affitti brevi sicurezza domestica

Chi decide di affittare le proprie case con affitti brevi, deve comunque renderla sicura ed ospitale. Infatti viaggiare con Airbnb è sinonimo di ospitalità senza prescindere dalla sicurezza e dal rispetto della privacy.

E’ importante dunque prestare attenzione all’argomento affitti brevi sicurezza domestica.
[n1related i=”0″] affitti brevi sicurezza domestica

In primis bisogna assicurarsi che l’ alloggio rispetti le normative di sicurezza della zona in cui si trova; poi bisogna fare molta attenzione alla sicurezza elettrica: riparare eventuali cavi esposti; assicurarsi che tutte le apparecchiature siano state installate in modo appropriato e sicuro. E ancora eliminare tutti gli ostacoli che potrebbero far cadere gli ospiti o segnalarli chiaramente.

Ogni casa è diversa e bisognerebbe valutare ciò che il singolo alloggio necessita. Per esempio, potrebbe essere molto utile avere un rilevatore di fumo e monossido di carbonio funzionante nella casa.

Airbnb incoraggia tutti i suoi host ad installare un rilevatore di fumo e di monossido di carbonio nel proprio alloggio e a controllarli periodicamente. Per incentivare tali installazioni, Airbnb si impegna a consegnare gratuitamente 25000 dispositivi agli host con il principio del “primo arrivato, primo servito”. In seguito i rilevatori potranno essere prenotati direttamente in azienda e Airbnb si impegna ad anticipare i pagamenti.

Airbnb immagina un futuro in cui le abitazioni siano concepite per proteggerci, per migliorare il nostro confort e la qualità della nostra vita. Mentre i tempi e le tecnologie cambiano e si evolvono, Airbnb si impegna per cercare di essere sempre innovativo, trovando nuovi modi per aiutare gli host nel rendere la propria casa un luogo più accogliente in cui vivere.

 Organizzazioni da tutto il mondo si stanno impegnando nell’educazione dei proprietari di abitazioni in materia di affitti brevi sicurezza domestica. In Nord America, per esempio, solo il 40% delle abitazioni hanno i suddetti rilevatori di fumo e di monossido di carbonio e in Gran Bretagna si scende al 16%, sperando che questi dati possano sempre aumentare perchè non si può prescindere dalla sicurezza.

Comments are closed.