Affitto con riscatto: come funziona? - Guesthero

Affitto con riscatto: come funziona?

Tra i differenti tipi di contratti di locazione esiste una categoria specifica con caratteristiche proprie,  definita contratto di affitto con riscatto.

Cos’è?

Il contratto di locazione con riscatto è una tipologia particolare di contratto adatto alle esigenze di molti inquilini che necessitano di un alloggio con l’intenzione di acquistarlo. La particolarità deriva dal fatto che offre una soluzione anche a coloro che non dispongono del denaro necessario all’acquisto immediato.

L’ospite in questione, nel caso in cui non possa accedere ad un mutuo, ricevere un prestito e non dispone della cifra necessaria per procedere a comprare la casa, può decidere di scegliere la soluzione offerta dall’affitto con riscatto.

Come funziona?

Il contratto di locazione con riscatto è una sorta di via di mezzo tra l’acquisto di un immobile con un mutuo e un tradizionale contratto di affitto. La procedura prevede un’intenzione da parte dell’inquilino di comprare la casa in questione.

Le rate dell’affitto tradizionale vengono aumentate con una percentuale scelta in fase di contratto che fungeranno da riscatto al termine del contratto stesso. Il valore del riscatto versato al locatore verrà sottratto al prezzo iniziale della struttura.

È spesso richiesta una caparra da versare all’inizio del contratto. Al momento del pagamento dell’immobile si sottrae l’ammontare della caparra iniziale.

Il valore del canone e la percentuale utilizzata come riscatto è decisa in fase di stesura del contratto tra le due parti.

La durata del contratto si aggira solitamente da 1 a 3 anni, ma spesso viene prolungata fino a 5 anni. Al termine del periodo prefissato, l’inquilino deciderà se acquistare o meno l’immobile.

Facciamo subito un esempio. Se il valore complessivo della casa è di 400.000€, la caparra è di 15.000€ e il canone mensile da versare è di 1000€ per 3 anni (canone utilizzato completamente come riscatto), l’inquilino andrà a pagare la casa 349.000€ (400.000 – 15.000 – 36.000 = 349.000).

Leggi anche:  Diventare un host: i consigli di Guesthero

Rescissione del contratto

Il contratto prevede potenzialmente l’acquisto dell’immobile da parte dell’inquilino. Ma cosa succede nel caso in cui il contratto non venga rispettato?

Nel caso in cui il contratto venga rescisso dal proprietario, egli ha l’obbligo di restituire completamente l’importo fino a quel momento versato dall’inquilino.

In caso contrario, dove appunto l’inquilino decida di porre fine al contratto per mancanza di ulteriori fondi o per qualsiasi altra motivazione, egli andrà a perdere l’ammontare dell’intera somma versata. Questo avviene chiaramente per tutelare il proprietario che tra le due parti è quello che rischia di più.

contratto di locazione

Quali tipologie esistono?

Il contratto di affitto con riscatto prevede la suddivisione in tre differenti tipologie:

  • Affitto con riscatto con diritto all’acquisto: con questa tipologia di contratto il vincolo riguarda solo il proprietario intento alla vendita della casa, mentre libera l’inquilino dall’acquisto della struttura;
  • Affitto con riscatto con patto di fattura: il vincolo riguarda entrambe le parti, sia il compratore che il venditore;
  • Vendita con riserva di proprietà: con questo ultimo modello si sceglie una formula di contratto di compravendita immobiliare tradizionale. L’inquilino diventerà effettivamente il proprietario della casa solo al termine del pagamento dell’ultima rata del canone.

Vantaggi e svantaggi

Come ogni contratto tra cui si può scegliere sono previsti vantaggi e svantaggi che devono essere valutati previa decisione di azione. Per entrambe le parti ci sono elementi da prendere in considerazione.

Vantaggi e svantaggi per il venditore

I vantaggi principali del venditore sono:

  • La possibilità di vendere la casa più velocemente;
  • La garanzia di incassare da subito il denaro ottenendo le entrate immediatamente;
  • La certezza della conservazione in buono stato della casa da parte dell’inquilino.

Per quanto riguarda gli svantaggi invece il contratto di affitto con riscatto prevede:

  • La percezione del prezzo totale della struttura poco per volta e non immediata come accadrebbe con una normale compravendita;
  • Il pagamento delle tasse sulla proprietà fino all’acquisizione da parte dell’inquilino che avviene solo al termine del pagamento del canone (scegliendo la tipologia di vendita con riserva di proprietà).
Leggi anche:  Affitti brevi, gestione degli inquilini: cinque consigli pratici

Vantaggi e svantaggi per il compratore

I principali vantaggi che riguardano la parte del compratore sono:

  • La possibilità data di rimandare l’acquisto della struttura in un momento d maggiori disponibilità economiche;
  • La perdita dell’ammontare dei canoni versati non sussiste. Essi infatti si trasformano, totalmente o parzialmente, in riscatto;
  • Le tasse vengono pagate dal proprietario fino al pagamento totale dell’immobile;
  • Il prezzo non può essere modificato nel tempo in base alle quote di mercato, in quanto viene stabilito all’inizio del contratto.

In ambito di svantaggi possiamo prendere in considerazione:

  • La clausola che prevede che se il valore della casa dovesse abbassarsi nel tempo, continuerebbe a pagarla in base al prezzo inizialmente stabilito;
  • La rescissione del contratto non prevede nessun tipo di rimborso;
  • La possibilità di chiedere un mutuo o pagare una penale se al termine del contratto non si dispone del denaro necessario per acquistare l’immobile.

 

Perché scegliere gli affitti brevi 

Affitti brevi come scelta presenta un vantaggio nei confronti dell’affitto con riscatto, per turisti e viaggiatori nelle maggiori città Italiane.

Grazie a questa tipologia di affitto non ci sarà bisogno di impegnarsi a lungo termine, non ci sono vincoli contrattuali e l’unica cosa da fare è quella di comunicare i propri dati, che saranno poi registrati all’interno del portale web alloggiati da parte della piattaforma di riferimento, o da parte dell’host.

Con Guesthero non dovrete occuparvi di nulla, la procedura sarà iniziata e ultimata da noi senza nessun impegno da parte tua!

Guesthero

La società di Guesthero si propone come esperta nella gestione di affitti brevi. Seguici sul nostro sito e sui nostri canali social per restare sempre connesso!