AirBnb regole della casa: stop alle feste private - Guesthero

AirBnb regole della casa: stop alle feste private

In questo articolo scopriremo insieme una novità che concerne l’organizzazione di eventi all’interno di Airbnb, regole della casa. La ormai famosa internazionalmente AirBnb, piattaforma OTA (online travel agency) tra le più quotate, ha recentemente vietato le feste all’interno di immobili affittati tramite la piattaforma. La notizia è recente, e ad annunciarla formalmente è stato l’amministratore delegato Brian Chesky con un comunicato di fine agosto 2020.

Sempre più frequenti erano infatti le lamentele e le denunce da parte dei vicini di casa, infastiditi dai rumori molesti provenienti dall’immobile attiguo. Altre lamentele provenivano invece dai locatori stessi, che si ritrovavano la casa devastata. I danni ammontano a centinaia di migliaia di dollari solo nel 2019. Inoltre le cose negli stati uniti paiono peggiorare di anno in anno. Vediamo dunque i fatti scatenanti di questa decisione, prima di entrare nel dettaglio del comunicato.

Airbnb danni negli USA 2020

Le feste private nel 2020 sono aumentate del 250% negli Stati Uniti d’America, in gran parte a causa dell’epidemia di corona virus. Succede infatti spesso che, per sfuggire ai controlli più serrati delle feste nei locali o nelle strutture autorizzate, migliaia di giovani studenti e non organizzino parties sfrenati negli immobili che la piattaforma AirBnb mette loro a disposizione tramite la formula degli affitti brevi, per eludere i divieti.

Questi immobili sono prenotabili spesso anche senza la previa approvazione del proprietario. Questo elemento, che rappresenta un chiaro vantaggio di Airbnb rispetto ad altri portali che non dispongono del tasto “prenota subito”, è un’arma a doppio taglio. Non permette infatti al proprietario di verificare chi affitterà la casa, e lascia spazio a possibili mal intenzionati. Una festa in realtà, se fatta a norma e con l’approvazione dei vicini, non fa male a nessuno.

Leggi anche:  Affitti brevi, nuovo emendamento per chi affitta più di tre case

Tutti hanno il diritto di divertirsi. Tuttavia, in molti casi queste feste provocano danni anche molto gravi. Non sono rari gli schiamazzi notturni infatti, e nemmeno la devastazione dell’immobile affittato, che è pensato per accogliere un numero di persone spesso anche 10 volte inferiore agli invitati. Quello che però ha dato più da pensare alle autorità, ed all’azienda stessa, è il numero impressionante di sparatorie avvenute in feste private Airbnb. Il numero, nell’ultimo anno ha raggiunto la cifra impressionante di 27 casi di conflitti a fuoco solo negli USA. Il caso eclatante si è verificato nella notte di Halloween 2019, dove in una festa organizzata in un immobile prenotato su Airbnb a San Francisco hanno perso la vita 5 persone.

Airbnb regole della casa: un inasprimento dei controlli

Le feste ed eventi privati, erano in realtà già vietate da prima del 20 agosto 2020. Tuttavia pare che l’azienda chiudesse un occhio in favore dei maggiori introiti. Dato però che l’azienda ha ormai raggiunto notorietà internazionale, ha deciso di rivoluzionare i propri valori aziendali e di agire non più nell’interesse personale ma anche in quello della comunità. A causa di ciò, ha promesso controlli più serrati per evitare lo svolgimento di feste o eventi, e l’immediato ban per gli host che lo permetteranno.

Guestheroairbnb regole della casa

Vuoi mettere a rendita il tuo immobile tramite Airbnb, ma non hai tempo per aggiornarti costantemente sulle news ed i requisiti burocratici? O magari non hai voglia o tempo necessari a gestire il costante afflusso di ospiti? Non preoccuparti! Guesthero  è l’azienda che fa per te! Ci occuperemo della gestione online del tuo immobile, e se vorrai anche di pulizie, manutenzione, burocrazia e lavanderia.

Leggi anche:  Affitti brevi, nuovo emendamento per chi affitta più di tre case

Contattaci per saperne di più.