Airbnb regole per gli Host - Guesthero

Diventare un host prevede che vengano rispettate una serie di Airbnb regole. Scopri quali.

Le 10 airbnb regole che ogni buon proprietario di casa dovrebbe conoscere

Essere un host di successo su Airbnb non vuol dire semplicemente portare a termine una prenotazione, ma riguarda tutto il processo,  la cura dell’ospite una volta arrivato e il rispetto delle airbnb regole. Questo però il sito di Airbnb non ve lo dice. Il sito si concentra più nel mostrare bellissime foto, grandi e utili mappe e le informazioni relative all’assicurazione e la sicurezza dei vostri ospiti anzichè fornirvi utili consigli sulla scelta delle lenzuola o sul tipo di rapporto da instaurare con gli ospiti o consigli su come poter  “definire” il mood del soggiorno. Chi ha scelto di trascorrere il proprio soggiorno in una casa vacanza invece che in un albergo non sta cercando soltanto una stanza ben arredata. Stanno cercando qualcosa in più, qualcosa che arricchisca il loro immaginario.

Airbnb regole

La prima delle airbnb regole che un proprietario di casa dovrebbe conoscere riguarda gli aspetti più pratici: il giusto numero di bicchieri, piccolo prodotti monouso da bagno, il manuale della casa con le informazioni riguardo la valvola del gas, la posizione del contatore elettrico in caso di blackout e tutte le informazioni sul Wifi.
[n1related i=”0″] Dopo essersi occupati degli aspetti più pratici, bisogna essere in grado di rispondere a questa domanda: “Perchè un viaggiatore è disposto a pagare per vivere nella casa di un completo sconosciuto?”

Di seguito una serie di punti chiave su cui ciascun host dovrebbe riflettere e che vi aiuteranno a diventare degli host di successo.

 

  1. Che tipo di host vuoi essere? Sì lo sappiamo che da questa attività il tuo desiderio è quello di fare soldi ma oltre ai benefici di tipo economico-finanziario ci sono molti altri benefici di cui potrai avvantaggiarti. Ci sono tre tipi di Host nel mercato: coloro che vogliono solo guadagnare un piccolo extra mettendo a rendita il proprio appartamento in affitto breve, coloro i quali invece ricercano una fonte stabile di guadagno e quindi entrate assicurate mensilmente, infine ci sono coloro che intendono creare un vero e proprio business airbnb. Se rientrate in questa ultima categoria dovrete osservare le airbnb regole. Ti basti sapere che più grande è il tuo obiettivo di guadagno, maggiore sarà l‘impegno richiesto in termini di capitale, pianificazione, lavoro e rischio. Quello che sarai in grado di ottenere sarà dettato dalla location, dalla dimensione dell’appartamento, dalla natura dell’annuncio così come tutte le strategie che utilizzerai.
  2. Avere aspettative reali riguardo il tempo da dedicare all’attività. Un’altra delle airbnb regole fondamentali riguarda la creazione dell’annuncio. Purtroppo non basta creare l’annuncio per iniziare a guadagnare. Ci vuole tempo da dedicare ai  potenziali ospiti che chiederanno informazioni prima di decidere di riservare il tuo appartamento. Ci vuole tempo e sforzo per ottenere ottime recensioni. Ci vuole tempo per accogliere gli ospiti, essere disponibili per il check-in e per il check-out.  
  3. Avere la giusta copertura assicurativa. Specialmente se state affittando la vostra casa, sicuramente la vostra polizza assicurativa non copre i danni che risultano da un affitto a breve termine.  E’ certamente vero che la garanzia di Airbnb da una certa sicurezza ma se in casa avete oggetti di valore o fattori di rischio che potrebbero non essere inclusi nella copertura di Airbnb, avrete bisogno di un’ assicurazione aggiuntiva.
  4. Ricordati dei tuoi vicini. Il tuo appartamento si trova in un vicinato di persone che vanno a dormire presto e che sono molto sensibili al rumore? Dovrete tenere a mente i vostri vicini,  un vicinato infuriato potrebbe uccidere i vostri sogni di diventare un host di successo su Airbnb.
  5. Trovare il cliente adatto alla tua struttura.  Si lo sappiamo, tu ami il tuo spazio e lo amiamo anche noi ma sei sicuro che tutti quello che lo visiteranno penseranno la stessa cosa? Al fine di massimizzare il tuo tasso di successo, avrai bisogno di posizionare il tuo annuncio e di renderlo “attraente” per il giusto cliente che probabilmente sarà più disposto a prenotare quell’appartamento. Sicuramente chi viaggia per lavoro è disposto a pagare di più per un appartamento nel cuore economico della città, se però la tua casa non si trova in una zona strategica da un punto di vista logistico sarà meglio che il tuo annuncio vada a colpire qualche altro tipo di viaggiatore.
  6. Conosci il tuo concorrente. Non sei il solo che gioca in città e dovrai affrontare la competizione. Più conosci il tuo “nemico” più probabilità di successo avrai, dovrai scoprire i suoi punti deboli e far sì che diventino i tuoi punti di forza. Ma prima di tutto, mi raccomando, individua la giusta concorrenza.
  7. Avere il giusto arredamento. Specialmente se i tuoi obiettivi con Airbnb sono di ampie vedute, l‘arredamento così come i servizi messi a disposizione potrebbero davvero fare la differenze. Cosa considerare quando acquistate l’arredamento della vostra casa? Potrete considerare due fattori: funzionalità o estetica. Quali oggetti, arredamenti sono sicuramente fondamentali per i vostri ospiti? Che bisogno soddisfatto?
  8.  Creare il giusto annuncio. Non si tratta soltanto di avere bellissime foto e descrizioni ricche di dettagli, ma piuttosto come intendete differenziare il vostro annuncio su airbnb da quello dei vostri competitor. Ti ricordi la fase precedente? Quella in cui hai scelto l’ospite ideale? Bene! Ora è la tua occasione per  rivolgerti a loro nel modo più diretto possibile.
  9. Stabilite delle semplici regole per la vostra casa.  Non siate troppo rigidi con mille regole diverse, dissuaderete ogni cliente a prenotare il vostro alloggio. Riportate ciò che assolutamente è off-limits per esempio fumare o fare delle feste o ricordare di fare silenzio dopo una certa ora.
  10. Assicuratevi che il vostro annuncio non faccia schifo. Curate il titolo in modo che sia attraente e spinga l’ospite a cliccare sul tuo annuncio. Curare la descrizione, deve essere esaustiva, è la parte più importante che dopo il titolo porterà il vostro potenziale ospite a optare o non optare per il vostro appartamento. L’occhio vuole la sua parte: un’altra parte fondamentale sono le foto. Queste ultime dovranno essere delle belle foto. Infine, impegnatevi nell’ottenere buone recensioni, queste potranno far di voi dei superhost e a questo punto gli extra guadagni sono garantiti.
Leggi anche:  Gestione affitti brevi in Lombardia

Se non sai da dove iniziare o credi che tutto ciò consumi troppe energie, Contatta Noi di Guesthero, siamo una società specializzata nella gestione degli affitti a breve termine.

Il servizio copre tutte le fasi dell’affitto breve: la creazione dell’annuncio online, l’ottimizzazione del profilo, la gestione delle prenotazioni, la selezione dell’ospite, check-in e check-out, fornitura biancheria bagno e camera e della pulizia, manutenzione e infine comodi pacchetti assicurativi per garantirvi la massima comodità e sicurezza.

Con la nostra esperienza e conoscenza del settore immobiliare siamo riusciti a soddisfare costantemente i nostri clienti, riuscendo a raggiungere un rendimento mediamente superiore del 50% rispetto a quello degli affitti classici.

 

Comments are closed.