Affitti brevi a Venezia, opportunità da non farsi scappare free web hit counter

Affitti brevi Venezia, opportunità da non farsi scappare

Gli affitti brevi a Venezia sono croce e delizia di moltissimi proprietari di immobili. Possono essere un ottimo investimento, migliore delle altre soluzioni.

Affitti brevi: cosa sapere

Gli affitti brevi possono permettere di mantenere i prezzi alti rispetto agli affitti lunghi. Questo perché non si crea nessun vincolo di fiducia tra chi affitta e chi viene ospitato. D’altro canto, gli affitti brevi hanno uno svantaggio. L’incertezza, la quale fa si che molti affittuari siano dissuasi dall’affittare per periodo di tempo limitati. La loro preoccupazione è quella di non sapere se riusciranno a trovare diversi e nuovi clienti durante l’anno. Inoltre, ogni volta c’è un costo, sia in termini di tempo che di denaro. Per creare una nuova relazione di fiducia con il cliente, andarlo a cercare e quindi per pagare annunci e altro materiale pubblicitario.
[n1related i=”0″] Quello che oggi dimostreremo è che gli affitti brevi sono una valida alternativa agli affitti per lunghi periodi. Anzi permettono un ritorno sull’investimento maggiore e possono implicare meno incertezze e grattacapi se si viene coadiuvati da dei professionisti del settore.

Opportunità per gli affittuari

Ecco a voi un po’ di numeri che vi faranno cambiare idea, se avevate immaginato di affittare a lungo periodo.

Un mese di affitti brevi Venezia per un trilocale cosa intorno ai 1100€ al mese. Andando dai 900 che possiamo riscontrare in zone meno di grido come l’Arsenale, fino ad arrivare al top, 1300 € in media della zona di Canal Grande. Con alcune punte di 1500/1800€ per case di particolare prestigio.

Invece,  un affitto medio con Airbnb, quindi affitti brevi, può arrivare anche a 61600 € all’anno. Una cifra a dir poco da sogno. Una cifra che può veramente cambiare la vita di molte persone e permettere di farsi una rendita importante, di prim’ordine. Un’entrata mensile molto consistente e che vi permetterà di mettere da parte un bel gruzzoletto per il futuro.

Leggi anche:  Affittare casa a breve: a chi rivolgersi?

Un ottimo investimento

Sicurezza per il futuro e certezze finanziarie, concetti che sembrano rilegati al passato ma che possono ritornare di uso comune se si sa come investire. L’investimento in affitti brevi Venezia si configura come una di quelle occasioni irripetibili. Considerando l’ampio afflusso di turisti che dormono in zona: 4 milioni e mezzo nel 2015 con un aumento di 300 mila rispetto i turisti del 2014, e una permanenza media di meno di 2 notte e mezzo. Il trend è  in aumento e il turismo nella laguna di S. Marco è sempre florido, nonostante la crisi. Il turista è colui su cui puntare negli affitti brevi Venezia. Infatti ci sono oltre 10 milioni di pernottamenti e poco più di due pernottamenti a persona.

Clientela su cui puntare

Il turista che visita Venezia, viene soprattutto dai continenti asiatico e americano. Rispettivamente, 1 milione e mezzo e 2,2 milioni di turisti provenienti da queste zone, segue continente australiano e zone medio orientali. Un proprietario di casa può quindi aspettarsi una clientela di un certo livello. Persone con notevole capacità di spesa, che si spostano anche da molto lontano, da zone che adesso sono il centro dell’economia globale. Questa situazione può aprire le porte a grandi opportunità. Clientela con buona capacità di spesa saprà apprezzare adeguatamente un affittuario che metta a disposizione dei buoni locali, curati e ben serviti.

Quanto tempo vengono occupate le case con affitti brevi a Venezia?

Qui abbiamo grandissime sorprese, che potranno incoraggiare chiunque sia indeciso tra l’affitto breve e l’affitto lungo.

Una casa che riesca a far guadagnare poco più di 61600€ all’anno tramite affitti brevi Venezia è occupata normalmente per circa i due terzi dell’anno. Quindi il margine di rischio è esiguo. Se consideriamo appunto il flusso di turisti che pernottano normalmente e l’alta probabilità che la vostra casa sia occupata da un inquilino per un ridotto periodo di tempo.

Affitti brevi a Venezia e stabilità economica

Se intendete con il termine stabilità economica che potete aspettarvi ogni mese la stessa cifra, la risposta è no. Ma tranquilli, c’è un’ottima notizia. Una casa a Venezia composta da 3 locali, quando è bassa stagione, ossia nei periodi di Novembre o Aprile porterà comunque al suo proprietario un buon guadagno. Mediamente al mese circa 3 volte quello che si guadagnerebbe con un affitto lungo. L’affitto breve farebbe comunque guadagnare intorno ai 4000€! Quindi, un affare!

Leggi anche:  Affitti brevi casa vacanze di lusso: un trend in forte crescita

Ma se volessimo chiederci i guadagni negli altri mesi? Ad esempio quelli di massimo profitto per l’affittuario di breve. Nei periodi di alta stagione, come Giugno, si arriva oltre i 7300€ e a Luglio oltre gli 8400€. Un guadagno formidabile, giustificato dal fatto che il turista potrà godere di una delle città d’arte più belle al mondo. Un gioiello inestimabile che non ha mai perso fascino nei secoli. Questo prezzo è un giusto prezzo se consideriamo la possibilità di vivere in un sogno. Far parte dell’atmosfera di fascino e mistero che solo la Città delle gondole e delle maschere può offrire.

Affitti brevi opportunità per tutti

Questa opportunità di guadagno, mettendo a profitto il proprio immobile, non è aperta solamente a chi abbia un trilocale a disposizione. Può essere colta anche da chi avesse una casa più piccola o anche una sola stanza da affittare. I risultati delle ricerche sono anche in questo caso incoraggianti.

Un bilocale a Venezia può, infatti, fa guadagnare in media annualmente poco più di 46300  € . Mentre un monolocale poco più di 40000 €. Le opportunità non finiscono qui. Chi avesse a disposizione solamente una stanza, ad esempio quella dei figli ormai adulti, può aspettarsi un guadagno di oltre i 21000 € con gli affitti brevi.

Come ci si può aspettare, coloro che potrebbero beneficiare maggiormente dal turismo di breve periodo sono gli affittuari con a disposizione un quadrilocale o una casa con ancora più stanze. In tal caso, il fortunato proprietario potrebbe prevedere un guadagno annuale  medio di ben 88 496 euro.

Rivolgiti a Guesthero per la gestione degli affitti brevi

Quindi, cos’altro aspettare? Se volete poter guadagnare il massimo dal vostro appartamento a Venezia senza tutte le noie di chi cerca direttamente i clienti, non aspettate a contattare noi di Guesthero!

 

Comments are closed.