Aprire casa vacanze o b&b: come funziona

Aprire casa vacanze o b&b: come funziona

La normativa vigente offre diverse soluzioni per quel che concerne la modalità di affitto di strutture adibite all’ospitalità. Alcune vengono affittate saltuariamente in modo non imprenditoriale, altre invece in modo più organizzato. A seconda della modalità scelta sarà necessario investire più o meno tempo. Cercheremo di analizzare le principali, per indirizzare coloro che hanno intenzione di aprire casa vacanze o b&b.

Affitto turistico

Il mercato immobiliare è ancora sulla cresta dell’onda, sono sempre di più le strutture ricettive extra alberghiere presenti su tutto il territorio Italiano. Tuttavia le strutture non sono tutte della stessa tipologia di conseguenza anche gli adempimenti legali e fiscali sono diversi. In questo articolo ci concentriamo sulle differenza B&B  casa vacanza.

Aprire casa vacanze o b&b: come funziona

differenza b&b casa vacanza

Se stai pensando di aprire casa vacanze o b&b, è necessario che tu sia a conoscenza di cosa si tratta e della normativa cui sono sottoposti. Con il termine Bed and Breakfast ci si riferisce a una casa privata che offre, a pagamento, ospitalità e prima colazione. E’ una pratica nata nel mondo anglosassone e che si è poi diffusa anche in Francia, Germania e Italia. Se inizialmente era rivolto principalmente ai giovani, oggi è apprezzato da grandi e piccoli per la sua versatilità e il contatto umano con il proprietario.

B&B come funziona

L’affitto tramite bed and breakfast è caratterizzato da un modello standard che prevede i seguenti servizi. Innanzitutto ciò che viene affittato non è l’intero immobile ma una o più stanze all’interno di esso. Inoltre i prodotti che vengono forniti sono differenti da quelli delle strutture alberghiere. Per quanto riguarda i pasti, l’unico che viene fornito è la prima colazione, spesso preparata dal proprietario la mattina stessa. Per quanto riguarda invece la stanza, il proprietario metterà a disposizione lenzuola e biancheria da bagno, oltre al kit prodotti da bagno. Tuttavia può capitare che, se più stanze sono presenti nel b&b, il bagno non sia privato.

Leggi anche:  Property manager: affittare casa per brevi periodi

Casa vacanze come funziona

La casa vacanze presenta delle differenze rispetto al B&B. Innanzitutto si tratta di una casa intera, on più di singole stanze. Inoltre, il bagno risulta sempre privato. In questo caso, il proprietario si limita a mettere a disposizione la propria casa, senza fornire colazione e biancheria per il bagno e per la camera da letto.

differenza b&b casa vacanza

Differenza b&b casa vacanza: normativa

Se hai intenzione di aprire casa vacanze o b&b è importante che tu sia a conoscenza delle differenze tra i due. Attualmente non esiste una normativa nazionale che disciplini i b&b, ogni regione ha una propria normativa specifica. La normativa casa vacanze è invece una normativa che presenta molte lacune.

Dal punto di vista normativo la prima grande differenza è rappresentata dal fatto che la gestione di un b&b non costituisce attività imprenditoriale. Pertanto non può essere svolta in modo continuativo ma solo stagionalmente. La casa vacanze invece deve essere gestita necessariamente in forma imprenditoriale.

Il b&b, d’altra parte, non può avere collaborazioni generiche a meno che non si tratti di collaborazioni di familiari, cosa non valida per le case vacanze per le quali invece i proprietari possono usufruire di collaborazioni generiche sia che l’attività sia gestita in modo imprenditoriale che in modalità privata.

Infine, per avviare un b&b è obbligatorio per il proprietario risiedere e avere il domicilio all’interno dell’unità abitativa; questo obbligo non vale per il proprietario della casa vacanze.

Come aprire una casa vacanze

Se decidi di affittare la tua casa vacanze devi anche assicurarti di aver richiesto tutti i permessi necessari. Innanzitutto sarà necessario aprire una partita IVA e registrarsi presso il registro delle Imprese, completando un modulo pre-compilato. Inoltre bisogna fare una richiesta al comune di inizio attività inviando telematicamente la pratica SCIA. Infine è necessario mostrare tutti i requisiti igienico-sanitari ed essere in linea con gli standard di pubblica sicurezza richiesti. In realtà non tutte le regione richiedono la denuncia di inizio attività per la gestione di una o due case ma solo dalla terza in sù.  Inoltre è necessario iscriversi al portale alloggiati  online per registrare alla questura gli ospiti entro 24 ore dal loro arrivo.

Leggi anche:  Affittare casa vacanze lusso: 5 consigli

Affitti brevi

Se sei proprietario di un appartamento sfitto e hai intenzione di massimizzarne la redditività, la soluzione che ti permetterà di ottenere un guadagno maggiore è quella degli affitti brevi. Infatti potrai applicare il miglior prezzo per notte a seconda del periodo dell’anno, sfruttando eventi limitrofi o festività che attireranno nuovi ospiti. Se pensi di non avere il tempo di occuparti del tuo immobile o se ne possiedi più di uno, affidarti ad un property manager sarà la soluzione giusta. Di cosa si tratta? I property manager sono intermediari introdotti sul mercato per gestire appartamenti per conto dei propri clienti, proprietari di casa, che non possono occuparsi personalmente di tutte le attività necessarie per un ottimo servizio.

Guesthero

Guesthero è una società che gestisce affitti brevi, nonché un property manager appunto, che si propone di sollevare i clienti da ogni incombenza occupandosi noi di tutto. Con il suo servizio completo porterà a compimento uno shooting fotografico professionale e si occuperà della creazione dell’annuncio, del rapporto con l’ospite e dell’appartamento fornendo pulizie e biancheria da letto e da bagno che verranno cambiate ad ogni soggiorno.