Airbnb Venezia: Host e Guest, doveri e priorità - Guesthero

 

Venezia è una delle città italiane maggiormente costituita da appartamenti resi disponibili ad affitti brevi, formula che ha riscontrato enorme successo negli ultimi anni, rappresentando una valida alternativa per i soggiorni in albergo. Grande protagonista di questa rivoluzione dell’offerta extra alberghiera è sicuramente la piattaforma web Airbnb, che ha facilitato e aumentato i rapporti tra chi ospita (Host) è chi alloggia (Guest). Airbnb Venezia è una soluzione molto redditizia se gestita correttamente e ottimizzata la meglio.

Airbnb Venezia: situazione generale

Venezia è tra le mete preferite dai turisti nazionali e in particolar modo da quelli internazionali, provenienti da ogni parte del mondo. L’impatto del Coronavirus su tutto questo è stato fortemente condizionante per gli imprenditori e i cittadini della Serenissima, ma con le riaperture delle attività e soprattutto dei traffici turistici esteri, si potrà tornare ai livelli raggiunti in precedenza. In città sono quasi 8.500 gli immobili proposti tramite Airbnb con la formula degli affitti brevi.

Le abitazioni totali a Venezia sono circa 40.000 e quindi praticamente una su quattro non è abitata da residenti ma adibita ad affitti brevi Airbnb Venezia. Ciò rappresenta un caso estremo di destinazione ormai adattata esclusivamente al turismo, i flussi quotidiani di decine di migliaia di turisti, fino a oltre centomila nei periodi di alta stagione, con presenze annuali tra 27 e 30 milioni di visitatori. Questi dati testimoniano il ruolo di Venezia nel turismo mondiale.

Airbnb Venezia: cosa deve fare un Host

Per molti è una grande opportunità da cogliere, possiedi un appartamento a Venezia e vuoi gestirlo al meglio? Con Guesthero puoi trovare tutte le informazioni di cui necessiti, oltre che un property manager per i tuoi Airbnb Venezia.

Per svolgere l’attività di Airbnb Venezia, è necessario che l’immobile sia conforme alle norme igienico-sanitarie oltre che a quelle urbane-edilizie.

Leggi anche:  Gestione appartamenti Milano zero stress per proprietario

Necessariamente il locatore deve comunicare il periodo in cui svolgerà l’attività e quanti posti letto sono offerti. Il modello di Regione Veneto da compilare si può scaricare sul sito web della Regione o del Comune di Venezia. L’invio dei moduli può avvenire avvenire tramite P.E.C. oppure mail non certificata.

L’host ha inoltre l’obbligo di comunicare le generalità dei guests al Servizio Alloggiati, attraverso il sito della questura di Venezia. Tale comunicazione deve avvenire nelle 24 h dall’arrivo degli ospiti. Infine il proprietario deve registrarsi al portale della Regione Veneto e inviare online le informazioni di arrivi e presenze presso la sua struttura con cadenza mensile o anche quotidiana.

airbnb veneziaAirbnb Venezia: cosa cerca un Guest

Un viaggiatore con destinazione Venezia cerca l’atmosfera e la meraviglia che solo la Serenissima può trasmettere a chi la visita per la prima volta o la rivede ancora e non si stanca mai. Quindi sono sicuramente fondamentali delle fotografie d’effetto sul proprio annuncio Airbnb, perché un guest vorrà immaginare le sensazioni di quella casa/appartamento, magari tra i canali secondari della città, in palazzi storici e decorati. Meglio affidarsi a fotografi esperti per mostrare la casa al massimo del potenziale, ben illuminata e arredata coerentemente. Gli ospiti dedicano molta attenzione alle foto dell’appartamento durante la ricerca e scelgono di conseguenza.

Anche la descrizione del proprio immobile è fondamentale, ben dettagliata, riempiendo ogni campo richiesto dalla piattaforma Airbnb, per aumentare la vostra visibilità. Infine, in una città come Venezia, è sicuramente importante conoscere l’inglese e altre lingue per accogliere i turisti internazionali al meglio e fargli vivere un’esperienza migliore.

Attraverso i servizi di messaggistica, i potenziali guests possono porre domande per il proprietario. Esigenze, consigli, dubbi, qualsiasi cosa possa rendere migliore il loro viaggio. Un host deve essere disponibile e rispondere a i messaggi nel più breve tempo possibile. Questo genere di comportamento può assicurare ottime recensioni da parte degli ospiti alla fine del loro viaggio.

Leggi anche:  Come diventare superhost airbnb? Ecco la guida utile

La soluzione Airbnb Venezia solitamente consente all’ospite un buon risparmio rispetto al costo medio di una camera d’albergo. Egli può godere di maggior flessibilità negli orari di check-in e check-out, più autonomia per pasti e privacy e soprattutto gode di un’atmosfera più autentica: soggiornare in un appartamento, una casa privata, una villa, permette di vivere un’esperienza unica sentendosi comunque a proprio agio.

Tassazione

In una città come Venezia, la tassa di soggiorno risulta necessaria date le presenze turistiche, la fama della destinazione e l’estensione di una città piccola e costruita sull’acqua. Quindi gli ospiti che alloggiano negli Airbnb Venezia devono pagare le imposte di soggiorno (IDS). La loro riscossione e successivo versamento posso essere gestite direttamente dal locatore o dal manager gestore dell’immobile. La procedura può avvenire online, registrandosi al portale dei Servizi del Comune di Venezia si comunicano i pernottamenti del trimestre. Sempre online, il locatore ha l’obbligo di comunicare cambiamenti dell’attività o eventuali cessazioni.

Guesthero

Guesthero è una compagnia di property management con sede a Milano e nelle principali città italiane: Roma, Firenze, Torino e Venezia. Siamo esperti di affitti a breve e medio termine, possiamo aiutarti nella gestione del tuo immobile. Se affittare casa non è la tua attività primaria, rivolgiti a noi! Non lasciare che il tuo immobile frutti meno di quanto dovrebbe. Ti basterà affidarlo a noi e ci occuperemo di tutto. Da una valutazione accurata e precisa, alla pubblicità sui principali portali online, fino alla gestione degli inquilini. Trasforma il tuo appartamento in un investimento redditizio e sicuro. Contattaci subito per una consulenza o per maggiori informazioni!