

Di recente introduzione, ecco arrivata a Milano l’Area B.
Ma che cos’è l’Area B? Come del resto lo è anche l’Area C, si tratta di una zona a traffico limitato nel cuore di Milano in cui è vietato l’accesso per determinati tipi di veicoli. Questa limitazione è stata pensata con lo scopo di limitare la circolazione, di conseguenza l’emissione, dei veicoli più vecchi con emissioni ad alto inquinamento.

Il confine dell’Area B cerca di coprire il massimo territorio milanese con lo scopo di includere il più possibile le zone residenziali della città. L’ingresso, dove è consentito, non è a pagamento.

Gli orari per gli accessi e i divieti

La salvaguardia del territorio avviene in base ad una scansione di 3 leve:

  • divieto di accesso e di circolazione per tutti quei veicoli che trasportano esplosivi “in colli” tipo EX II – EX III dal lunedì alla domenica dalle 00:00 alle 24:00
  • divieto di accesso e di circolazione per veicoli, o complessi di veicoli, con lunghezza superiore ai 12 metri nei giorni feriali (lunedì-venerdì) dalle 7:30 alle 19:30
  • divieto di accesso e di circolazione per i veicoli individuati sulla base delle proprie prestazioni ambientali nei giorni feriali (lunedì-venerdì) dalle 07.30 alle 19.30

Le parole del Comune di Milano sono state: “Area B è equa: limita l’accesso ai veicoli più vecchi e più inquinanti, consentendo l’accesso solo negli orari di utilizzo meno intenso e frequente, non penalizzando l’accesso occasionale. Area B è efficace: interviene sul 65% delle emissioni atmosferiche annue prodotte oggi da traffico veicolare.Tra il 2019 e il 2026, l’Area B consente di ridurre le emissioni atmosferiche da traffico complessivamente di circa 25 tonnellate di PM10 allo scarico e di 900-1.500 tonnellate di ossidi di azoto”.

Leggi anche:  Affitti temporanei a Milano: tutto quello che devi sapere

area b

Deroghe per residenti, lavoratori e commercianti in Area B

Per residenti, lavoratori e commercianti all’interno dell’Area B sono state previste specifiche deroghe che permettono ai veicoli una “circolazione dinamica” fino a 50 giorni l’anno per prendere confidenza con il divieto ed utilizzare la vettura idonea.

Introduzione di OBU: On Board Unit, si tratta di un macchinario in sperimentazione apposito per gli ambulanti che andrà a monitorare i chilometri entro Area B per i veicoli maggiormente inquinanti.

I non ammessi in Area B

A partire dal 25 febbraio 2019, l’accesso è vietato alle seguenti categorie di veicoli:

  • Autovetture Euro 0 benzina
  • Autovetture Euro 0, 1, 2, 3 diesel senza FAP
  • Autovetture Euro 3 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
  • Autovetture Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
  • Autovetture a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2
  • alcuni tipi di motociclette e ciclomotori
  • alcune categorie di autobus

Quelli ammessi in Area B

Ecco chi può sempre circolare in quest’area:

  • Veicoli immatricolati per il trasporto delle persone
  • Autoveicoli Euro 5 e 6 benzina
  • Autoveicoli GPL, metano, bifuel, ibride ed elettriche
  • Veicoli immatricolati per il trasporto delle merci
  • Autoveicoli Euro 5 e 6 benzina
  • Autoveicoli GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici
  • Ciclomotori e Motoveicoli a due tempi di classe Euro 5, a benzina 4 tempi di classe Euro 4 e Euro 5
  • Ciclomotori e Motoveicoli GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici​
  • velocipedi
  • veicoli che espongono il contrassegno invalidi il cui titolare sia a bordo del veicolo
  • veicoli per trasporti specifici muniti permanentemente di speciali attrezzature per il trasporto dei disabili motori
  • autoambulanze
  • veicoli delle Forze Armate, delle Forze di Polizia, della Polizia Locale, delle Associazioni che esercitano attività riconosciuta di primo soccorso o trasporto socio-sanitario programmato o di emergenza, degli Ospedali, delle ASL, dei Vigili del Fuoco, delle Organizzazioni riconosciute operanti in materia di protezione civile
  • veicoli di enti che agiscono nel settore dell’assistenza socio sanitaria per l’espletamento delle prestazioni gratuite di pronto soccorso e di assistenza pubblica
  • veicoli in uso agli operatori sociali riconosciuti dall’Amministrazione comunale di Milano che agiscono nel settore della salvaguardia degli animali sul territorio della Città di Milano e per i veicoli di proprietà o in uso esclusivo agli operatori sociali convenzionati con ospedali e ASL siti all’interno del Comune di Milano.
Leggi anche:  Centro storico Milano: monolocale affitti brevi

Guesthero

Se non avete ancora prenotato il vostro soggiorno a Milano, scegliete la formula degli alloggi in affitto breve! La rete offre una vasta gamma di portali specializzati con host gestiti direttamente da Guesthero.

Se invece hai una casa a Milano contatta Guesthero! Possedere un immobile a Milano significa avere una grande potenziale forma di guadagno. Polo artistico a livello mondiale, ogni giorno attira migliaia e migliaia di visitatori da tutto il mondo, grazie al suo unico e prestigiosissimo patrimonio culturale.

Ci occuperemo noi di tutto il processo di affitto: dalla creazione di molteplici account per essere visibile su molte piattaforme, fino alla scelta dei guest più affidabili e alla gestione dell’intero appartamento, tu non dovrai pensare a nulla!

2 Comments

  1. MARCO-Reply
    27 Marzo 2019 at 12:47

    I MIEI COMPLIMENTI PER QUESTO ARTICOLO. BEN SCRITTO E BEN ORGANIZZATO. SOPRATTUTTO UTILE. BUONGIORNO

    • Redazione Guesthero-Reply
      27 Marzo 2019 at 12:49

      Grazie Marco! Felici di aiutare.
      Ciao dal Team Guesthero

Leave A Comment