Agevolazioni acquisto prima casa 2017:cosa è importante sapere free web hit counter

Agevolazioni acquisto prima casa 2017: cosa è importante sapere

Le agevolazioni acquisto prima casa sono degli incentivi per l’acquisto di un immobile da impresa o privato. Vediamo quali sono i requisiti necessari per potere usufruire di queste agevolazioni.
Chi può richiedere la agevolazioni acquisto prima casa per il 2017?

Innanzitutto le agevolazioni consistono nello specifico nella riduzione dell’Iva o dell’imposta di registro. Le agevolazioni possono essere richieste da tutti coloro che rispettano questi requisiti:

  • non possedere altre abitazioni per il cui acquisto si è già usufruito negli anni precedenti delle agevolazioni acquisti prima casa, oppure rivendere tale abitazione entro un anno. A differenza della legislatura prevista per il 2015 possono usufruire di tali agevolazioni anche coloro che possiedono già una casa, ma con l’obbligo di rivenderla entro un anno.
  • si deve dimostrare di essere residenti nel Comune in cui si vuole acquistare l’immobile per ottenere le agevolazioni acquisto prima casa, e che la sede lavorativa o d’affari si trova sempre nel medesimo Comune.

Le agevolazioni possono consistere in:

– Una riduzione dell’Iva dal 21% al 4%, solo per coloro che intendono acquistare l’immobile da una impresa.
[n1related i=”0″] – Se invece si acquista da privato l’imposta di registro dell’immobile ammonterà al 2%.

– Se l’acquisto avviene tramite agenzia immobiliare si potrà usufruire di una detrazione dell’Irpef fino ad un massimo di 1.000 euro.

Attenzione alla categoria catastale dell’immobile

Per essere sicuri di avere accesso alle agevolazioni acquisto prima casa bisogna porre attenzione alla tipologia di immobile che si intende acquistare. Infatti rientrano nel bonus solo gli immobili appartenenti a queste tipologie catastali:

– A/2 civili;

– A/3 economiche;

– A/4 popolari;

– A/5 ultra popolari;

– A/6 rurali;

– A/7 villini;

– A/11 abitazioni che sono tipiche di una regione o di un determinato luogo.

Escluse quindi le tipologie di immobile A/1, A/8 e A/9  nelle quali rientrano le abitazioni di lusso.

Dichiarazioni essenziali da fare nell’atto di acquisto
  1. Di non essere titolare di diritto di proprietà su un immobile presente nello stesso comune; né di essere titolare del diritto di usufrutto o uso e abitazione.
  2.  Di non essere titolare o contitolare con il coniuge del diritto di proprietà su un immobile acquistato con il bonus, salvo che non sia venduto entro un anno dalla richiesta degli incentivi.

Se sei un privato interessato all’acquisto di un immobile per poterlo affittare per brevi periodi non esitare a chiamare Guesthero, la società specializzata nella gestione affitti brevi.

Comments are closed.