Affitti brevi Venezia: la capitale del turismo di massa

Affitti brevi Venezia: la capitale del turismo di massa

Affitti brevi Venezia – Airbnb elegge Venezia capitale del turismo di massa

Affitti brevi Venezia: come funzionano?

Per affitti brevi Venezia si intende un canone di locazione dalla durata minima di 3 giorni a una durata massima di 30 giorni. Questa formula di affitto ha molti vantaggi sia per gli host (proprietario dell’immobile) che per i guest (ospiti).

Vantaggi degli host

  • vantaggio economico: i proprietari scegliendo la modalità dell’affitto breve riesco ad aumentare del 50% il guadagno rispetto all’affitto tradizionale 4+4. Inoltre non devono sostenere i costi di intermediazione. Di conseguenza l’affitto breve risulta essere molto conveniente in quanto possibile massimizzare i guadagni e ridurre i rischi di morosità.
  • flessibilità: il proprietario può richiedere in ogni momento la disponibilità del suo appartamento. Questo si rivela ideale per chi deve affittare seconde case oppure si trova temporaneamente all’estero e non vuole lasciare l’appartamento sfitto.
  • tassazione: grazie all’introduzione della cedolare secca, il proprietario si trova a sostenere un costo fiscale inferiore che gli permette di  ridurre il canone rendendo la sua offerta più attraente. Inoltre con questo sistema, l’imposta di registro e di bollo vengono azzerate.

Vantaggi dei guest

  • risparmio: scegliendo una casa vacanze o una stanza in affitto breve consente all’ospite un risparmio considerevole rispetto a una camera d’albergo.
  • comodità: scegliendo una casa con la formula affitto breve, l’ospite gode di maggior flessibilità nell’orario di check-in e check-out, autonomia per i pasti, privacy.
  • atmosfera: soggiornare in un appartamento in una città nuova, permette di vivere un’esperienza unica sentendosi come a casa

Perché scegliere affitti brevi Venezia?

affitti brevi venezia guesthero

Airbnb, piattaforma leader nel mercato degli affitti brevi online, ha presentato un rapporto dal titolo “turismo sostenibile” in cui nomina Venezia capitale mondiale del turismo di massa battendo città quali Barcellona, Amsterdam e Bangkok.
[n1related i=”0″] I turisti giunti nella città lagunare nel 2017 sono stati 20 milioni che divisi per il numero di residenti (270 mila) risultano essere 73.8 turisti l’anno per ogni residente. Un numero così elevato è incoraggiante per tutti coloro che possiedono un appartamento in città e vogliono ricavarne un profitto con la modalità degli affitti brevi.

Leggi anche:  Affittare casa a Milano per brevi periodi: come fare

605 mila ospiti hanno scelto Airbnb per prenotare il loro soggiorno a Venezia nel 2017, dimostrando una preferenza per l’affitto breve di una casa che permette loro di vivere come cittadini temporanei della città.

Possiedi una casa a Venezia? Affidati a Guesthero

Visto l’elevato numero di turisti, affittare il proprio appartamento per un breve periodo, si rivela un’ottima opportunità di profitto. Tuttavia, la gestione dell’affitto richiede tempo e capacità soprattutto per quanto riguarda la gestione online degli annunci e delle prenotazioni.

Guesthero, specializzata nella gestione di affitti brevi, si prende carico di tutti i servizi relativi all’affitto quali:

  • creazione di profili dell’host su piattaforme come Airbnb e Booking
  • creazione di annunci e ottimizzazione del profilo
  • gestione prenotazioni
  • selezione dell’ospite
  • servizio customer care
  • gestione pagamenti e CAV

Contattaci per una consulenza e una valutazione della tua casa. scopri quanto puoi guadagnare con affitti brevi Venezia.

 

SalvaSalva

SalvaSalva

Comments are closed.