Affitti brevi successo: case vacanze in affitto breve crescono - Guesthero free web hit counter

Affitti brevi successo: case vacanze in affitto breve crescono

Affitti brevi successo – in aumento le case vacanze adibite ad affitto breve in Italia, la locazione turistica è diventato un vero business

Affitti brevi successo

Secondo i dati ISTAT del 2017 le case vacanze adibite ad affitto breve sono aumentate del 58% in dieci anni, infatti il numero è passato da 68.129 nel 2008 a 107.366 oggi.
[n1related i=”0″] La decisione di trasformare le locazioni turistiche in un vero e proprio business rappresenta un trend in ascesa, anche uno studio di Tecnocasa lo ha confermato dimostrando che tra il 2013 e 2017 gran parte degli acquisti immobiliari sono stati fatti a scopo di investimento. A Milano e provincia l’acquisto di una seconda casa è passato dal 18,2% al 29,3%, a Napoli da 27,9% al 41,4% e in generale in tutte le località turistiche dal Lago di Garda alla costiera Amalfitana il numero è in rialzo.

Cosa sono gli affitti brevi

Hai sentito parlare di affitti brevi ma non sai esattamente di cosa si tratta? Ecco alcune informazioni per chiarirti le idee. L’affitto breve è una modalità di affitto alternativa rispetto a quello tradizionale e meno vincolante. Contratto affitto breve, infatti, non può superare i 18 mesi ed è quindi ideale per una persona che si trasferisce temporaneamente in un’altra città o per turisti che preferiscono soggiornare in una casa privata piuttosto che nel classico albergo. Esistono due tipologie di contratto affitto breve:

  • affitto breve turistico: se la durata non supera i 30 giorni
  • affitto transitorio: se la durata è maggiore di 30 giorni ma rientra nel massimo di 18 mesi
Leggi anche:  Contratto di locazione ad uso transitorio: guida

Nel primo caso non è necessaria le registrazione del contratto presso l’Agenzia delle Entrate mentre nel secondo caso serve una certificazione con marca da bollo.

Affitti brevi normativa

affitti brevi successo

L’affitto breve è regolato da un decreto legislativo del 2017 e che, oltre a dare una definizione di locazione turistica, stabilisce che si applichi la cedolare secca per locazioni fino a 30 giorni e i dati del contratto devono essere comunicati all’Agenzia delle Entrate.

Località più remunerative per affitto breve

Uno studio di Casevacanza.it ha fatto una lista delle 20 località estive più profittevoli per chi decide di iniziare l’attività di affitto breve. Sul podio salgono l’isola d’Elba dove il prezzo medio per notte è di €300, seguita da Palau (Sassari) dove il prezzo è sui €272 e San Giminiano con un prezzo di €246. La Sardegna è la regione che registra il più alto numero di host in Italia seguita da Toscana e il più economico Adriatico.

Gestione affitti brevi Milano

Dato affitti brevi successo, vuoi provare anche tu a investire nel mattone con la formula affitti brevi? Affitta il tuo appartamento! Ecco cosa bisogna fare per iniziare l’attività:

Guesthero

Se non puoi occuparti personalmente di tutte le attività necessarie per iniziare l’attività di affittuario rivolgiti a un property manager. Si tratta di intermediari esperti nella gestione appartamenti per conto dei propri clienti. Guesthero è uno di questi, situato a Milano, offre ai suoi clienti la possibilità di scegliere tra due pacchetti di offerte.

Leggi anche:  Come cancellarsi da Airbnb in pochi semplici passaggi

Pacchetto standard

Prevede:

  • creazione di annunci sui portali online più importanti come Airbnb
  • gestiamo prenotazioni online
  • gestione pagamenti verificando gli incassi

Pacchetto premium

In aggiunta ai servizi del pacchetto standard, prevede:

  • l’accoglienza dell’ospite
  • il servizio di pulizia e lavaggio biancheria
  • di check-in/check-out
  • shooting fotografico con un professionista

Firmando il contratto con noi il cliente potrà usufruire anche di una polizza assicurativa .

Contattaci per una consulenza specializzata e per una valutazione del tuo appartamento.

Comments are closed.